Durata: 04 Ott 2017 - 08 Ott 2017
Luogo: Bulgaria
Prezzo: A partire da: € 530
Programma di viaggio: scarica il PDF

GIORNO 1 Mercoledi 04/10/2017
Bergamo –Sofia
Arrivo a nel aeroporto di Sofia alle 12.00 h da Milano Bergamo. Transfer dall’ aeroporto in albergo. Nel pomeriggio abbiamo l’opportunità di esplorare il centro della città di Sofia scoprendo gli angoli più nascosti e le infinite sfaccettature che la capitale ha da offrire. La prima tappa del tour della città è la Cattedrale di St. Aleksander Nevski – la chiesa del Patriarca bulgaro che oltre ad essere una delle più grandi cattedrali ortodosse orientali del mondo, è uno dei simboli di Sofia.
Proseguiamo il nostro giro con la chiesa di S. Sofia, una delle più visitate chiese della città che da anche il nome alla capitale a partire dal XIV secolo. La chiesa è dedicata alla divina saggezza di Dio, Hagia Sophia- in greco, Sancta Sophia in latino, come la ancor più famosa chiesa omonima di Istanbul.
Proseguiamo il nostro viaggio attraverso il tempo visitando le rovine della fortezza romana Serdika e della bella chiesa Rotunda, che porta il nome del Martire San Giorgio il Conquistatore, un piccolo gioiello architettonico con chiesa a pianta greca con bell’affresco nella cupola di Dio Pantocratore. Altri posti da non perdere sono il Teatro Nazionale, un magnifico edificio neoclassico costruito da architetti austriaci e tedeschi , i Bagni Centrali (ex bagno turco degli inizi del XX secolo) e la Moschea di Banya Bashi. Delle 70 moschee di Sofia ne resta in funzione soltanto questa. E’ sovrastata da un alto minareto dal quale il muezzin chiama 5 volte al giorno i fedeli alla preghiera. L’interno è decorato con piastrelle blu e con scritte che riportano i versi del Corano. La moschea è costruita dal più grande architetto ottomano e ingegnere civile Mimar Sinan. Pernottamento a Sofia in Hotel Legends 4*o simile.

GIORNO 2 Giovedi 05/10/2017
Sofia – Vitosha – Monastero Boyana (UNESCO) – Museo Nazionale di Storia –Museo Nazionale della Guerra
Dopo colazione partenza per il Monastero di Boyana, ai piedi del Monte Vitosha nella periferia di Sofia, inserito nel 1979 nella lista dei siti patrimonio dell’umanità dell’Unesco, con le sue pareti interne completamente ricoperte da una serie di affreschi di incredibile vivacità espressiva, realizzati a partire dal 1259. Avrete abbastanza tempo per salire anche sulla montagna di Vitosha per fare una bella panoramica sulla città. Nel pomeriggio visitiamo il Museo Nazionale di Storia Militare di Sofia. Il museo è aperto da mercoledì a domenica, dalle ore 10.00 alle ore 18.00 e in quasi un centinaio di anni di esistenza ha raccolto quasi un milione di articoli relativi alla storia militare bulgara e europea. Dispone di 5.000 m² di spazi al chiuso e di 40.000 m² di spazi esterni.
Cena in un ristorante tradizionale a Sofia (Hadjidraganovi kashti Restaurant o simile) e pernottamento a Sofia in Hotel Legends 4*o simile.

GIORNO 3 Venerdi 06/10/2017
Sofia – Monastero Rila (UNESCO) – Melnik
Dopo colazione lasciamo Sofia avviandoci attraverso le splendide montagne di Rila che si innalzano verso il cielo con il picco più alto della penisola balcanica – Musala. Dopo un percorso panoramico si raggiunge l’emblematico Monastero di Rila. Dopo aver sopravvissuto ai tempi e alla complessa storia del paese, ancora oggi affascina il visitatore con la linea pura e armoniosa dei colonnati degli edifici, archi riccamente decorati con murales. Il Monastero e’ un vero e proprio capolavoro architettonico del suo tempo, forse il più grande complesso monastico d’Europa, incluso nel Patrimonio Mondiale dell’umanità dall’UNESCO. Alcuni dei migliori artisti bulgari vi hanno creato i loro capolavori come l’iconostasi in legno dorato, con motivi incrociati, la doppia croce di legno scolpita del monaco di Raphael in 12 anni di lavoro, il campanile Hrelyo.
Per il pranzo possiamo assaggiare le deliziose specialità della cucina locale, la trota di montagna in uno dei piccoli ristoranti locali nelle vicinanze del monastero.
Nel pomeriggio ci spostiamo verso sud nella più piccola città della Bulgaria, Melnik, con i suoi 250 abitanti. La città ha completamente preservato l’aspetto e il fascino del periodo nazionale rinascimentale, e ricca di originali case medievali e qui si trovano anche le rovine di una vecchia fortezza. La città e famosa anche per le sue cantine che producono il miglior vino rosso del paese. Pernottamento a Melnik in Hotel Despot Slav 3* o simile.

GIORNO 4 Sabato 7/10/2017
Melnik – Sofia
Oggi abbiamo modo di vedere le più grandi piramidi rocciose del paese, un fenomeno morfologico molto interessante e curioso – le cosiddette “Piramidi di Sabbia”, soprannominate anche “i guardiani di Melnik”, dato che si trovano appena fuori dalla città. Dichiarate riserva naturale del paese nel 1978, ogni anno attirano turisti da tutto il mondo. La loro principale caratteristica è che sono in fase di sagomatura e cambiano forma e dimensione con il tempo. Oltre alla classica forma piramidale, assumono alcune anche la forma di funghi, aghi o coni, raggiungendo anche i 100 metri. A soli pochi kilometri si trova il più grande monastero ortodosso della regione del Pirin, il Monastero Rozhen, risalente al 13 secolo. L’iconostasi,la bellissima campana, le balconate e le finestre a vela le sculture in legno e l’icona miracolosa della Vergine Maria nella chiesa del monastero sono veri e propri capolavori. Pernottamento a Sofia in Hotel Legends 4*o simile.

GIORNO 5 Domenica 8/10/2017
Sofia – Italia
Transfer in aeroporto e volo per Bergamo .