Durata: 31 Mar 2018 - 11 Apr 2018
Luogo: Corea del Sud
Prezzo: A partire da: € 2800
Programma di viaggio: scarica il PDF

Un viaggio alla scoprta di un mondo a parte, affascinante ed enigmatico, che offre cultura e personalità ben radicate. Corea del Sud è uno dei pochi paesi che riesce a conciliare alla pefezione le antiche tradizioni e una tecnologia sempre in evoluzione. Sarete meravigliati non soltanto da un luogo votato all’industrializzazione e alla modernità, ma  che racchiude in sé anche affascinanti paesaggi con verdi colline, boschi, antiche dimore e castelli poderosi.E quando andare se non in primavera per assistere all’ esplosione dei colori nella fioritura dei ciliegi!

PUNTI FORTI:

  • La dinamica e affascinante Seoul

  • Jinhae Gunhang Festival , il festival piu’ famoso dedicato alla fioritura dei ciliegi

  • Jagalchi, il mercato ittico più grande della Corea

  • La incredibili statue di Buddha a Mt. Seorak

  • L’incantevole Busan, la seconda città del Sud Corea

 

GIORNO 1 Sabato 31 Marzo
ITALIA – VOLO
Arrivo in aeroporto in tempo utile per le formalità di imbarco. Partenza con volo di linea alla volta di Seoul.

GIORNO 2 Domenica 1 Aprile
VOLO – SEOUL
Arrivo all’Aeroporto Internazionale di Seoul Incheon. Usciti dall’area doganale, incontro con la nostra assistenza locale e trasferimento con veicolo privato in hotel. Check-in al vostro hotel e resto della serata a vostra disposizione senza guida né autista. Pasti liberi. Pernottamento in albergo IBC Hotel 3*or simile.

Gyeongbokgung Palace

Gyeongbokgung Palace

GIORNO 3 Lunedì 2 Aprile
INTERA GIORNATA A SEOUL
Colazione in hotel. Il tour inizia con la visita a piedi del palazzo Cheongwadae, La Casa Blu che è la residenza del Presidente della Repubblica della Corea del Sud. L’edificio ospita, al secondo piano, gli uffici del Presidente è viene utilizzato per l’accreditamento del corpo diplomatico straniero, per offrire ricevimenti di Stato in onore di ospiti di altri paesi e ricevere Capi di Stato in visita nel Paese . Proseguiremo poi con la visita al Gyeongbok Palace, che fu il principale e il più grande dei cinque grandi palazzi costruiti dalla Dinastia Chosun. Il palazzo venne costruito nel 1394 dall’architetto coreano Jeong Do-jeon. In parte bruciato durante l’invasione giapponese del 1592, venne abbandonato a causa delle difficoltà del restauro fino agli anni ’60 del XIX secolo, quando venne ricostruito come un complesso di 330 edifici con 5.792 stanze. Simbolo della famiglia reale coreana, esso si estende su di una superficie di 410.000 metri quadrati. Dopo l’assassinio della principessa Myeongseong da parte di agenti giapponesi nel 1895, il marito (l’imperatore Gojong) lasciò il palazzo e la famiglia reale non vi fece più ritorno. Andiamo poi al Museo Nazionale del Folclore, che raccoglie testimonianze della vita tradizionale coreana. L’esposizione e’ strutturata in tre parti: la storia del popolo coreano attraverso i regni di Goryeo, di Joseon e di Silla; lo stile di vita tramite la ricostruzione di un villaggio di paesani e la loro vita quotidiana attraverso le quattro stagioni; infine il ciclo di vita dei nobili appartenenti alla dinastia dei Joseon: la nascita, la scuola, il matrimonio e il funerale. Non lontano dal museo, si trova il Bukchon Hanok Village che ospita centinaia di case tradizionali, chiamate hanok, che risalgono alla dinastia Joseon. Finiamo la giornata con una breve passeggiata sulla Insadong Antique Alley. La cultura tradizionale della Corea è rappresentata nelle strade di Insa-dong. Durante la dinastia di Joseon, qui si trovava lo studio reale dei pittori e negli anni ’30 i negozi hanno iniziato a vendere quadri, carta, vecchi libri, strumenti di scrittura, pennelli, e altro ancora. Oggi, le strade di Insa-dong sono ricche di oggetti d’antiquariato, artigianato tradizionale, gallerie d’arte, teatri e ristoranti tradizionali. Mezza pensione con cena. Pernottamento in albergo IBC Hotel 3*or simile.

GIORNO 4 Martedì 3 Aprile
SEOUL – BUSAN
Colazione in hotel e check-out. Trasferimento alla stazione ferroviaria di Seoul per prendere un treno espresso KTX per Busan, la seconda città più popolosa della Corea del Sud dopo Seul. Qui si trova il porto più grande del paese ed è grazie al fatto di essere una città portuale che in passato proprio attraverso Busan avvennero i primi contatti tra la Corea e gli altri paesi del mondo.
All’arrivo a Busan, visita al parco Yongdusan, situato sulla collina al di sopra di Nampo dong che include molte attrazioni come la statua in memoria per le vittime della guerra di Corea, un tempio buddista, un orologio floreale e la torre di Busan da dove si può ammirare una vista mozzafiato della città. Visiteremo poi il mercato di pesce Jagalchi, il mercato ittico più grande e conosciuto della Corea del Sud. Qui possiamo anche assaggiare tantissimi piatti diversi in uno dei numerosi ristoranti situati al piano superiore del mercato o nelle stradine circostanti. Finiamo la giornata con la visita all’ osservatorio della spiaggia nel parco di Taejongdae. Mezza pensione con cena. Pernottamento in albergo Arvan Hotel  3*or similar.

Jinhae durante il Festival della fioritura dei ciliegi

Jinhae durante il Festival della fioritura dei ciliegi

GIORNO 5 Mercoledì 4 Aprile
BUSAN-JINHAE-BUSAN
Colazione in hotel. Transfer a Jinhae durante il Jinhae Gunhang Festival (si tiene tra 1 ~ 10 aprile). Questo è il festival più famoso che si tiene durante il periodo della fioritura dei ciliegi in Corea. Oltre due milioni di turisti che provengono da tutto il mondo arrivano qui per percorrere le pittoresche strade affiancate da ciliegi in fiore . Il Jinhae Gunhang Cherry Blossom Festival commemora il celebre Ammirale coreano Yi Sun-shin e durante queste giornate viene organizzata una sfilata di banda militare oltre ai tanti eventi a tema di ciliegio. Visita al ponte Yeojawcheon, al parco rotante Jungwon, al parco di Jewangsan e alla stazione di Gyeonghwa , piccola stazione ferrovia famosa per il numero di alberi di ciliegio. Qui si possono vedere i binari circondati da file di alberi di ciliegio che fanno un effetto tunnel di fiori. Insieme a Anmingogae Road e Yeojwacheon Bridge, la stazione di Gyeonghwa è uno dei posti piu spettacolari durante questo festival. L’area è spesso presente nei film coreani e nei drammi come il film “Boy Goes to Heaven (2005)” e il dramma “Spring Waltz (2006)”.Ogni anno durante il Jinhae Gunhang Festival, c’è una navetta chiamata “fiore di ciliegio’’ che si puo prendere e da dove si può godere la vista di questa fioritura a velocità lenta. Mezza pensione con cena. Pernottamento in albergo Arvan Hotel  3*or similar.

Tempio Bulguksa

Tempio Bulguksa

GIORNO 6 Giovedì 5 Aprile
BUSAN-GYEONGJU
Prima colazione in hotel. Trasferimento a Gyeongju, sosta alla Grotta di Seokguram. Costruita nell’VIII sec. non lontano dal tempio di Bulguksa, la grotta di Seokguram, vera e propria sfida architettonica, ospita il Bojonbul, una statua del Buddha seduto dell’altezza di 3,5 m, circondato a sua volta da bodhisattva scolpiti nel granito. Insieme formano un complesso iscritto sulla lista del Patrimonio mondiale dell’Unesco. Ci spostiamo poi per la visita al Bulguksa Temple (UNESCO). Il tempio si trova sulle pendici del monte Tohamsan. L’entrata al complesso, Sokgyemun, è costituita da una scalinata e da un ponte che portano all’interno della struttura. Questa scalinata è composta da 33 gradini, corrispondenti ai 33 passi necessari verso l’illuminazione. Del complesso fanno parte due pagode: Seokgatap e Dabotap. La prima è una pagoda di 3 piani, costruita in pietra, in stile tipicamente coreano, risalente all’VIII secolo. La seconda ha una struttura con moltissime decorazioni e la sua immagine è riportata sulle monete da 10 won. Oltre a queste strutture, nel complesso si trovano numerose altre sale, statue e lanterne, che fanno del complesso di templi di Bolguksa uno dei luoghi storici più importanti della Corea del Sud, meta turistica di moltissime persone ogni anno.Mezza pensione con cena. Pernottamento in albergo GG Hotel 3* o similar.

GIORNO 7 Venerdì 6 Aprile
GYEONGJU-HAEINSA-ANDONG
Prima colazione in hotel. Al mattino passeggiata intorno al lago di Bomun , posto famoso per ammirare i ciliegi in fiore. Proseguiamo con la visita al parco Tumuli e faremo una sosta all’osservatorio astronomico Cheomseongdae, un osservatorio astronomico risalente al VII che fa parte delle aree storiche di Gyeongju, dichiarate patrimonio dell’Umanità nel 2000. Nel pomeriggio visita al Tempio di Haeinsa, all’interno del Mt. Gaya National Park (circa 1 ora e 30 di auto). Haeinsa letteralmente “tempio della riflessione su un mare calmo”) è uno dei più antichi templi buddhisti della Corea. Esso è famoso per ospitare le cosiddette Tripitaka Koreana, cioè l’intera collezione di 81.258 tavolette in legno con le Scritture Buddhiste, presenti qui fin dal 1398. Haeinsa è uno dei tre templi-gioielli del Buddhismo, insieme a quelli di Tongdosa e Songgwangsa. Il tempio è tuttora un attivo centro di insegnamenti Seon. Visita al padiglione del tempio dove sono custodite le Tripitaka Coreane, blocchi di legno intagliati

Haeinsa "Il tempio della riflessione su un mare calmo"

Haeinsa “Il tempio della riflessione su un mare calmo”

durante la dinastia Goryeo. Dal 1995 il Padiglione che contiene le tavole, ‘Janggyeongpanjeong’, è patrimonio UNESCO. Il tempio contiene notevoli tesori dell’arte, compresi dipinti buddhisti, pagode in pietra, lanterne e una realistica statua lignea rappresentante un monaco. Mezza pensione con cena. Pernottamento in albergo Andong Goryeo  3* o simile.

GIORNO 8 Sabato 7 Aprile
ANDONG -GANGNEUNG-MT. SEORAK
Colazione in hotel e check-out. Iniziamo la giornata con la visita al villaggio di Andong Hahoe. Hahoe è un villaggio storico tradizionale della Corea. La sua architettura ha conservato i caratteri storici del periodo Joseon. Proseguimento per Gangnueng. All’arrivo a Gangneung, visita all la spiaggia di Gyeongpo e il lago Gyeongpo, circondato da ciliegi in fiore. (Il festival dei fiori di ciliegio di Gangnueng tra il 6-12 aprile 2018). Proseguimento per Sokcho. Mezza pensione con cena. Pernottamento in albergo Delphino  3* o simile.

GIORNO 9 Domenica 8 Aprile
MT. SEORAK
Colazione in hotel e check-out. Iniziamo la visita di Sokcho con il parco Sokcho Expo Park. Prendiamo la funivia per vedere la fortezza di Gwongeumsamseong, situata sulle Seoraksan Mountain. Si ritiene che sia stato costruita dal 23 ° Re del Periodo Goryeo (918-1392), Gojong Viene nominata anche Gwon-Kim Castle, dato che c’è una leggenda che narra che due generali chiamati Gwon e Kim, costruirono il castello per evitare la guerra. Proseguiamo con la visita al tempio di Shinheungsa. Sul sentiero di Sinheungsa c’è una grande statua di bronzo di ben oltre i 10 metri di altezza. All’entrata ci sono quattro statue Cheonwang (re) (Jiguk Cheonwang con una spada, Damun Cheonwang con un lute, Gwangmok Cheonwang con una torre e Jeungjang Cheonwang con un drago), poste su entrambi i lati. Gli edifici

Mt Seoraksan Sokcho

Mt Seoraksan Sokcho

costruiti in quel periodo sono ancora in piedi, come il santuario, il tempio principale, Myeongbujeon, Bojaeru e Chilseonggak. Sinheungsa è un antico tempio con significato storico profondo incastonato in un bellissimo paesaggio.Finiamo la giornata con una passeggiata al porto locale Dongmyeong . Mezza pensione con cena. Pernottamento in albergo Delphino  3* o simile.

GIORNO 10 Lunedì 9 Aprile
MT. SEORAK- SEOUL
Prima colazione in hotel. Trasferimento a Seoul. Visita al Parco Yeooido per il festival dei fiori di ciliegio. Questo e’il posto più famoso a Seoul per la fioritura . Yeouido, la cosiddetta Manhattan di Seul, è vicina a tre parchi; una perfetta e rara combinazione di verde e spazi aperti, nel cuore di Seul. Il fiume Han serpeggia tra le rive della Yeouido island, uno dei tratti più iconici dello skyline di Seul. Tra grattacieli scintillanti, sedi di banche d’investimento e importanti uffici della politica del paese, Yeouido è una isola verde senza asfalto circondata dalla fioritura dei ciliegi nel mese di Aprile. Prenderemo una nave sul fiume Han nel per fare una piacevole crociera fluviale. Mezza pensione con cena. Pernottamento in albergo  IBC 3*o  simile.

Il ponte della Libertà, DMZ Sud Corea

Il ponte della Libertà, DMZ Sud Corea

GIORNO 11 Martedì 10 Aprile
DMZ TOUR
Prima colazione in hotel. Trasferimento nella città di Paju per visitare la zona DMZ . Questo tour ci permetterà di immergersi nella turbolenta storia della Corea esplorando la linea che divide la Corea del Nord dalla Corea del Sud. Scopriremo il ruolo svolto da questa zona durante la Guerra Fredda e la Guerra di Corea e come oggi questa zona rappresenta un simbolo sia di divisione che di unificazione. La prima sosta e’ a Imjingak, un parco situato sulle rive del fiume Imjin dove si possono osservare l’artiglieria e i manufatti di guerra utilizzati durante il conflitto coreano. Si raggiunge poi il Ponte della Libertà, attraversato da quasi 13.000 prigionieri di guerra coreani durante il loro ritorno alla libertà. Si risale poi al bordo del pullman per dirigersi verso il terzo tunnel d’infiltrazione, situato sotto il confine tra la Corea del Nord e la Corea del Sud. Qui ci verrà spiegato qual era il ruolo di questi tunnel, che si ritiene siano stati progettati come percorso di invasione militare dalla Corea del Nord. Si prosegue con la sala mostre della DMZ per vedere le fotografie e i manufatti di guerra. Poi si prosegue per l’Osservatorio Dora. Ritorno a Seoul e visita al museo della Memoria della Guerra. Il memoriale dispone di sei sale espositive e di una mostra all’aperto, ed viene dedicato a tutti i conflitti che hanno coinvolto il paese nel corso dei secoli, in particolare il devastante conflitto fratricida tra Corea del Sud e Corea del Nord, degli anni ’50. Mezza pensione con cena. Pernottamento in albergo  IBC 3*o  simile.

GIORNO 12 Mercoledì 11 Aprile
SEOUL – VOLO
Colazione in hotel. Trasferimento in tempo utile dall’hotel all’ aeroporto di Incheon. Imbarco sul volo di rientro in Italia. Arrivo in Italia e fine dei nostri servizi.