Durata: 8 GIORNI
Luogo: RUSSIA
Prezzo: Da €1780
Programma di viaggio: scarica il PDF

PARTENZE DI GRUPPO 2020: 25 gennaio / 8, 15, 22, 29 febbraio / 7, 14 marzo

Viaggio invernale nella Russia Settentrionale con partenza dai magnifici paesaggi innevati della Penisola di Kola, cacciando l’aurora boreale e scoprendo la vivace città di Murmansk; il piccolo villaggio di pescatori Teriberka; la regione Sami di Lovozero, con possibilità di provare la slitta trainata da husky o renne, per poi proseguire verso la Karelia con i suggestivi edifici in legno dell’Isola di Kizhi.

DURATA : 8 giorni / 7 notti

PUNTI FORTI :
● Lo spettacolo luminoso dell’Aurora Boreale della Penisola di Kola;
Murmansk, la città più grande dell’Artico russo e il primo Rompighiaccio Lenin;
Teriberka e gli spettacolari paesaggi del Mare di Barents;
La comunità Sami di Lovozero;
Isola di Kizhi e le sue magnifiche chiese di legno in hovercraft;
Safari in motoslitta nelle montagne Khibiny

GIORNO 1 – BENVENUTI NELLA PENISOLA DI KOLA!
Italia – Volo – Murmansk
Arrivo in aeroporto in tempo utile e partenza per la Russia. Arrivo a Murmansk, disbrigo delle formalità doganali, incontro con il nostro personale locale e trasferimento in hotel Meridian o similare. Pasti liberi.
Opzionale: Uscita serale alla ricerca dell’aurora boreale.

GIORNO 2
Murmansk
Prima colazione e partenza per la visita di Murmansk per scoprire la storia della città più grande dell’Artico russo, fondata nel 1916 con il nome di Romanovna-Murmanye e rinominata in Murmansk durante la seconda guerra mondiale. Visiteremo il vivace centro città; il monumento del faro con accanto il famoso sottomarino Kursk, i cui 118 uomini persero la vita nel 2000 durante un’esercitazione nel Mare di Barents; la Chiesa del Salvatore sulle Acque con le sue cupole dorate; il capanno dei Bagnanti – la sede dei “trichechi” russi, gli impavidi nuotatori che non temono le acque ghiacciate del lago Semyonovskoe; l’imponente monumento Alyosha, che commemora i combattenti caduti durante la Grande Guerra Patriottica; il maestoso monumento dei Difensori dell’Artico, installato su una collina sopra la città nel 1974 e visibile da quasi ogni angolazione. Pranzo in un ristorante locale e visita dell primo Rompighiaccio Nucleare Lenin (chiuso lunedì e martedì) del 1957. Rientro in hotel e tempo libero a disposizione. Pernottamento in hotel Meridian o similare. Mezza pensione con pranzo.
Opzionale: Uscita serale alla ricerca dell’aurora boreale.

GIORNO 3
Murmansk – Teriberka – Murmansk (120 km a tratta)
Prima colazione e partenza verso il villaggio Teriberka sulle rive del Mare di Barents. Dopo aver attraversato la strada invernale di neve e ghiaccio, ci troveremo in un piccolo villaggio di pescatori, uno dei luoghi più pittoreschi dell’Artico Russo con le casette di legno, edifici sovietici abbandonati, carcasse di vecchie navi sulla costa e un particolarissimo cimitero sul mare. Scopriremo tutto il misticismo di questo luogo quasi abbandonato alla natura selvaggia e seguiremo le tappe in cui è stato girato il famoso film “Leviathan” di Alexei Zvyagintsev nel 2015, vincitore del Golden Globe. Pranzo in un ristorante locale e partenza alla scoperta dei fiordi del mare di Barents in slitte di legno trainate da una motoslitta. In serata rientro a Murmansk e pernottamento in hotel Meridian o similare. Mezza pensione con pranzo.
Opzionale: Uscita serale alla ricerca dell’aurora boreale.

GIORNO 4
Murmansk – Lovozero – Kirovsk
Prima colazione e partenza verso il villaggio Sami Sam-Siyt. Oggi, dei 1600 sami russi, circa 900 vivono nella regione di Lovozero, che nel 2017 ha festeggiato 500 anni dalla sua fondazione. Scopriremo la quotidianità degli aborigeni del Nord, le loro abitazioni tradizionali con pavimento coperto da pellicce di renna (Kuvaksa), la cucina locale e avremo l’occasione di partecipare ai rituali sami e richiamare gli spiriti per esaudire i nostri desideri, incontreremo renne, husky e volpi polari con possibilità di escursione in slitta trainata dalle renne. Pranzo con zuppa tradizionale di pesce Sami, carne di renna o pesce e, per finire in bellezza, torta di bacche locali. Proseguimento del percorso verso la fattoria di Husky siberiani Lesnaya Elan per provare l’esperienza indimenticabile di slitta trainata da questi dolcissimi animali. Nel pomeriggio trasferimento a Kirovsk (186 km circa). Pernottamento in hotel Severnaya o similare. Mezza pensione con pranzo. Opzionale: Uscita serale alla ricerca dell’aurora boreale.

GIORNO 5
Kirovsk – Snow Village – Kirovsk – Treno per Petrozavodsk
Prima colazione e trasferimento verso il Villaggio della Neve (ingresso Rub 600 per persona), che incanterà i visitatori con le sue sculture di ghiaccio e labirinti bianchi. Avrete possibilità di provare diverse attività opzionali sulla neve come safari in motoslitta nelle pittoresche montagne Khibiny attraversando le valli di Maly Vudyavr e Kukisvumsk fino al punto più alto con il panorama a volo d’uccello (prenotare prima della partenza) o salire sulla gigantesca giostra “banana” attaccata a una motoslitta. Quando vi sarete stancati delle attività all’aperto, potrete rientrare in hotel di Kirovsk (servizio taxi escluso, 5 km di tragitto, Rub 200 circa per macchina) o visitare il centro espositivo di estrazione mineraria e pietre colorate. Alle 22:30 trasferimento alla stazione ferroviaria di Apatity per prendere il treno notturno verso Petrozavodsk delle 23:30 (senza guida). Notte in treno. Pasti liberi.
Opzionale: Uscita serale alla ricerca dell’aurora boreale.

GIORNO 6 – BENVENUTI IN KARELIA!
Petrozavodsk
Arrivo a Petrozavodsk alle 14:50, incontro con il nostro personale locale e trasferimento in hotel. Partenza per l’escursione a piedi di due di Petrozavodsk, l’unica città russa che prende il nome da Pietro il Grande (“Fabbrica di Pietro”, fabbrica di armi costruita nel 1703). Percorreremo il Lungolago Onega, un museo a cielo aperto con sculture realizzate da artisti contemporanei sia locali che stranieri. Rientro in hotel Karelia o similare per il pernottamento. Pasti liberi.

GIORNO 7
Petrozavodsk – Kizhi – Petrozavodsk – Treno per San Pietroburgo
Prima colazione, trasferimento al porto e partenza in hovercraft sul lago Onega ghiacciato verso l’isola di Kizhi. Visita della Riserva-Museo di Kizhi di architettura lignea e storia culturale con la magnifica chiesa della Trasfigurazione incoronata da 30 cupole in miniatura, uno degli edifici in legno più caratteristici della Russia, la piccola Chiesa della Resurrezione di Lazzaro, la Chiesa dell’Intercessione. Pranzo in un ristorante locale e rientro a Petrozavodsk. Trasferimento alla stazione ferroviaria per prendere il treno notturno verso San Pietroburgo delle 22:40 (senza guida). Notte in treno. Mezza pensione con pranzo.GIORNO 8
San Pietroburgo – Volo – Italia
Arrivo a San Pietroburgo alle 06:24, trasferimento autonomo in aeroporto in tempo utile per il volo di rientro.
*Su richiesta è possibile prolungare il tour a San Pietroburgo