Durata: 20 Giu 2021 - 27 Giu 2021
Luogo: Bulgaria
Prezzo: Da €1050
Programma di viaggio: scarica il PDF

Vi invitiamo in Bulgaria alla scoperta di una “valle incantata” che in giugno si tinge del lilla della LAVANDA e si riempie di colori e profumi meravigliosi al suono di musica popolare, fra danze folcloristiche e altri eventi culturali. Oltre all’atmosfera festiva unica avrete l’occasione di vedere le città più suggestive e tutti i punti d’interesse da non perdere.

DURATA:
8 giorni / 7 notti

PUNTI FORTI:
Sofia, una delle più belle capitali balcaniche
Veliko Tarnovo e la storia medievale della Bulgaria
– Piccoli paesini e tradizioni millenarie
– Shumen e il tempio più grande del paese
– Il barocco di Plovdiv
– Antichi monasteri e chiese maestose
– Festival della LAVANDA a Karlovo nella “valle incantata”

PROGRAMMA:
GIORNO 1 – domenica 20 giugno
ITALIA – VOLO – SOFIA
Arrivo in aeroporto in tempo utile, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza per la Bulgaria. Arrivo a Sofia, incontro con il nostro personale locale e trasferimento in hotel.
Visita di Sofia, capitale della Bulgaria e una delle più belle capitali balcaniche, per ammirare la piazza Narodno Sabranie, dalla quale ha inizio il centro cittadino che deve il suo nome all’edificio dell’Assemblea Nazionale in stile neoclassico del XIX secolo; la Rotonda di S. Giorgio del III sec a.C., considerata la chiesa più vecchia della città; la cattedrale Aleksander Nevski, costruita per commemorare la liberazione dal giogo turco da parte delle armate russe, che rappresenta, per le sue dimensioni, il più grande tempio ortodosso della penisola balcanica e la chiesa di Santa Sofia, uno dei più illustri monumenti bizantini della zona balcanica che mostra un raro esempio dell’architettura transitoria tra Occidente e Oriente. Pernottamento in hotel Budapest, Festa o similare. Mezza pensione con cena.

GIORNO 2 – lunedì 21 giugno
SOFIA – RILA – SOFIA (260 km)
Prima colazione. Trasferimento nella periferia della capitale per visitare il Museo Storico Nazionale – il più importante della Bulgaria. Successivamente escursione al Monastero di Rila, monumento culturale protetto dall’UNESCO e considerato il più importante monastero dei Balcani. Fondato nel secolo X da San Ivan Rilski, questo monastero ha rappresentato per secoli un fondamentale punto di riferimento culturale del Paese ed uno dei principali centri del Cristianesimo Ortodosso. Si possono ammirare all’interno della chiesa del monastero affreschi realizzati tra il 1840 e il 1848 dai più famosi maestri bulgari dell’epoca quali Zahari Zograf e Dimitar Molerov. Ritorno a Sofia e pernottamento in hotel Budapest, Festa o similare. Mezza pensione con pranzo.

GIORNO 3 – martedì 22 giugno
SOFIA – TROYAN – VELIKO TARNOVO – ARBANASSI (260 km)
Prima colazione e partenza per la visita del Monastero di Troyan, risalente al XVI sec. d.C. e famoso soprattutto per le opere del grande pittore bulgaro Zahari Zograf. Importantissimo centro politico e culturale della Rinascita, ospitò uno dei comitati rivoluzionari dell’eroe nazionale Vasil Levski. Proseguimento per la capitale medievale della Bulgaria – Veliko Tarnovo. Visita del Monte Tzarevez, dove ancora oggi sono tangibili le testimonianze della grandezza del Secondo Regno bulgaro, e la via degli artigiani. Sistemazione e pernottamento in hotel Rachev Residence o similare. Pensione completa.

GIORNO 4 – mercoledì 23 giugno
ARBANASSI – SHUMEN – VARNA (250 km)
Prima colazione. Visita di Arbanassi, un piccolo villaggio che ospitava le famiglie borghesi di Veliko Tarnovo, per scoprire la medioevale Chiesa della Natività, famosa per gli splendidi interni interamente affrescati, e la casa museo Kostanzaliev, costruita nel secolo XVIII da un ricco mercante turco della zona. Successivamente proseguimento per Shumen e visita della Moschea Sheriff Halil Pasha, conosciuta anche come la moschea Tombul, costruita nel 1744 nella odierna parte sud-occidentale della città. La moschea, insieme al complesso di edifici intorno è il più grande tempio della Bulgaria e il secondo nella penisola balcanica dopo la moschea Sultan Selim, situata nella città di Edirne in Turchia. Si tratta di un monumento culturale di importanza nazionale. Sosta per visitare il fenomeno naturalistico Pobitite Kamani che si presenta come una imponente e affascinante “Foresta Pietrificata”. Arrivo a Varna, sistemazione in hotel Odessos, Cherno More o similare. Mezza pensione con pranzo.

GIORNO 5 – giovedì 24 giugno
VARNA – NESEBAR – KAZANLAK (280 km)
Prima colazione e partenza per la visita di Nessebar, cittadina posta sotto la protezione dell’Unesco in quanto il luogo più ricco di testimonianze storiche di tutta la costa del Mar Nero. Si incontrano in rapida successione le chiese del Pantocrator, di San Giovanni Battista e del Redentore (visite esterne). Proseguimento verso Kazanlak – la capitale della valle delle rose. Visita della Tomba del Principe tracio di Kazanlak (monumento protetto dall’Unesco, è permesso visitare solo la replica del monumento), dell’originale Tomba Tracia Goliama Kosmatka, un altro eccezionale esempio di architettura dell’arte funebre nella Valle dei Re e della Chiesa di Shipka. Pernottamento in hotel Palas o similare. Pensione completa.

GIORNO 6 – venerdì 25 giugno
KAZANLAK – PLOVDIV – BACHKOVO – KAZANLAK (270 km)
Prima colazione e visita di Plovdiv, capitale della Cultura Europea 2019 insieme a Matera.  Città vivace e cosmopolita, Plovdiv offre la possibilità di visitare un intero quartiere fatto di antichi edifici realizzati nello stile definito il “barocco di Plovdiv”. Seguendo le strade ciottolose che si sviluppano lungo questa collina si potranno ammirare le tante abitazioni che per decenni hanno ospitato le più importanti famiglie della città. Oggi una di queste case, costruita nel 1847, ospita lo splendido Museo Etnografico. A poca distanza si trova la chiesa SS. Costantino ed Elena costruita nel 1832. Si prosegue con la visita del Monastero di Bachkovo, costruito nel 1083 e conosciuto principalmente per la sua originale forma architettonica e per i tesori e le collezioni di libri che custodisce. L’aspetto più interessante del complesso monastico è rappresentato dalla serie di affreschi che ricoprono interamente il monastero, la chiesa e l’ossario. E’ considerato per importanza, il secondo monastero della Bulgaria. Rientro a Kazanlak e pernottamento in hotel Palas o similare. Pensione completa.

GIORNO 7 – sabato 26 giugno – FESTIVAL DELLA LAVANDA
KAZANLAK – KARLOVO – KOPRIVSHTIZA – SOFIA (220 km)
Prima colazione e partenza verso Karlovo, una delle più belle cittadine della “Valle delle rose”, che in giugno si tinge del lilla della LAVANDA. Partecipazione alla festa popolare nei campi di coltivazione che vengono animati dai danzatori e cantanti in costumi tradizionali. Lo spettacolo folcloristico prosegue in città dove le “ninfe” – le ragazze giovani della città eseguono danze in omaggio ai boschi e alle erbe aromatiche che portano salute e serenità. Dimostrazione del processo di estrazione di olio di lavanda nel complesso etnografico “Karlovo Antica”.
Al termine dei festeggiamenti, trasferimento a Koprivshtiza e visita del centro storico di questa cittadina che ospita alcune tra le più belle case storiche di tutta la Bulgaria. Ancora oggi, di queste case costruite interamente in legno tra il 1700 ed il 1800 ne esistono più di sessanta. Proseguimento verso Sofia. Cena e pernottamento in hotel Budapest, Festa o similare. Pensione completa.

GIORNO 8 – domenica 27 giugno
SOFIA – VOLO – ITALIA
Prima colazione. Trasferimento in aeroporto in tempo utile per il volo di rientro. Arrivo in Italia e fine dei nostri servizi.