Durata: 12 GIORNI/10 NOTTI
Luogo: Costa d' Avorio
Prezzo: A partire da € 1950
Programma di viaggio: scarica il PDF

GIORNO 1 

Italia  – Abidjan

Volo per Abidjan. All’arrivo incontro con lo staff che provvederà al trasferimento al Grand Hotel o similare, pernottamento in camera doppia con servizi.

 

GIORNO 2 

Abidjan – Abengourou (210 km)

Dopo la colazione assistenza per il cambio degli euro e per l’eventuale acquisto di una scheda telefonica locale. Partenza per ABENGOUROU, capoluogo della regione situata ad est verso i confini con il Ghana, attraversando una vegetazione fitta interrotta da campi di banane. All’arrivo sistemazione all’Hotel Le Royaume o similare, pranzo in un ristorante e nel pomeriggio visita del palazzo reale e del museo degli Agni Indenié, popolazione di stirpe Akan emigrata dal Ghana nel XVII secolo a causa delle mire espansionistiche dell’impero Ashanti. Incontreremo alcuni dignitari vestiti con gli abiti tradizionali, portando loro in dono delle bottiglie di gin, ed il re se disponibile. Cena libera e pernottamento in hotel in camera doppia con servizi.

 

GIORNO 3

Abengourou – Aniassuè – Bouaké (315 km)

Dopo la colazione partenza per ANIASSUE’, sede di una scuola per sacerdotesse animiste, dette komian. Qui incontreremo le feticheuses, custodi di divinità ancestrali, e potremo assistere alle danze taumaturgiche che queste eseguono spargendosi il corpo di caolino. Proseguimento per Bouaké, pranzo lungo il tragitto. All’arrivo sistemazione all’Hotel Mon Afrik o similare, cena libera e pernottamento in camera doppia con servizi.

 

GIORNO 4

Bouaké – Waraniené – Korhogo (260 km)

Dopo la colazione partenza verso nord per un tipico paesaggio saheliano, che preannuncia l’arrivo nelle terre dell’etnia Senoufo. Pranzo con lunch box  (sandwich e frutta). Visita del villaggio di KAPELA, dove si producono perle di terracotta dipinte a mano dagli artigiani per produrre monili, e di WARANIENE’, famoso per i tessitori. Qui assisteremo alla DANZA BOLOYE, detta anche “danza della pantera”, che fa parte dei rituali iniziatici del Poro. Arrivo a Korhogo e sistemazione all’Hotel La Rose Blanche o similare, cena libera e pernottamento in camera doppia con servizi.

 

GIORNO 5

Korhogo – Pays Senoufo – Korogho (80 km)

Dopo la colazione giornata interamente dedicata alla visita del   PAYS SENOUFO   nei   dintorni   di   KORHOGO:  il santuario  animista  della  pietra  di  Shienlow,  dove  i fedeli effettuano    regolarmente    sacrifici    animali,    le   miniere artigianali di granito, il quartiere degli scultori su legno di Koko,  la  cooperativa di  donne  che  fabbricano  il  burro  di karité. Pranzo in un ristorante. Nel pomeriggio visita del villaggio dei fabbri di KONI, dove si   perpetua   l’arte   dei   forgerons,   maestri   del   fuoco, il villaggio  di  FAKAHA,  famoso  per  le  tele  che ispirarono anche  Pablo  Picasso  durante  un  suo  soggiorno  in   Costa d’Avorio, ed il villaggio di TAPALAKAHA, dove le  donne producono vasi ed utensili in argilla. Possibilità di assistere ad un FUNERALE SENOUFO con maschere  tradizionali  qualora  si  svolga  durante  il  nostro soggiorno. Rientro a Korhogo, cena libera e pernottamento in hotel.

 

GIORNO 6 

Korhogo–Boundiali–Odienne(230km)

Dopo la colazione visita di NIOFOINS, tipico villaggio con gli affusolati granai Senoufo, per ammirare le sue case dei feticci dalla forma conica ed appuntita, alte fino a 5 metri. Partenza per BOUNDIALI, dove in un villaggio assisteremo alla danza NGORO, facente parte delle iniziazioni delle giovani ragazze. Pranzo in un ristorante. A seguire visita di alcuni VILLAGGI PEULH, etnia di allevatori nomadi di origine nilotica presente in tutto il  Sahél, caratteristici per i loro cappelli a falde larghe e per il tatuaggio sulle labbra delle donne sposate. Proseguimento a ODIENNE, sistemazione all’Hotel des Frontieres o similare, cena libera e pernottamento in camera doppia con servizi.

 

GIORNO 7

Odienne – Touba- Man (270 km)

Colazione ed incontro con i CACCIATORI MALINKE’  detti donso, ritenuti conoscitori delle forze occulte e del potere delle piante, che con le loro tuniche riempite di gris gris (amuleti) danzeranno al suono del simbi. A seguire partenza in direzione sud verso TOUBA, cuore  del PAYS YACOUBA (detti anche Dan), pranzo in un ristorante. Nel pomeriggio, in un villaggio tradizionale, assisteremo all’uscita della maschera sui trampoli Gue Gblen dalla foresta sacra, caratteristica per le sue qualità acrobatiche. Proseguimento a Man, sistemazione all’Hotel Les Cascades o similare, cena libera e pernottamento in camera doppia con servizi.

 

GIORNO 8

Man – Danane – Daloa (340 km)

Di primo mattino, dopo la colazione, partenza per DANANE verso la frontiera con la Liberia, regione caratteristica per    i suoi ponti di liane sul fiume Bandama, che si dice siano stati creati dagli spiriti della foresta. Rientro a MAN e visita: la foresta delle scimmie sacre di Gbepleu, la cascata di Zadepleu, l’artigianato su legno  rosso di aloa, le boutiques di maschere Dan. Pranzo in un ristorante. Nel   pomeriggio   proseguimento   a   Daloa,    sistemazione all’Hotel  Les Tropics o  similare,  in bungalow doppio   con servizi privati. Cena libera e pernottamento

 

GIORNO 9

Daloa- Yasmoussokro (200 km)

Dopo la colazione partenza per la capitale YAMOUSSOKRO (detta anche Yakro), con sosta lungo il tragitto ad una piantagione di cacao, dove scopriremo i segreti del principale prodotto d’esportazione del paese. Visita della basilica di Notre Dame de la Paix, l’edificio religioso cristiano più grande al mondo, elaborato sul modello di San Pietro a Roma e fortemente voluto dal presidente ivoriano Felix Houphouet-Boigny. Pranzo in un ristorante. Nel pomeriggio partenza per i villaggi tradizionali Baulé, dove potremmo partecipare alla produzione di attieké (semola di manioca), assaggiare il banji (vino di palma), ammirare l’opera dei tessitori di kita, e partecipare alla DANZA DELLE MASCHERE GOLY. Rientro a Yamoussokro dove potremo assistere al pasto dei caimani sacri davanti al palazzo presidenziale. Sistemazione all’Hotel President o similare, cena libera e pernottamento in camera doppia con servizi.

 

GIORNO 10

Takro – Abidjan – Grand Bassam (275 km)

Dopo la colazione partenza per ABIDJAN, caotico e cosmopolita centro economico del paese, caratterizzato dall’essere costruito su una serie di isole sulla laguna Ebrié collegate da ponti. City tour del quartiere Plateau comprendente la Cattedrale, disegnata dall’architetto italiano Aldo Spirito, ed il museo etnografico (se aperto) con la sua collezione di maschere. Pranzo in un ristorante e proseguimento lungo la costa a GRAND BASSAM, sistemazione all’Hotel Etoile du sud o similare, direttamente sulla spiaggia. Relax al mare o in piscina. Cena libera e pernottamento in camera doppia con servizi

*3 NOVEMBRE :Pomeriggio dedicato alla partecipazione alla FESTA DELL’ABISSA del popolo N’zima Kotoko, celebrazioni in onore del re Tanoe Amon, con canti, danze e parate in abiti della tradizione di questa etnia di origine Akan.

 

GIORNO 11

Grand Bassam – Abidjan (45 km) – volo

Dopo la colazione visita di GRAND BASSAM, antica capitale coloniale al tempo dell’occupazione francese, dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Passeggeremo per le vie sonnolente del quartier de France, punteggiato da decadenti vestigia come il palazzo del governatore Binger, che ospita il museo del costume che visiteremo, e le antiche poste e dogane. Pranzo in un maquis sulla laguna. Nel pomeriggio tempo a disposizione per gli acquisti nelle boutique d’artigianato (maschere, ceramiche, quadri, …). Trasferimento ad Abidjan, camere in day use all’Hotel Onomo o similare su richiesta. Cena libera seguita da trasferimento all’aeroporto per il volo per l’Italia.

 

GIORNO 12              

Volo –  Italia

Arrivo in Italia e fine dei nostri servizi.