Tel: (+39) 055.4627448 — Cell (solo emergenze): (+39) 370.3357615
Chat Whatsapp
Durata: 26 Feb 2023 - 11 Mar 2023
Luogo: ARABIA SAUDITA & GIORDANIA
Prezzo: a partire da € 4200

DATA DI PARTENZA: 26 FEBBRAIO 2023

Il Regno dell’Arabia Saudita è noto per il deserto, il petrolio e i siti più sacri dell’Islam. I viaggiatori che verranno in questo Paese saranno sorpresi dalle tante cose che offre: la bellezza dei paesaggi, i meravigliosi siti archeologici, le persone ospitali e una società completamente diversa da quella occidentale. Per decenni l’Arabia Saudita è stata accessibile solo ai musulmani in pellegrinaggio o per lavoro con un invito speciale. Di recente il paese sta aprendo le porte ai turisti e sta iniziando a modernizzarsi sotto la guida del nuovo principe ereditario.  Cultura, archeologia, natura e un po’ di avventura sono i pilastri di questo programma.

DURATA:  14 GIORNI / 13 NOTTI

PUNTI FORTI: 

  • MONTE NEBO
  • MAR MORTO
  • AL – RAJAJIL
  • ARTE RUPESTRE JUBBAH
  • VALLE DI DESI
  • DESERTO E OASI WADI RUM
  • ROVINE DI AL-ULA
  • PETRA

 

PROGRAMMA: 

GIORNO 1      
VOLO AMMAN
Arrivo all’aeroporto di Amman. Incontro con il nostro staff e trasferimento in albergo. Giornata libera a disposizione per passeggiare tra le vivaci stradine della città o per rilassarsi in un Hammam. Consigliata la visita del mercato di Amman, dove è possibile assaggiare lo street food in una delle tantissime bancarelle che popolano il mercato. Pernottamento in hotel ad Amman.

GIORNO 2  
AMMAN – MADABA – MONTE NEBO – MAR MORTO – AMMAN
Prima colazione in hotel e partenza per Madaba, conosciuta per i suoi mosaici di epoca bizantina. Il più famoso tra questi è quello che riveste il pavimento della Chiesa di San Giorgio, che rappresenta una cartina geografica della Terra Santa. Proseguimento per il Monte Nebo, uno dei luoghi santi più venerati della Giordania, con una spettacolare vista sulla Terra Santa. Spostamento nel punto più basso della Terra: il Mar Morto, un lago che bagna Israele, la Cisgiordania e la Giordania situato 400 metri sotto il livello del mare. Le sue acque dall’elevata salinità permettono di galleggiare facilmente, mentre il suo fango ricco di minerali viene usato per scopi terapeutici e cosmetici.  Ritorno per pernottamento in hotel ad Amman. 

GIORNO 3   
AMMAN – SAKAKA
Dopo la prima colazione, ci trasferiamo a Sakaka, dove possiamo ammirare il castello di Zaabal situato alla testa di una montagna all’estremità nord-ovest di Skaka,  costruito in pietra e argilla con quattro torri agli angoli, il castello è stato il protettore della città e ancora oggi la gente racconta storie leggendarie di questo luogo.Il Pozzo Sisra è un pozzo scavato in una roccia sabbiosa con una profondità di circa 15m. All’interno del pozzo c’è un canale inciso nella roccia che serviva per trasportare l’acqua alle fattorie a partire dal I secolo d.C.Come seconda tappa visitiamo Al-Rajajil, un fantastico insieme di pietre millenarie situato nella provincia di Al-Jawf. Soprannominate Stonehenge dell’Arabia Saudita, si ritiene che le pietre di Al-Rajajil siano state erette più di 6.000 anni fa. Ritorno per pernottamento in hotel a Sakaka.

GIORNO 4  
DOMAT AL JANDAL – JUBBAH
Dopo la prima colazione, ci trasferiamo a Domat Al Jandal dove visitiamo le antiche rovine della città.
Dopo Domat Al Jandal visitiamo Jubbah, il sito di arte rupestre più famoso dell’Arabia Saudita, dichiarato dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità. Le incisioni che si trovano sul Jabal Umm Sinman mostrano una grande varietà di rappresentazioni e coprono un ampio periodo di tempo, con alcune incisioni che potrebbero risalire fino a 10.000 anni fa. Jubbah ospita le due incisioni più emblematiche dell’Arabia Saudita: la prima rappresenta un personaggio che ne domina uno più piccolo, forse l’emblema di un antico re; la seconda rappresenta un carro trainato da due cavalli.  Pernottamento in hotel a Jubbah.

GIORNO 5    
JUBBAH – AL-ULA
Dopo la prima colazione partenza per Al-Ula, ricca di storia. È stata capitale degli antichi regni di Dadan e Lihyan, che controllavano il commercio carovaniero. Al-Ula Heritage Village, città fantasma nota anche come Ad-Deerah, è un antico villaggio arabo ottimamente conservato, in cui le persone dell’oasi si trasferirono circa 8 secoli fa e vi abitarono fino al XX secolo. Fu costruito in una parte più alta della valle per essere al riparo dalle inondazioni che possono verificarsi durante la stagione delle piogge. Nella sua massima espansione la città contava oltre 1000 case. Nel mezzo del villaggio storico di Al-Ula si trova ancora un piccolo forte conosciuto come Musa Ibn Nusayr Fort; probabilmente la struttura era già fortificata in epoca dedanita o lihyanita poiché sono state scoperte alcune iscrizioni dedanitiche sulla roccia dove fu costruito il forte.  Pernottamento in campo tendato ad Al Ula. 

GIORNO 6   
AL-ULA
Le distese battute dal vento di Al-Ula sono un vero museo vivente che abbraccia centinaia di anni di storia araba. Visita le tombe rupestri di Hegra, l’antica capitale di Dadan e le sue tombe dei leoni, la “biblioteca aperta” di iscrizioni nelle rocce a Jabal Ikmah, città vecchia di Al-Ula  del XII secolo, il Forte di Hegra del XVIII secolo, la stazione ferroviaria di Hijaz e molto altro. L’antica Oasi di Hegra era un rigoglioso giardino costituito da tre strati di vegetazione. Il primo strato protettivo era formato dalle palme da dattero, che fornivano ombra e riparo ai numerosi alberi da frutto sottostanti. Peschi, albicocche, uva, melograni, ulivi e fichi riempivano il secondo strato mentre nel terzo si coltivavano grano, legumi e cotone. Pernottamento in campo tendato ad Al Ula. 

GIORNO 7  
AL-ULA – VALLE DI DESI 
Desi Valley è una regione montuosa e uno dei paesaggi naturali più belli dell’Arabia Saudita. Incastonata tra le imponenti scarpate nella regione settentrionale dell’Arabia Saudita nella provincia di Tabuk, la valle si trova a 400 metri sul livello del mare. Il nome Valle di Desi si traduce in “La valle delle palme” perché il fondovalle è circondato da enormi scogliere di arenaria perfette per l’esplorazione. Pernottamento in hotel nella Valle di Desi.

GIORNO 8
VALLE DI DESI – DUBA – TABUK
Dopo la prima colazione partenza per Duba, una piccola città situata nella parte nord della costa del Mar Rosso nella provincia di Tabuk dove visiteremo il forte ed il mercato del pesce. Dopo la visita di Duba ci spostiamo a Tabuk.  Pernottamento in hotel a Tabuk. 

GIORNO 9  
RAS AL SHAKH HAMEED – TAYIB ISM – MAGNA – MEDYAN – HAQIL 
Dopo la prima colazione partenza per Ras ِAl Shakh Hamid, punta occidentale dell’Arabia Saudita: un bellissimo promontorio panoramico con bellissime spiagge situato nella provincia di Tabuk, all’incrocio tra il Mar Rosso e il Golfo di Aqaba. Proseguimento per Tayib ism (“la valle di Mosè”), situata nella provincia di Tabuk a soli 15 Km a nord della città costiera di Maqna. Questa incredibile valle è una meraviglia naturale dell’Arabia Saudita: una massa granitica alta 600 metri che sprofonda nel Golfo di Aqaba. La valle ospita numerose palme e canneti, nonché un piccolo ruscello di acqua cristallina che offre ai visitatori l’accesso a una splendida oasi. Successivamente partiamo per Magna un’affascinante cittadina costiera situata sul Golfo di Aqaba che si affaccia sull’Egitto e sui monti del Sinai, famosa per i suoi pozzi che furono testimoni di un episodio importante della vita del profeta Mosè. Partenza alla volta dell’antica terra di Medyan, nota per essere il luogo in cui il profeta Mosè cercò rifugio dopo essere fuggito dall’Egitto e dove incontrò il profeta Jethro che riconobbe in Mosè un’anima pura e gli diede una delle sue figlie. Mosè visse qui per dieci anni, prima di tornare in Egitto per liberare il suo popolo dal faraone Ramses II. Proseguimento verso Haqil. Pernottamento in hotel a Haqil. 

GIORNO 10  
CONFINI DI HAQIL – WADI RUM
Dopo la prima colazione ci spostiamo presso i confini di Haqil in direzione del bellissimo deserto Wadi Rum: un Jeep-safari permetterà di godere appieno del paesaggio di questo magico deserto. Pernottamento in hotel a Wadi Rum.

GIORNO 11
WADI RUM

Dopo la prima colazione si prosegue verso un antico luogo di passaggio delle carovane che, cariche di merce preziosa, dalla penisola arabica si spostavano verso nord per raggiungere i porti del Mediterraneo. La sua bellezza è caratterizzata da montagne segnate dal tempo, da letti di antichi laghi oramai prosciugati e da altissime dune di color rosso intenso. In questi luoghi un ricercatore italiano, il professor Borzatti, ha ritrovato alcuni reperti del più antico alfabeto che si conosca, il Tamudico, che risale a 6.000 anni fa. Numerose inoltre sono le incisioni e le pitture rupestri scolpite nelle rocce della famosa “valle della luna”.

GIORNO 12
WADI RUM – PETRA
Dopo la prima colazione, visita della “città rosa-rossa” di Petra, il sito più famoso e meraviglioso della Giordania e Patrimonio Mondiale UNESCO. Questa città, nascosta dietro una barriera quasi impenetrabile di aspre montagne, è interamente scavata nella roccia e vanta scenari incomparabili che ne fanno il sito antico più maestoso e imponente ancora in piedi oggi. Petra è l’eredità dei Nabatei, un popolo arabo che si stabilì nel sud della Giordania più di 2000 anni fa. Vi si entra attraversando il Siq, una gola profonda e stretta che porta al famoso monumento di Petra: al-Khazneh o Il Tesoro. Ma questo è solo l’inizio: proseguendo la camminata, infatti, si scoprono centinaia di edifici scavati nella roccia ed erosi dal tempo con favolose pareti multicolori. Pernottamento in hotel a Petra.

GIORNO 13
PETRA – DANA – KERAK – AMMAN

Dopo la prima colazione a Petra ci trasferiamo a Dana, un villaggio nella zona di Feynan nella Giordania centro-occidentale, offre una vista sul Wadi Araba e ospita la Riserva della Biosfera di Dana, una delle prime riserve naturali della Giordania. Dopo ci muoviamo verso Kerak, una città nota per il suo castello medievale, che è uno dei tre più grandi castelli della regione. Si trova su una collina a circa 1.000 metri sul livello del mare ed è circondato da una valle. Al-Karak ha una vista sul Mar Morto. La città è stata costruita intorno al castello e ha edifici del periodo ottomano del 19 ° secolo. Trasferimento ad Amman e pernottamento in hotel.


GIORNO 14
AMMAN – VOLO DI RIENTRO
Trasferimento in aeroporto per il volo di rientro in Italia. Arrivo e fine dei nostri servizi.

Gratis Immagine gratuita di arabia saudita, canyon, deserto di tayma Foto a disposizione