Durata: 4 GIORNI
Luogo: POLONIA
Prezzo: DA €400
Programma di viaggio: scarica il PDF

PARTENZE: 2, 9 & 16 OTTOBRE; 7, 14, 21 & 28 NOVEMBRE. Possibili partenze su base individuale con altre date da richiedere al nostro booking.

Viaggio alla scoperta del porto più bello del Baltico che è anche la città dove ha avuto inizio la Seconda Guerra Mondiale. Durante questo city break visiterete non solo bellissima Danzica, che con le vicine Gdynia e Sopot forma un’unica area metropolitana: “Tre Città”. E poi l’affascinante Castello gotico dei Cavalieri Teutonici, il più grande castello medioevale costruito in mattoni al mondo.

PUNTI FORTI:
• Danzica – il porto più bello del Mar Baltico
• Basilica di Santa Maria a Danzica – la più grande chiesa gotica in mattoni del mondo
• Molo in legno più lungo d’Europa e la “Casa Storta” a Sopot
• Castello di Malbork – castello-capitale dell’Ordine dei Cavalieri Teutonici

GIORNO 1
ITALIA – VOLO – DANZICA
Arrivo in aeroporto in tempo utile per il disbrigo delle formalità doganali e partenza per Danzica. Arrivo e trasferimento in hotel. Pasti liberi. Pernottamento presso hotel Scandic Gdansk 4* o similare.

GIORNO 2
DANZICAdanzica
Prima colazione. Incontro con la guida locale e tour a piedi alla scoperta di Danzica. Visita della Città Principale di Danzica, ovvero l’antico centro storico gotico e manieristico con la Via Regia, dalla Porta d’Oro alla Porta Verde, su cui si affacciano i caratteristici palazzetti dei patrizi di Danzica e i simboli più importanti del potere economico e politico: il Municipio (ingresso facoltativo), la Corte di Artù (ingresso facoltativo) e la Fontana del Nettuno. Visiteremo la Basilica di S. Maria, la più grande chiesa gotica in mattoni del mondo, dietro cui si apre la via Mariacka, la via delle botteghe d’ambra, di cui Danzica è l’indiscussa capitale mondiale. Proseguiremo verso la Riva Lunga, ovvero la banchina dell’antico porto bagnato dal fiume Motlawa, su cui troneggia l’antica Gru medievale, una delle più grandi e meglio conservate d’Europa. Ci sposteremo verso i Cantieri navali di Danzica e il Centro Europeo Solidarność con la narrazione dei celebri eventi che fra il 1980 e il 1989 hanno cambiato la storia d’Europa e del mondo. Dopo il pranzo libero proseguiremo con la visita di Westerplatte, su un antico galeone che percorre la Motlawa e la Vistola fino alla penisola dove il 1° settembre 1939 scoppiò la Seconda Guerra Mondiale. Rientro a Danzica in galeone. Pasti liberi. Rientro in hotel. Pernottamento a Danzica.

GIORNO 3
DANZICA – SOPOT – GDYNIA – MALBORK – DANZICACastello di Marbork
Prima colazione. Incontro con la guida locale e proseguimento verso il complesso ex cistercense di Oliwa, circondato da un bel parco romantico settecentesco e con al centro la cattedrale che contiene un organo fra i più importanti d’Europa: dopo la visita si ascolta un breve concerto d’organo (non incluso). Si prosegue per Sopot, elegante stazione di villeggiatura Belle Epoque, nota come “capitale estiva della Polonia” (ma affascinante anche in inverno), con le sue belle architetture in stile romantico tedesco, il molo in legno più lungo d’Europa che si inoltra per oltre mezzo chilometro nel Mar Baltico, poi la cosiddetta caratteristica “Casa Storta” (Krzywy Dom) e un gran numero di interessanti e originali caffè, ristoranti, birrerie e discoteche affacciati sulla lunga via pedonale Monte Cassino. Al termine della visita della città, pranzo libero in uno dei tanti locali di Sopot. Ci trasferiremo a Gdynia, dove si fa una breve visita di questa città costruita dal nulla fra il 1922 e il 1939 in un omogeneo stile cosiddetto modernista, da non confondere con il modernismo catalano (il modernismo di Gdynia è composto da un mix degli stili più in voga nel periodo fra le due guerre mondiali, ovvero soprattutto razionalismo, funzionalismo e strutturalismo con qualche tocco di Art Déco). Dopo proseguiremo verso Malbork per la visita del castello-capitale dell’Ordine dei Cavalieri Teutonici (ingresso non incluso, da pagare in loco), la fortezza in mattoni più grande del mondo (sito Unesco). Visita dei tre castelli inseriti uno dentro l’altro come scatole cinesi, con gli ambienti più importanti, dal refettorio grande al palazzo del Gran Maestro fino al convento vero e proprio racchiuso nella parte più interna del complesso: narrazione sulla storia, l’organizzazione e la vita quotidiana di uno degli ordini ospedaliero-militare più famosi e temuti dell’Europa medievale. La sera rientro a Danzica. Pasti liberi. Pernottamento a Danzica.

GIORNO 4
DANZICA – VOLO – ITALIA
Prima colazione. Tempo libero. Trasferimento all’aeroporto per il volo di rientro in Italia. Rientro in Italia e fine dei nostri servizi.

Con un supplemento di prezzo è possibile posticipare la partenza e dedicare gli altri giorni alle visite facoltative a Danzica e nei suoi dintorni.