Durata: 03 Nov 2019 - 16 Nov 2019
Luogo: CAMERUN
Prezzo: DA €2000
Programma di viaggio: scarica il PDF

Dal 3 al 16 Novembre con Accompagnatore Azalai

Una vera avventura in Camerun alla scoperta dei magnifici paesaggi, mercati e montagne, dei suoi popoli rimasti separati da tutto il resto del mondo: I Pigmei Baka della foresta pluviale all’Est del Camerun con la loro cultura basata sulla caccia e raccolta e i Koma dei Monti Alantika, che sono isolati da monti impervi e pietrosi dal resto del mondo, tanto che fino a 50 anni or-sono nessuno scendeva a valle per paura di soffocare.

DURATA :
14 giorni / 13 notti

PUNTI FORTI :
• Viaggio nella vera Africa
• I Mercati tribali di Pouss e Tourou
• I Pigmei Baka
• I Monti Alantika con i Koma, il popolo che si veste di foglie
• Roumsiki e gli splendidi picchi dei Kapsiki

PROGRAMMA:
GIORNO 1 – DOMENICA 3 NOVEMBRE
Italia – Volo – Douala
Arrivo in aeroporto in tempo utile, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza per il Camerun. Arrivo a Douala, ritiro dei bagagli, incontro con il nostro personale locale e trasferimento in hotel. Pernottamento in hotel Sawa o similare.

GIORNO 2 – LUNEDI 4 NOVEMBRE
Douala – volo – Garoua – Maroua
Prima colazione e trasferimento in aeroporto per il volo verso Garoua. Successivamente proseguimento per Maroua via terra (250 km/ 3 ore circa). Arrivo a Maroua e visita del Mercato delle medicine tradizionali della conceria locale. Pernottamento in hotel Porte Mayo o similare. Pensione completa.

GIORNO 3 – MARTEDI 5 NOVEMBRE
Maroua – Pouss – Maroua (100 km)
Prima colazione e partenza per Pouss, in occasione del coloratissimo mercato settimanale. Persone provenienti da tutta la regione e dal vicino Chad si ritrovano in un brulicare di genti e di merci. Qui si incontrano i Musgum, ed i pastori M’bororo, interessante è osservare l’intenso traffico sul fiume Logone che divide Pouss alla Repubblica del Chad. Nel pomeriggio rientro a Maroua con sosta a Bogo per Fantasia con Cavalieri (solo per gruppi da 6 persone). Pernottamento in hotel Porte Mayo o similare. Pensione completa.

GIORNO 4 – MERCOLEDI 6 NOVEMBRE
Maroua – Oudjilla – Col di Koza– Mokolo (70 km)
Prima colazione e partenza verso Oudjilla. Una pista difficile ed impervia sale al villaggio, dove uno dei sultani più famosi della regione con le sue cinquanta mogli e una prole infinita risiede in uno dei più interessanti e mastodontici “saré”, complicatissima cellula abitativa in sassi e “banco” nella quale ogni donna ha diritto a quattro delle caratteristiche capanne cilindriche dal tetto di paglia. Visita del “palazzo” del sultano, pranzo al sacco . Proseguimento del percorso verso Col di Koza, un interessante passaggio in territorio Matakam, tra colline punteggiate di una miriade di stupendi “saré” dalle sagome svettanti, circondati da un popolo sorridente e gaio, legato ai ritmi ed ai riti della terra. Arrivo a Mokolo. Cena e pernottamento al campement. Pensione Completa.

GIORNO 5 – GIOVEDI 7 NOVEMBRE
Mokolo – Mercato di Tourou – Roumsiki (52 km)
Partenza per Tourou in occasione del mercato settimanale. Le genti della montagna scendono per scambiare le loro merci e bere la birra di miglio, folcloristico è lo spettacolo delle donne Hidè che indossano delle zucche secche tagliate a metà (calebasses), colorate di rosso e decorate con disegni geometrici. La vicinanza con il confine nigeriano rende questo villaggio una vera enclave, tanto che per gli scambi è usata la moneta Naira della Nigeria al posto del Franco Cfa come nel resto del Camerun. Pranzo al sacco e partenza attraverso un bellissimo paesaggio di picchi basaltici che si stagliano come enormi dita sulla savana. La strada ci porterà a Roumsiki attraverso la spettacolare regione dei monti Mandara, costellata da magnifici picchi vulcanici che svettano da un paesaggio arido in un impressionante spettacolo della natura. Arrivo a Roumsiki e visita del villaggio e di un laboratorio artigianale per la lavorazione del bronzo. Successivamente avremo l’occasione unica di far visita all’indovino del granchio che usa questi crostacei per divinare il futuro. Cena e pernottamento al campement. Pensione Completa.

GIORNO 6 – VENERDI 8 NOVEMBRE
Roumsiki – Gole di Kola – Garoua (170 km)
Prima colazione e partenza da Roumsiki verso Poli. Visita alle Gole di Kola, granito nero scolpito dalle acque che hanno formato profonde gole che percorreremo fiancheggiando il fiume. Pranzo al sacco e proseguimento per Garoua, la capitale del Nord. Lasciamo l’asfalto di nuovo per inoltrarci in un’area molto remota del paese. Pernottamento in tenda. Pensione Completa.

GIORNO 7 – SABATO 9 NOVEMBRE
Alla scoperta del popolo Koma
Prima colazione e partenza verso Wangai con sosta lungo il percorso al coloratissimo mercato di Poli per scoprire le popolazioni locali il gruppo etnico Mbororo, famoso per scarnificazioni sul volto e i coloratissimi costumi. A differenza dei molti Fulani, hanno mantenuto lo stile di vita pastorale e vanno fieri della loro indipendenza e identità. Arrivo a Wangai e proseguimento alla scoperta dei villaggi Koma (trekking). Sconosciuti fino a qualche anno fa, i Koma hanno conservato le caratteristiche dei popoli che abitarono queste regioni prima delle grandi invasioni islamiche del Karem Bornou. Proprio per sfuggire alla cavalleria dei combattenti islamici, i Koma si rifugiarono su queste montagne. Da quel momento, secondo gli anziani dei villaggi, chiunque fosse sceso a valle, avrebbe subito un’orribile morte per soffocamento; questo ha fatto sì, che per quasi mezzo secolo, i Koma hanno vissuto in completo isolamento dal resto del mondo. Le donne indossano solo un coprisesso di foglie, gli uomini si vestono di pelli e sono muniti di arco e frecce. Pernottamento in hotel a Wangay. Pensione completa.

GIORNO 8 – DOMENICA 10 NOVEMBRE
Verso la Vallée des Roniers
Prima colazione e un’altra giornata dedicata alla scoperta delle tradizioni Koma e i loro incredibile modo di vivere nella “Terra dimenticata da Allah”, gli impenetrabili monti Alantika. Non vi sono né strade né piste, l’esplorazione può essere effettuata solo a piedi. Nel pomeriggio proseguimento verso la Vallée des Roniers, famosa per il suo microclima unico che permette la crescita di una particolare palma della varietà Borasso etiope. La popolazione locale, i Doyo, ne usa le foglie e il tronco per la costruzione delle case e per la produzione di una specie di vino. Pernottamento in tenda. Pensione completa.

GIORNO 9 – LUNEDI 11 NOVEMBRE
Vallée des Roniers – Ngaoundéré – Treno (205 km)
Prima colazione e partenza per Ngaoundéré, lungo la strada breve sosta a Mbè dove, se siamo fortunati, potremo vedere come vengono fatte le scarificazioni dei fulani. Arrivo a Ngaundéré e visita del palazzo reale del Lamido (re) locale. Imbarco sul treno per il sud. Cena e pernottamento a bordo (4 persone per scompartimento). Pensione completa.

GIORNO 10 – MARTEDI 12 NOVEMBRE
Treno – Yaoundè – Somalomo
Arrivo alla stazione di Yaoundè di prima mattina e proseguimento verso la giungla che caratterizza la regione est del paese. La pista si snoda nella regione ricoperta da enormi alberi di mogano che si stagliano lungo il percorso. La nostra destinazione è la riserva di Dja. Pranzo lungo il percorso. I nostri mezzi si inoltrano nella foresta pluviale dove potremo osservare le coltivazioni di caffè e cacao. I Bantù che abitano questa regione si stanno espandendo sottraendo alla foresta il terreno coltivato e questo provoca la scomparsa delle comunità pigmee che perde progressivamente l’ambiente del loro sostentamento in quanto essi non coltivano ma vivono di caccia e raccolta. Prima di arrivare a Somalomo, la guida vi porterà ad acquistare i regali per i pigmei, con i quali non si deve usare né danaro né altri oggetti che potrebbero contaminare la loro cultura autonoma. Per cui sono riso, vino, sigarette acquistate comunemente, le stesse cose che essi scambiano con la cacciagione presso i Bantù. Arrivo a Somalomo presso la semplice guest house “Mama Rose”. Pensione completa.

GIORNO 11 – MERCOLEDI 13 NOVEMBRE
I Pigmei Bakà e la Foresta di Dja
Prima colazione e partenza verso il fiume Dja, che dà il nome alla riserva, e qui ci imbarchiamo in una canoa che ci permetterà di raggiungere la regione remota della foresta abitata dai Pigmei Bakà. Durante la giornata i pigmei non vivono al loro accampamento, per cui sarà organizzata una marcia nella foresta che ci permetterà di conoscere la flora e la fauna di questo ambiente primordiale. Ci sono due possibilità (valutate bene le vostre forze):
1. Trekking attraverso la “Roccia degli Elefanti”, un’escrescenza basaltica che si erge sopra la foresta (14 Km /5 ore di marcia circa);
2 Trekking più corto (5–6 km /2,5 ore di marcia circa).
Un’ultima breve marcia nella foresta ci permetterà di raggiungere un accampamento stagionale dei Pigmei Qui cominciano i primi approcci con la comunità di cacciatori e raccoglitori. Passiamo il resto della giornata seguendo le attività quotidiane dei pigmei Bakà: si conosceranno usi e costumi di questo popolo che si nasconde e vive in totale simbiosi con la natura, li seguiremo per osservare il metodo di caccia e la raccolta delle colture, come ci si procura il cibo, i riti, gli usi e costumi e le tradizioni che assomigliano al nostro stile di vita del periodo paleolitico. Bisogna ricordarsi che loro sono nel loro habitat naturale per cui anche per le persone più in forma sembrerà incredibile che questi piccoli uomini si muovano velocemente là dove noi europei arranchiamo ansimando. Quello che colpisce, nei pigmei Bakà, è l’incredibile serenità che emanano. Potremo anche esplorare la foresta in cerca dei grandi primati, gorilla e scimpanzé, nascosti nella fitta vegetazione che si sviluppa sotto magnifici alberi di dimensioni ciclopiche. La vegetazione della foresta equatoriale africana è molto simile a quella in cui, 65 milioni di anni fa, vide cominciare l’era dei mammiferi. La magnificenza della natura e l’unicità del contatto con gruppi di pigmei, che hanno conservato le loro abitudini integre, ripaga totalmente della semplicità e la scomodità del campo ed il confort ridotto all’essenziale. Pernottamento in tenda. Pensione completa.

GIORNO 12 – GIOVEDI 14 NOVEMBRE
I Pigmei Bakà e la Foresta di Dja – Somalomo
Prima colazione e seconda giornata dedicata alla scoperta dell’incredibile modo di vivere dei Pigmei Bakà. Nel pomeriggio rientro verso Somalomo, cena e pernottamento presso la guest house “Mama Rose”. Pensione completa.

GIORNO 13 – VENERDI 15 NOVEMBRE
Somalomo – Yaoundé – Volo – Italia
Prima colazione e trasferimento verso Yaoundé in tempo utile per il volo di rientro.Tempo permettendo, visita di Yaoundé. Partenza con il volo di rientro.

GIORNO 14 – SABATO 16 NOVEMBRE
Volo – Italia
Arrivo in Italia e fine dei nostri servizi.