Tel: (+39) 055.4627448 — Cell (solo emergenze): (+39) 370.3357615
Chat Whatsapp
Durata: 03 Ott 2022 - 15 Ott 2022
Luogo: Bhutan - Viaggio di gruppo con accompagnatore Azalai a partire da 6 partecipanti.
Prezzo: da € 3975(Voli Esclusi)
Programma di viaggio: scarica il PDF

Il Bhutan è un luogo straordinario, rimasto quasi completamente immune al passare del tempo. Situato al centro dell’imponente catena montuosa dell’Himalaya, è vissuto per secoli in una sorta di isolamento volontario, lontano dal resto del mondo. Da quando le sue porte sono state aperte, con diffidenza, nel 1974, i visitatori ne sono rimasti ammaliati: l’ambiente è incontaminato, il paesaggio e l’architettura sono maestosi, la gente è ospitale e affascinante e la cultura è unica nella sua purezza. . Nonostante l’immenso potenziale delle sue risorse naturali, il Bhutan è uno dei paesi più poveri dell’Asia, che sfugge completamente alla mentalità del ‘profitto a tutti i costi’ tipica del resto del mondo. Con un piede nel passato e un altro nel futuro, si avvia con fiducia verso la modernizzazione, intesa dal suo punto di vista, proteggendo fieramente la sua antica cultura, le sue risorse naturali e il suo stile di vita profondamente buddhista.

DURATA: 13  giorni /  11 notti

PUNTI FORTI

• Assistere al Festival delle Danze Mascherati di Thimphu
• Cerimonia del Thongdrol al festival di Gangtey Gonpa
• Cerimonia Tangbi Mewang a Bumthang
• Visita al famoso Dzong di Punakha
• Monastero di Taktsang, icona del Bhutan

GIORNO 1 3 Ottobre
Italia – volo
Arrivo in aeroporto in tempo utile per le formalità di imbarco. Partenza dall’Italia con volo di linea in classe economica per Helsinki.  Cambio aeromobile e proseguimento per Nuova Delhi.

GIORNO 2 4 Ottobre
DELHI – PARO- THIMPHU
Arrivo al mattino ad Delhi, cambio aeromobile e proseguimento per Paro. Il volo è molto panoramico e offre scorci notevoli sulla catena Himalayana e sulle vette del Monte Everest, Makalu, Kanchenjunga e Chomolari. Arrivo con volo Druk Air/Bhutan Airlines presso l’aeroporto di Paro. Dopo aver presentato la lettera di approvazione per il visto e passato l’immigrazione, ritiro dei bagagli e incontro con la guida presso l’area arrivi. Trasferimento con automezzi privati da Paro a Thimphu, la moderna capitale del Bhutan, emozionante miscela di tradizione e modernità. All’arrivo proseguimento via terra per Thimpu (55 km, 2 ore circa, 2300 metri di altitudine), capitale del Bhutan, mitico regno di cime, spiritualità, isolamento e sorrisi.

GIORNO 3 5 Ottobre
Thimphu, il Festival di Thimphu
Partecipazione alle principali celebrazioni del Festival di Thimphu che si svolge nel cortile del Trashi Chhoe Dzong il più importante Dzong (fortezza-monastero sede allo stesso tempo del potere religioso, politico e economico) della città. I festivals bhutanesi sono chiamati Tsechu. Gli Tsechu, eseguiti negli Dzong e nei monasteri del Bhutan, sono manifestazioni di più giorni in cui si rievocano la vita e gli insegnamenti di Guru Rinpoche, universalmente riconosciuto come il fondatore delle scuole del buddhismo tibetano. Lo Tsechu può essere compreso come un evento creato dai maestri spirituali per celebrare ed esporre i contenuti degli insegnamenti con la rappresentazione di temi che stimolano un corretto comportamento etico e affermano la capacità di annullare od esorcizzare la negatività che affligge persone ed eventi. Il culmine dello Tsechu è rappresentato dal Cham, uno straordinario insieme di musiche sacre e danze in costume, con maschere rituali, eseguite da monaci e da laici. Tra una manifestazione e l’altra del festival visita dei principali siti d’interesse della città: il Trashi Chhoe Dzong, che ospitò la prima Assemblea Nazionale, oggi sede del Segretariato, della sala del trono e di altri uffici del re, oltre che del Ministero degli Interni e di quello delle Finanze; il Kuensel Phodrang o Buddha Gigante, un’enorme statua alta più di 50 metri, situata sulla cima di una collina che domina la città; il Grande Chorten, con le statue delle divinità tantriche, costruito in memoria di Jigme Dorje terzo re del Bhutan. Cene e pernottamenti in hotel.Pernottamento a Thimphu.

GIORNO 4 6 Ottobre
THIMPU-GANGTEY 
Dopo la prima colazione potrete godere di una strada panoramica attraversando l’ alta montagna di Dochu La (3080 m) e alla Valle Phobjikha passando attraverso fitte foreste di querce, rododendri alberi. Il viaggio continua attraverso il passo di montagna 3,050m dove nelle giornate limpide, le imponenti vette himalayane sono chiaramente visibili. La strada segue la panoramica Dang Chhu prima di salire attraverso foreste di bambù e quercia. Pernottamento a Gangtey.

GIORNO 5 7 Ottobre
GANGTEY FESTIVAL
Ci si alza molto presto la mattina per assistere alla cerimonia del Thongdrol al festival di Gangtey Gonpa, nella valle di Phobjikha. Pranzo in ristorante locale. Pernottamento a Gangtey.

GIORNO 6 8 Ottobre
GANGTEY- BUMTHANG
Dopo la prima colazione, proseguimento per il Trongsa, attraversando il passo Pele-La (3500 m.). Visita al Trongsa Dzong, edificato su una collina a strapiombo sopra l’impetuoso Mangde Chu. E’ lo Dzong edificato nella posizione più spettacolare di tutto il Bhutan. Lo Dzong vi apparirà e e sparirà in lontananza lungo la strada serpeggiante che percorreremo per avvicinarci a questa cittadina, luogo di nascita del primo re del Bhutan. Costruito nel 1648 fu sede del potere del Bhutan centrale e orientale. Sia il primo che il secondo re del Bhutan governarono il paese da questa antica sede. Tutti e quattro i re furono incaricati come Trongsa Penlop (“governatore”) prima di salire al trono, e l’attuale principe ereditario ora detiene il posto. Lo Dzong è una struttura massiccia con molti livelli, che scendono lungo i contorni del crinale su cui è costruita. Proseguimento per Bumthang, a 68 km da Trongsa, un viaggio di circa 2,5 ore che attraversa il passo Yotong-la (3400 m). La strada si inerpica ripidamente fino al passo, a 28 km da Trongsa, per poi scendere attraverso la foresta di conifere in un’ampia valle coltivata, conosciuta come la valle Chumey. Pernottamento a Bumthang.

GIORNO 7 9 Ottobre
BUMTHANG- Festival di Tangbi Mewang
Bumthang è il nome generale dato alla combinazione di quattro valli : Chumey, Choekhor, Tang e Ura con altitudini che variano da 2.600m a 4.000m. Qui si trovano tanti importanti templi buddisti e monasteri. Intero giorno dedicato alla visita della valle di Bumthang: inizierete con il tempio Kurjey Lhakhang è un complesso monastico che deve il proprio nome al guru Rimpoche ed è composto da tre templi distinti: il Guru Lhakhang, il Sampa Lhundrup Lhakhang e il Tempio moderno fatto costruire nel 1964 dalla Regina Madre del 3° Re. Proseguimento per il tempio Jambay Lhakhang, considerato uno dei 108 templi costruiti dal re tibetano Songtsän Gampo in un singolo giorno nel 659 d.C. Ha nel suo interno tre gradini in pietra che rappresentano diversi periodi: il primo, coperto da un asse di legno, rappresenta il passato, l’epoca del Buddha storico, Sakyamuni. Il secondo corrisponde al presente ed è collocato allo stesso livello del pavimento. Il terzo rappresenta l’era che verrà: si dice che quando lo scalino del presente affonderà nella terra. Visita al tempio Tamshing Lhakhang, dove è custodita l’Armatura di Pema Lingpa di ferro pesante circa 25 kg. Si dice che fare tre volte il giro del kora indossandola porti alla cancellazione di tutti i peccati commessi. Questo tempio ospita alcuni dei più antichi dipinti murali in Bhutan). Festival di Tangbi Mewang Il festival di quattro giorni è un’esibizione della ricca tradizione e celebra il patrimonio culturale dell’antica Thangbi Lhakhang. Il clou principale del festival è la cerimonia Mewang. La cerimonia di Mewang (Benedizione del fuoco) viene eseguita in un terreno aperto. I Gomchen eseguono rituali di purificazione, mentre tutte le persone e gli ospiti saltano sulle fiamme per purificarsi dai loro peccati e dalle azioni malvagie. Si ritiene che se uno è in grado di saltare tre volte sulla fiamma, sia protetto dalla sfortuna e le disgrazie vengano rimosse per l’intero anno. Ecco perché persone di ogni ceto sociale tentano di saltare sulla fiamma tre volte per essere benedette per tutto l’anno. Poi, come da programma, vengono eseguiti balli in maschera e balli popolari nel cortile recintato del tempio. In serata tempo libero per una visita della piccolissima città vecchia. Pernottamento a Bumthang.

GIORNO 8 10 Ottobre
BUMTHANG-PUNAKHA
Dopo la prima colazione, check-out dall’hotel e proseguimento per Punakha, la vecchia capitale del Bhutan. Visita della citta del Punakha Dzong, una massiccia struttura costruita all’incrocio di due fiumi. Era la capitale del Bhutan fino al 1955 e serve ancora come residenza invernale dei monaci. Pernottamento a Punakha.

GIORNO 9 11 Ottobre
PUNAKHA
Nel pomeriggio proseguimento per la visita del Chimi Lhakhang (1,200m) che venne edificato dal Lama Drukpa Kunley, conosciuto anche come “il Divino Pazzo”, in quanto scacciava i demoni con la sua “Saetta Magica”. Proseguire in direzione Punakha Dzong, costruito tra il 1637 e il 1638, è la residenza invernale dei monaci.

GIORNO 10 12 Ottobre
PUNAKHA –PARO
Dopo colazione si parte per rientrare a Paro. La prima tappa è nella vicina Lobesa dove, con una piacevole passeggiata, attraversando il villaggio e le risaie si visita il monastero Chimi Lhakhang, il “tempio della fertilità” costruito nel 15° secolo. Si prosegue per il passo Dochula dove si sosta per il pranzo. Arrivo a Paro. Vicino ad una strada in pietra, passando sul ponte in legno a campate “Nymezampa”, coperto da scandole e sormontato da due case di guardia, che attraversa il Paro Chu, visitiamo il Paro Dzong costruito nel 1646 da Zhabdrung Ngawang Namgyal. Qui sono state girate alcune scene del film di Bertolucci “Il piccolo Buddha”. La sua torre centrale a cinque piani, il Ta Dzong, è una delle più belle, con le sue eccezionali opere in legno. Arrivo all’Hotel. Cena e pernottamento in hotel Paro.

GIORNO 11 13 Ottobre
PARO
Dopo la prima colazione salita a piedi al Monastero di Taktsang (4-5 ore di cammino fra andata e ritorno, in alternativa è possibile noleggiare un cavallo per raggiungere il punto panoramico). Conosciuto anche come “Nido della Tigre”, il monastero è sempre stato considerato uno dei luoghi più sacri del regno. Si dice che il Guru Padmasambava (Rinpoche) sia volato qui nell’VIII secolo sul dorso di una tigre per sconfiggere i demoni della regione di paro che si stavano opponendo alla diffusione del buddhismo. Pranzo nella caffetteria del punto panoramico. Nel pomeriggio visita del Dumtse Lhakhang, un’insolito tempio simile a un chorten, edificato nel 1433 da Thangtong Gyalpo, il famoso costruttore di ponti in ferro. Si sviluppa su tre piani che rappresentano l’inferno, la terra e il paradiso, e custodisce al suo interno dipinti murali ritenuti tra i migliori del Bhutan. Cena e pernottamento in hotel a Paro.

GIORNO 12 14 Ottobre
PARO – DELHI
Trasferimento in aeroporto in tempo utile per prendere il volo . Cambio aeromobile e proseguimento per Delhi. Pernottamento in hotel a Delhi.

GIORNO 13 15 Ottobre
DELHI -Italia
Partenza da Delhi per Italia. Arrivo in Italia e fine dei nostri servizi.