Durata: 8 GIORNI
Luogo: EGITTO
Prezzo: A PARTIRE DA €1100
Programma di viaggio: scarica il PDF

Il tour in Egitto inizia con un’incredibile crociera sul Nilo durante la quale visiteremo le più importanti opere architettoniche di epoca faraonica come la Valle dei Re e la Valle delle Regine, il tempio di Edfu, il tempio di Philae, i colossi di Memnone. Ci sposteremo poi a Il Cairo: visita delle principali attrazioni della capitale, dalle maestose piramidi alla Sfinge, il Bazar e il bellissimo museo egizio.

DURATA
8 GIORNI / 7 NOTTI
PUNTI FORTI
●Il Cairo
●Le Piramidi di Giza e la Sfinge
●Il grande Bazar della capitale
●Lo straordinario museo egizio
● La Crociera sul Nilo
●La Valle dei Re
●Tempi di Edfu e Philae
●I Colossi di Memnone

 

GIORNO 1 
Italia – Volo – Luxor – Crociera
Partenza dall’Italia con volo di linea. Arrivo a Luxor. Incontro con il nostro referente per svolgere le pratiche doganali. trasferimento in motonave, cena e pernottamento a bordo.

 

GIORNO 2 
Crociera sul Nilo – Valle dei Re e delle Regine – Colossi di Memnone – Templi di Luxor e Karnak
Colazione a bordo. Proseguimento della crociera e visita della Valle dei Re e delle Regine. In questa escursione vedremo la necropoli più famosa dell’antica Tebe che ospita le tombe di importanti faraoni, come Tutankhamon, Ramses II. La nostra prima tappa sarà la Valle dei Re, un’enorme necropoli che contiene oltre 60 tombe scavate nella roccia. Dopo aver visto la Valle dei Re andremo nella Valle delle Regine, dove si trovano le tombe delle principesse e delle spose dei faraoni del Nuovo Regno. La fermata successiva sarà il Tempio di Hatsepsut, dedicato all’unica donna che regnò in Egitto per un lungo periodo. Torneremo a Luxor dove ci fermeremo a visitare i Colossi di Memnone, due enormi statue di pietra che rappresentano il faraone Amenhotep III in posizione rilassata, mentre guarda il Nilo e il sorgere del sole. Pranzo a bordo. Nel pomeriggio visita del tempio di Luxor e Karnak. Navigazione per Esna e passaggio della chiusa. Cena e pernottamento a bordo.

 

GIORNO 3 
Crociera sul Nilo – Edfu – Tempio di Horus – Kom Ombo – Tempio di Sobek
Colazione a bordo. navigazione verso Edfu e visita al Tempio del falco Horus. Il tempio di Horus, situato nel centro della città  di Edfu, è di gran lunga considerato il più suggestivo di tutti i templi presenti sulle sponde del Nilo lungo la tratta che va da Luxor ad Assuan. Rappresenta quindi una delle tappe obbligatorie per una crociera sul Nilo, fu realizzato durante il periodo greco-romano, ed è pertanto da considerarsi relativamente recente. Una visita al tempio di Edfu consente di avere un’ idea  più chiara dell’aspetto originario dell’edificio, quando questo venne costruito circa 2000 anni fa.Naviga verso Kom Ombo e visita del tempio. La particolarità del tempio era costituita dalla dedicazione del culto a due diverse triadi di divinità. La prima la più antica e primordiale della regione era costituita dal dio coccodrillo Sobek, Hathor e Khonsu. La seconda, di epoca più tarda, era costituita da Haroeris cioè Horo il Vecchio, manifestazione solare del dio falco, Tasenet-nofret sorella di Horus e Panebtani, il signore dei due paesi. Pranzo e cena a bordo. Riprendiamo la navigazione verso Assuan. Pernottamento a bordo.

 

GIORNO 4 
Crociera sul Nilo – Visita di Abu Simbel (facoltativa) – Crociera in Feluca – Orto Botanico
Colazione a bordo. In mattinata possibilità di effettuare l’escursione di Abu Simbel e la visita dei meravigliosi Templi di Ramses II e Nefertari (visite non incluse nel prezzo). Tra i molti monumenti eretti dal faraone Ramses II il grande tempio di Abu Simbel è generalmente considerato il più imponente e il più bello. Sorgeva sulle antiche vestigia di un tempio dedicato al dio Horus che venne completamente distrutto per edificare il nuovo tempio dal nome egizio di Per-Ramesses-Miamon. Sulla facciata, alta 33 metri e larga 38, spiccano le quattro statue di Ramses II, ognuna delle quali alta 20 metri, in ognuna il faraone indossa lo pschent ovvero le corone dell’Alto e del Basso Egitto, il copricapo chiamato “nemes” che gli scende sulle spalle e ha il cobra sulla fronte. Ai lati delle statue colossali ve ne sono altre più piccole, la madre Tuia e la moglie Nefertari mentre tra le gambe ci sono le statue di alcuni dei suoi figli, riconoscibili dalla treccia infantile al lato del capo quali Amonherkhepshef, Ramesse B, Bintanath e Nebettaui. Pranzo. Nel pomeriggio navigazione in Feluca e visita del bellissimo Orto Botanico. Cena e pernottamento a Bordo.

 

GIORNO 5 
Crociera sul Nilo – Tempio di Philae – Aswan – volo – Il Cairo
Prima colazione. Visita al tempio di Philae dedicato alla dea iside-epoca greco-romana) . Pranzo e trasferimento all`aeroporto di Aswan per il volo interno Aswan – Il Cairo. Cena in albergo e pernottamento. Visita serale facoltativa al Cairo, una panoramica notturna di una delle metropolis piu` estese e ricche di contrasti del mondo. Si percorrono i quartieri piu` rappresentativi del centro storico del cairo ”la citta` dei mille minareti” per raggiungere poi la collina verde dal quale si svela la citta` a 360 gradi.

 

GIORNO 6    
Il Cairo – Piramidi di Giza – Sfinge –  Sakkara – Menfi
Colazione in hotel. Iniziamo il tour visitando le piramidi di Giza. Queste piramidi rappresentano le strutture archetipiche della civiltà egizia e – insieme con la Sfinge, alla base della piana di Giza – sono l’immagine iconica d’Egitto. la grande Piramide di Cheope l’ultimo superstite delle sette meraviglie del mondo antico con la sua ciclopica possanza che la porta sino a 137 metri d’altezza. Per costruirla, tutta a mano ovviamente, sono serviti oltre 2 milioni di blocchi di pietra. A fianco della piramide si trova il museo dove è conservata la barca sepolta insieme al faraone per il viaggio verso il sole. La piramide di Chefren è leggermente più piccola della Grande Piramide, sebbene appaia da alcuni angoli più grande a causa di una migliore posizione sulla arida distesa del deserto. Poi c’è la piramide di Micerino la più piccola delle piramidi di Giza alta solo, si fa per dire, 62 metri. Infine, imperdibile, ecco la Sfinge, un colossale leone quasi umano che gli antichi egizi dedicarono al dio del Sole. Con i suoi 45 metri di lunghezza e una larghezza di 22 metri di arenaria è notevolmente più piccola della piramidi intorno ad esso. Il naso che manca viene spesso attribuito ad un colpo di artiglieria delle truppe coloniali inglesi o napoleoniche ma i disegni del 18° secolo dimostrano che naso era già mancante allora. Ma un po’ di mistero con le piramidi non guasta mai. Visitiamo poi Saqqara che viene da alcuni ritenuta anche più significativa rispetto alla necropoli di Giza dal punto di vista archeologico. Questo enorme sito infatti
ospita le tombe di epoca di poco antecedente all’Antico Regno fino al periodo greco. La struttura di gran lunga più famosa è la piramide a gradoni di Zoser. Risalente alla terza dinastia, (2667 . 2448 a.C.) questa fu uno dei primi complessi interamente costruiti in pietra.  Infine visita dell’antica capitale Menfi. Rientro in hotel. Pranzo. Cena e pernottamento in hotel. Possibilità di vedere lo spettacolo di luci e suoni alle piramidi (facoltativo).

 

GIORNO 7     
Il Cairo – Museo Egizio – Moschea di Alabastro – Bazar Khan el Khalili
Colazione in hotel. Giornata intera di visite. Iniziamo con il Museo Egizio. I pezzi di maggior pregio sono rappresentati dalla collezione dei reperti trovati nella tomba di Tutankhamon, rinvenuta intatta nella Valle dei Re, dall’archeologo inglese Howard Carter nel 1923. La “sala delle mummie”, che contiene 27 mummie reali di epoca antica, fu chiusa al pubblico nel 1981 per ordine del presidente egiziano Anwar Sadat. Nel 1985 è stata riaperta al pubblico una selezione di mummie di re e regine del Nuovo Regno di cui è visibile solamente il volto. Pranzo. Visita della cittadeolla e della Moschea di Alabastro. Visita del Bazar di Khan El Khalili: Il sūq risale al 1382, quando l’Emiro circasso Jarkaṣ Al-Khalīlī fece costruire un ampio caravanserraglio al Cairo, che all’epoca era sotto la dominazione del Sultano mamelucco Barqūq, trasferendoci numerosi commercianti della città palestinese di Hebron (in arabo “Khalīl”). Da quel momento in poi il mercato mantenne sempre la sua denominazione di khān di Khalīlī o, altrettanto verosimilmente, khān dei mercanti di Khalīl. Cena e pernottamento in hotel.

 

GIORNO 8   
Il Cairo – volo – Italia
Colazione in hotel. Trasferimento all’aeroporto de Il Cairo per il volo di rientro.