fbpx
Tel: (+39) 055.4627448 — Cell (solo emergenze): (+39) 370.3357615
Chat Whatsapp
Durata: 14 Ott 2024 - 28 Ott 2024
Luogo: CINA
Prezzo: Da € 2830 (volo internazionale escluso)
Programma di viaggio: scarica il PDF

GIORNO 1 – lunedì 14 ottobre
Italia – partenza per la Cina
Arrivo in aeroporto in tempo utile, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza verso la Cina. Notte in volo.

GIORNO 2 – martedì 15 ottobre
Arrivo a Lanzhou
Arrivo all’aeroporto di Lanzhou, l’antico centro carovaniero della Via della Seta, disbrigo delle formalità d’entrata,
incontro con il nostro personale locale e trasferimento in hotel. Tempo libero a disposizione per rilassarsi dopo il lungo viaggio o visite facoltative. Pernottamento in hotel Lanzhou Zhongchuan o similare. Pasti liberi.

GIORNO 3 – mercoledì 16 ottobre
Lanzhou – Grotte del Tempio Bingling – Xiahe (230 km circa)
Prima colazione. Lanzhou è stato uno degli snodi principali lungo l’antica Via della Seta e ancora oggi è possibile
vedere alcune tracce della sua ricca storia. Quindi visitiamo le Grotte del Tempio Bingling a cui è possibile arrivare
solo in barca navigando sul Fiume Giallo (trasferimento in barca veloce 40 min circa). Partendo dalla diga della Gola di Liujia attraversiamo la gola per entrare nel tempio lungo 200 metri scavato nella roccia e costruito tra il III e il XVIII secolo durante la dinastia Ming. Le Grotte del Tempio Bingling sono considerate un’importante testimonianza di arte buddhista e contribuisce alla ricerca sulla storia dell’arte cinese e della diffusione del Buddhismo in Cina. Bingling significa “Diecimila Buddha ‘in lingua tibetana e oggigiorno conta 183 loculi, circa 800 statue di Buddha e affreschi ben conservati. La posizione sulle scogliere aggiunge un elemento spettacolare al sito, rendendolo un luogo di grande significato storico e artistico. Dopo la visita trasferimento a Xiahe e pernottamento in hotel JIusheng o
similare. Pensione completa.

GIORNO 4 – giovedì 17 ottobre
Xiahe – Sangke – Lanzhou
Prima colazione. Xiahe, situata nella provincia di Gansu, offre panorami spettacolari con montagne, valli, prati e
villaggi tibetani circostanti, ma è famosa soprattutto per uno dei monasteri più importanti del Buddhismo tibetano dei “Berretti Gialli”: il Monastero Labrang. Fondato nel 1709 da Jamyang Zhaypa, un monaco della setta Gelugpa, il
monastero ha cresciuto la sua importanza nel corso degli anni. Il complesso comprende numerosi edifici, cortili e sale con intricati dettagli artistici e colori vivaci, gli appartamenti del Buddha vivente e quelli dei monaci residenti. All’apice del suo splendore questa struttura religiosa accoglieva quasi 4000 monaci, che furono però decimati durante la Rivoluzione Culturale. Da allora il loro numero è andato nuovamente aumentando e oggi si contano circa 1200 monaci provenienti dal Qinghai, dal Gansu, dal Sichuan e dalla Mongolia Interna. Al termine della visita rientro a Lanzhou passando dalla Prateria Sangke dove ancora oggi è possibile vedere dei nomadi tibetani impegnati ad accudire i loro yak. Pernottamento in hotel Lanzhou Zhongchuan o similare. Pensione completa.

GIORNO 5 – venerdì 18 ottobre
Lanzhou – treno per Zhangye
Prima colazione. Trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza con il treno veloce verso Zhangye (orario indicativo 10:05-13:06), una destinazione affascinante per esplorare paesaggi geologici unici, siti storici e la diversità culturale della regione nord-occidentale. Quindi visitiamo gli stupefacenti templi scavati nella montagna delle Grotte di Mati della dinastia Jin e il famoso Tempio del Grande Buddha del XI secolo che conserva il più grande Buddha Dormiente della Cina. La statua è lunga 35 m circa ed è ricoperta di oro e colori, circondata da figure d’argilla e da pitture murali, il soffitto e le travi sono decorate con incisioni nel legno che raffigurano dragoni, tigri, leoni ed elefanti. In serata sarà possibile visitare il Mercato Ganzhou, uno dei luoghi più vivaci di Zhangye. Pernottamento in Zhangye Yujing Hotel o similare. Pensione completa.

GIORNO 6 – sabato 19 ottobre
Zhangye
Prima colazione. La mattinata di oggi sarà dedicata alla visita delle incredibili “montagne arcobaleno” del Parco
Geologico Nazionale Zhangye Danxia. Le montagne, che sembrano la tavolozza dei colori di un pittore, si estendono
per circa 300 chilometri quadrati, creando uno scenario degno di un mondo fantastico. Si tratta di una zona a bassa
piovosità vicina al deserto del Gobi e la composizione è il risultato di depositi di vari minerali di pigmentazione
diversa. Le increspature della terra, causate dalla collisione della placca indo-australiana con l’Eurasia, hanno portato alla nascita di questo paesaggio surreale. Successivamente scopriremo il Canyon del lago Pingshan che presenta uno dei panorami più belli dell’intero parco. Pernottamento in Zhangye Yujing Hotel o similare. Pensione completa.

GIORNO 7 – domenica 20 ottobre
Zhangye – Jiayuguan (223 km circa)
Prima colazione e partenza alla volta di Jiayuguan. All’arrivo visita della Grande Muraglia “sospesa” di Jiayuguan, che segna il limite occidentale della Grande Muraglia ed è considerata un punto focale per la nascita della “Via della
Seta” in quanto era un passaggio obbligatorio per giungere in varie aree dell’Asia. Ci troviamo nel punto più stretto
del Corridoio di Hexi, da dove si possono ammirare sia le montagne innevate della catena Qilian, che il Deserto del
Gobi. Per avere un’idea più chiara sulla progettazione della Grande Muraglia Cinese, visiteremo il museo locale aperto dal 1989. Successivamente partenza verso il complesso tombale delle dinastie Wei e Jin (265 – 420 d.C), famoso per i vividi murales che rappresentano scene di vita quotidiana dell’epoca. Pernottamento in hotel Jiayuguan Yikun o similare. Pensione completa.

GIORNO 8 – lunedì 21 ottobre
Jiayuguan – Dunhuang (350 km circa)
Prima colazione e partenza alla volta di Dunhuang: il viaggio durerà circa 4h30, ma la vista sul deserto lungo la strada è impareggiabile. Arrivati a Dunhuang visitiamo le magiche Grotte di Mogao per scoprire i misteri di questo tesoro di arte buddhista dal valore inestimabile dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO. Conosciute anche come le grotte dei Diecimila Buddha, le grotte di Mogao si trovano ai piedi della montagna Mingsha e custodiscono all’interno oltre 2000 statue colorate e 45000 mq di affreschi di arte buddhista realizzati in 1000 anni circa. All’interno del Visitor Centre sarà possibile vedere un filmato di 40 minuti circa sulla Via della Seta e successivamente con la guida locale di Mogao esploreremo 8 grotte. Nel pomeriggio visita del mercato notturno di Shazhou per assaggiare alcune delle prelibatezze locali. Pernottamento in hotel Dunhuang Tianrun Yibo o similare. Mezza pensione con pranzo e cena libera al mercato.

GIORNO 9 – martedì 22 ottobre
Dunhuang
Prima colazione. Oggi ci dirigiamo verso il Passo Yumen, conosciuto anche come la “Porta di Giada”. La fortezza si
trovava originariamente sulla strada aperta dall’imperatore Wu di Han intorno al 121 d.C. verso le regioni occidentali e durante la dinastia Han fungeva da via di comunicazione e di servizio postale tra le pianure centrali e le regioni
occidentali da dove passavano molti mercanti, ambasciatori e soldati. Più tardi visiteremo il lago Yueyaquan, conosciuto anche come Lago della Luna Crescente, e le spettacolari Dune Cantanti Mingshashan, così maestose che sembrano cadere sulla città, la più alta infatti raggiunge ben 1775 metri. Vi sembrerà di tornare indietro nel tempo, all’epoca delle carovane di mercanti cariche di tessuti, spezie, the e pietre preziose. Pernottamento in hotel Dunhuang Tianrun Yibo o similare. Pensione completa.

GIORNO 10 – mercoledì 23 ottobre
Dunhuang – treno per Turpan
Prima colazione e mattinata libera a Dunhuang per esplorare la città in autonomia e fare qualche acquisto. Dopo
pranzo trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza verso Turpan (orario indicativo 16:30 – 20:03), antica città di etnia Uighur. Pernottamento in hotel Turpan Jinjiang Metropoli o similare. Pensione completa.

GIORNO 11 – giovedì 24 ottobre
Turpan
Prima colazione e partenza per la visita del più antico villaggio uiguro Tuyoq, situato in mezzo alle Montagne
Fiammeggianti e famoso per essere stato il luogo sacro del buddismo e dell’Islam. Quindi scopriremo le Grotte dei
Mille Buddha Bezklik, la tomba di Maza e i vecchi edifici dell’antico villaggio, circondato dagli imponenti tralicci d’uva e dalle storie degli avventurieri di tutto il mondo. Pranzo in una famiglia uigura. Finiamo la giornata esplorando lo scenario delle Rovine dell’antica città Jiaohe che si trovano tra due fiumi su un altopiano in cima a una scogliera di oltre 30 metri. Con una storia di 2.300 anni Jiaohe sono le rovine d’epoca meglio conservate in Cina e sono incluse nella Lista del Patrimonio Mondiale dal 2014. Pernottamento in hotel Turpan Jinjiang Metropoli o similare. Pensione completa.

GIORNO 12 – venerdì 25 ottobre
Turpan – Urumqi (200 km circa)
Prima colazione e visita al caratteristico sistema di irrigazione Karez, che ha permesso lo sviluppo e la crescita della
popolazione in una regione desertica per secoli. Non lontano dai pozzi Karez si trova il meraviglioso minareto Sugong, il più grande minareto islamico in Cina, costruito nel 1778. Al termine delle visite proseguimento verso Urumqi e il Museo Regionale dello Xinjiang per scoprire i tesori archeologici della Via della Seta e delle sue culture, ma anche alcune mummie perfettamente conservate che risalgono a 4000 anni fa. In serata potremo immergerci nel più grande bazaar di Urumqi, il Mercato Erdaoqiao, un tripudio di colori e odori tra i banchi colmi di oggetti, frutta, tappeti e artigianato tipico. Pernottamento in hotel Urumqi Hoitak o similare. Mezza pensione con pranzo e cena libera al mercato.

GIORNO 13 – sabato 26 ottobre
Urumqi – volo per Kashgar
Prima colazione e trasferimento in aeroporto in tempo utile per il volo verso Kashgar, nel più remoto nord ovest della
Cina. Considerata un altro dei punti nevralgici dell’antica Via della Seta, la città di Kashgar è stata un importante
centro di scambi commerciali e culturali per almeno 2 millenni. Visiteremo la sacra Moschea Id Kah del XV secolo, una delle più grandi e più frequentate in Cina; la Città Vecchia con i suoi vicoli stretti, case di paglia e mattoni; la famosa via Zhiren (la Strada degli Artigiani), un’ottima occasione per vedere da vicino i prodotti tipici della regione:
porcellane, rame, oggetti in legno. Pernottamento in hotel Kashgar Qinbagh o similare. Pensione completa.

GIORNO 14 – domenica 27 ottobre
Kashgar – Lago Karakul – Kashgar
Prima colazione e partenza per la visita del vivace mercato degli animali: ogni domenica la gente del posto porta qui
gli animali per la compravendita. Anche se non siete interessati a comprare una pecora o capra, sarà un momento
molto particolare per l’immersione nella cultura e nel cuore della città. Proseguimento verso il lago glaciale Karakuli,
situato ai piedi del “Padre dei Ghiacciai” – Monte Muztagata. Il nome “Karakuli” significa “mare di morte”, ha una
profondità di 30 metri circa e il panorama davanti al quale ci troveremo non lascia indifferente nessuno. Rientro a
Kashgar e pernottamento in hotel Qinbagh o similare. Pensione completa.

GIORNO 15 – lunedì 28 ottobre
Kashgar – volo di rientro
Prima colazione. Trasferimento in aeroporto di Kashgar in tempo utile per il volo di rientro. Arrivo in Italia e fine dei
nostri servizi.

kocaeli web tasarım istanbul web tasarım ankara web tasarım izmit web tasarım gebze web tasarım izmir web tasarım kıbrıs web tasarım profesyonel logo tasarımı