Durata: 27 Dic 2019 - 02 Gen 2020
Luogo: ARMENIA
Prezzo: Da € 1400
Programma di viaggio: scarica il PDF

PARTENZA DI GRUPPO: DAL 27 DICEMBRE 2019 AL 2 GENNAIO 2020

Una settimana per scoprire Yerevan e dintorni durante la magia del periodo di Capodanno. Visiteremo i tipici e più antichi monasteri, il tempio di Garni testimonianza del periodo ellenistico, la capitale religiosa dell’Armenia e la prima chiesa cristiana del paese. Senza dimenticare il contatto con la popolazione e la scoperta degli usi e costumi.

PUNTI FORTI:

• Yerevan
• monasteri e chiese secolari 
• laboratorio artigianale
• cena tipica in famiglia
• serata di Capodanno con musica e danze tradizionali

GIORNO 1
Italia – Volo – Yerevan
Arrivo in aeroporto in tempo utile, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza per l’Armenia. Arrivo ed
accoglienza all’aeroporto internazionale di ‘’Zvartnots’’. Trasferimento e sistemazione all’hotel “Ani Plaza’’ o
similare. Pensione completa.

GIORNO 2
Yerevan – Hovhannavanq – Byurakan – Yerevan
Dopo la colazione si partirà per la regione di Aragatsotsn, distesa sulle pendici del monte Aragats i cui quattro
picchi svettano fieramente verso le nuvole (4.095 m) nascondendo al centro il laghetto ‘’Qare Lich’’ formatosi dal
cratere vulcanico. La mattinata sarà dedicata alla visita del monastero di Hovhannavanq che affonda le sue radici
nel IV secolo quando San Gregorio l’Illuminatore portò qui le reliquie di San Giovanni Battista e vi fondò un
convento. Il complesso spicca notevolmente per le sua ricca architettura e le impressionanti soluzioni sulle facciate
delle chiese. Proseguiremo poi per il villaggio di Byurakan dove, grazie ad un gruppo folcloristico, assisteremo alla
scena della nascita di Gesù Cristo e scopriremo le tradizioni degli Armeni antichi durante la magica notte del
Capodanno. Rientro all’hotel “Ani Plaza’’, o similare, e cena. Pensione completa.

GIORNO 3
Yerevan
Dopo la prima colazione tour panoramico della capitale: la Piazza della Repubblica considerata il cuore della città,
il Teatro Accademico Nazionale di Opera e Balletto, la moderna e vivace Via Pedonale, il recente ed affascinante
monumento della ‘’Cascata’’, la via amministrativa con il Parlamento, la Residenza del Presidente della Repubblica
e le diverse ambasciate dei paesi stranieri. Visiteremo inoltre il Museo di Matenadaran, istituto delle ricerche dei
manoscritti antichi che contiene più di 16.000 manoscritti su pergamena; il Monumento Commemorativo del Genocidio Armeno perpetrato dai Giovani Turchi agli inizi del XX secolo e la fabbrica di Ararat per degustare il famoso brandy armeno. Nel tardo pomeriggio visita ad un laboratorio sociale didattico a Yerevan dove tutti i partecipanti saranno coinvolti nell’emozionante e creativa attività del corso di feltro. Un’esperienza unica e particolare per arricchire le proprie conoscenze artistiche e divertirsi nella preparazione di piccoli oggetti
artigianali. Si concluderà la giornata con una passeggiata serale nella via pedonale ‘’Northern Avenue’’ piena delle
luci e dei colori delle botteghe natalizie. Cena e pernottamento nell’hotel “Ani Plaza’’ o similare. Pensione
completa.

GIORNO 4
Yerevan – Khor Virap – Noravanq – Yerevan
Dopo la prima colazione in albergo andremo alla ricerca delle radici del Cristianesimo in Armenia (regione di
Ararat). La prima scoperta sarà il monastero di Khor Virap, eretto sui resti del carcere dell’antica capitale di
Artasciat, dove in una fossa profonda fu imprigionato per 13 anni San Gregorio l’Illuminatore, il primo catholicos
di tutti gli Armeni (capo supremo della chiesa armena). Grazie a lui gli Armeni diventarono la prima nazione al
mondo ad adottare il Cristianesimo come religione di Stato nel 301. Dal monastero potrete godere della
magnifica veduta sul mitico monte Ararat. Il percorso continuerà alla volta della regione di Vayots Dzor dove,
penetrando nel regno delle rocce rosse, visiteremo il monastero di Noravanq (XIII secolo) che sorge
nell’isolamento totale della gola pittoresca di Amaghu. Rientro a Yerevan, cena, pernottamento nell’hotel “Ani
Plaza’’ o similare. Pensione completa.

GIORNO 5
Yereva – Garni – Gheghard – Yerevan
Prima colazione in albergo e partenza. Lasciando Yerevan arriveremo alla perla dell’architettura armena: il
monastero di Gheghardavanq, che ci sorprenderà con le sue due chiese scavate direttamente nelle rocce dove,
durante le invasioni degli arabi, veniva nascosta la lancia che trafisse il costato di Gesù durante la crocifissione.
Questa attualmente si trova esposta nel museo di Edjmiatsin. La tappa successiva sarà il tempio di Garni: unica
testimonianza del periodo ellenistico in Armenia, dedicato al dio di sole, cioè Mitra. Al ritorno a Yerevan ci
aspetterà il mercato delle spezie e della frutta. Infine cena e serata di capodanno con danze, canzoni e musica
tradizionale armena! Per chi volesse, si potrà partecipare anche alla messa notturna della benedizione di
melograno in una delle chiese di Yerevan (dopo la messa si ritorna al ristorante). Rientro in hotel “Ani Plaza’’ o
similare. Pensione completa.

GIORNO 6
Yerevan – Edjmiatsin – Zvartnots – Yerevan
Dopo la lunga notte del Capodanno, colazione in hotel e mattina libera. La giornata continuerà con il pranzo in un
locale tipico e poi si partirà alla scoperta della capitale religiosa dell’Armenia: la città di Edjmiatsin, dove batte il
cuore della chiesa armena apostolica e dove risiede il Catholicos attuale Gareghin Secondo. Oltre a visitare la
prima chiesa cristiana in Armenia si ammireranno gli affascinanti ruderi della cattedrale di Zvartnots (VII secolo) e la chiesa plurisecolare della Santa Hripsime, che è lo specchio dell’architettura armena religiosa. Rientro a Yerevan.
Trascorreremo l’ultima serata presso una famiglia che ci offrirà una tipica cena di Capodanno. Rientro in hotel “Ani
Plaza’’ o similare. Pensione completa.

GIORNO 7
Yerevan – volo – Italia
Colazione in hotel e partenza per l’aeroporto per il volo di rientro in Italia.