altai teletskoe
Durata: 8 GIORNI
Luogo: RUSSIA
Prezzo: Da €2200
Programma di viaggio: scarica il PDF

PARTENZE GARANTITE 2020: 22 MAGGIO / 19 GIUGNO / 3 LUGLIO / 21 AGOSTO / 4 SETTEMBRE

Un’esperienza unica e irripetibile per esplorare e conoscere la natura incontaminata dei Monti Altai sulle rive del lago Teletskoe, ammirare le sue acque cristalline, sentire il profumo delle conifere montane, scoprire autentici villaggi siberiani e le tradizioni tipiche dell’Altai e incontrare la mummia della mitica principessa Ukok.

PUNTI FORTI:

● Lago Teletskoe, soprannominato il “Piccolo Baikal”, il più profondo dell’Altai;
● Rafting sul fiume Biya;
● Paesaggi incontaminati Siberiani;
● Visita al Museo Nazionale per conoscere la mummia principessa Ukok.

GIORNO 1
Italia – Volo
Arrivo in aeroporto in tempo utile, disbrigo delle formalità doganali e partenza per la Russia.

GIORNO 2
Volo – Barnaul – Lago Teletskoe 410 km circa
Arrivo all’aeroporto di Barnaul, disbrigo delle formalità d’entrata e incontro con il nostro personale locale. Trasferimento sulla riva del lago Teletskoe. Il lago Teletskoe è incluso nella lista del patrimonio mondiale dell’UNESCO, è il lago più profondo dell’Altai ed è uno dei cinque laghi più profondi della Russia (325 metri). Per la sua somiglianza al famoso lago Baikal viene soprannominato il “Piccolo Baikal”. Arrivo e tempo libero a disposizione. Pernottamento in hotel sulle sponde del lago. Pensione completa.

GIORNO 3viaggio in altai lago teletskoe
Lago Teletskoe – Cascata di Korbu
Prima colazione, imbarco sulla leggendaria nave “Pioneer Altai” e partenza per il tour sul Lago Teletskoe fino alla cascata di Korbu, la più grande delle cascate locali. La nave arrivò sul lago Teletskoye negli anni ’60 e da allora ha trasportato oltre 300 mila passeggeri. Durante l’escursione di 5 ore sul lago scoprirete le leggende di Altyn-Kel e della cascata Korbu nella Riserva della Biosfera dell’Altai. In serata concerto di canto “di gola” tipico dell’Altai, una tradizione unica esoterica culturale dei popoli dell’Eurasia e patrimonio culturale immateriale dell’UNESCO. Pernottamento in hotel sulla riva del lago Teletskoe. Pensione completa.

GIORNO 4
Lago Teletskoe – Rafting sul fiume Biya
Prima colazione e partenza per l’esperienza di rafting (difficoltà: facile) sul fiume Biya. Dopo aver superato diverse rapide semplici e sicure, visiterete un apiario di montagna per la degustazione del profumatissimo miele locale delle montagne di Altai. Nel pomeriggio potrete partecipare a un master class di bambole russe da rituale e al programma folcloristico con canti e balli di gruppo tradizionali. Pernottamento in hotel sulla riva del lago Teletskoe. Pensione completa.

GIORNO 5
Lago Teletskoe – Bele
Prima colazione in hotel. La giornata di oggi è dedicata al viaggio in barca sul lago Teletskoye. Attraverserete l’intera area acquatica del serbatoio (80 km), visiterete il punto meridionale del lago Teletskoye e ormeggerete fino alla terrazza di Bele, il luogo più caldo dell’Altai e uno dei posti più belli dell’intero lago e del parco nazionale. La terrazza di Bele è famosa soprattutto per i suoi frutteti di meli, peri, albicocchi e mandorli. Pranzo in famiglia locale. Nel pomeriggio rientro in barca e pernottamento in hotel sulla riva del lago Teletskoe. Pensione completa.

GIORNO 6Lake Teletskoyeago Teletskoe – Villaggio Yaylyu
Prima colazione in hotel e partenza in barca (35 km circa) per Yaylyu, località rurale dell’insediamento di Artybashskoye nel distretto di Turochaksky nella Riserva Naturale di Altai. Letteralmente Yaylyu vuol dire “fertile/con pascolo” ed è uno dei posti più soleggiati del lago, in cui crescono rigogliosi meli, aceri canadesi e querce. Secondo la leggenda, i Cosacchi Siberiani, guidati da Peter Sabanskiy, arrivarono a Yaylyu nel 1633 ed è l’unico posto sul lago, da cui si apre  simultaneamente una vista del sud e del nord. Nel villaggio incontrerete Evgeniy Veselovskiy, il vecchio custode della Riserva dell’Altai, che ci farà scoprire le località più belle, la stazione meteorologica, il motore della più antica motonave del lago, dei formicai giganti, sorgenti di acqua e infine il monte Vaskina. Pranzo nella casa padronale di Evgeny Veselovsky. Pernottamento in guest house in Yaylyu. Pensione completa.

GIORNO 7
Villaggio Yaylyu – Barnaul 410 km circa
Prima colazione in hotel e partenza verso Barnaul. Lungo il percorso sosta per la visita del Museo Nazionale Anokhin con le sue ricche collezioni archeologiche e etnografiche, tra cui il complesso dell’Altopiano di Ukok e la famosa mummia della Principessa di Altai, una nobile donna, forse una sciamana vissuta nel periodo scitico (VI-II secolo a.C.) e adorata dal popolo di Altai. Nel negozio di souvenir del museo è possibile acquistare opere degli artigiani locali. Pernottamento in hotel a Barnaul. Pensione completa.

GIORNO 8
Barnaul – Volo – Italia
Trasferimento in aeroporto in tempo utile per il volo di rientro. Arrivo in Italia e fine dei nostri servizi