Durata: 11 Gen 2019 - 22 Gen 2019
Luogo: ETIOPIA
Prezzo: A PARTIRE DA €3200
Programma di viaggio: scarica il PDF

Viaggio in una delle zone più particolari dell’intero continente africano: la Dancalia, una delle regioni più inospitali della terra ma dal fascino unico e magico. Il lago Afdera, le carovane del sale, i  soffioni colorati e il magnifico vulcano Ertale. Visiteremo anche i coloratissimi mercati di Sembete e Bati.

 

DURATA:
12 giorni/ 10 notti

PUNTI FORTI:

  • La Dancalia, un deserto unico al mondo
  • Il lago di lava del vulcano Ertale
  • I siti termali di Alalobed
  • Le carovane del sale
  • I mercati di Bati e Sembete

 

GIORNO 1                                  11 gennaio
Italia – Addis Abeba
Partenza per Addis Abeba con volo diretto serale. Pernottamento a bordo

 

GIORNO 2                                 12 gennaio     
Addis Abeba
Arrivo ad Addis Abeba e trasferimento in hotel. La giornata è dedicata alla visita della capitale africana. Addis Abeba: Nuovo fiore. Si visiterà il Museo Nazionale che conserva importanti reperti e resti fossili di Australopithecus Afarensis fra cui la celebre Lucy, un ominide vissuto nella valle dell’Awash tre milioni e mezzo di anni fa. Visiteremo anche il Monte Entoto con vista sulla capitale, la chiesa di San Giorgio ed il mercato, il più grande mercato all’aperto dell’Africa. Rientro in hotel e pernottamento. Pasti liberi.

 

GIORNO 3                                 13 gennaio     
Addis Abeba – Sembete – Dessie
All’arrivo si lascia la capitale in direzione nord seguendo il percorso che dallo Shoa conduce alla regione dei Wollo. La strada – in parte asfaltata – taglia ambienti di inimmaginabile freschezza in un saliscendi che scopre improvvisi squarci di verde intenso tra boschetti di eucalipti e piccoli villaggi di campagna. Raggiungiamo il villaggio di Sembete, dove visiteremo il mercato domenicale che vede l’affluire di nomadi Afar che scambiano i loro prodotti tipici con le popolazioni di montagna, gli Amhara e gli Oromo. Ripartiamo alla volta di Dessie. Pranzo lungo la strada. Arrivo a Dessie, sistemazione, cena e pernottamento in hotel.

 

Mercato di Sembete 

 

GIORNO 4                                 14 gennaio    
Dessie – Bati – Semera
Partenza in direzione della depressione della Dancalia, visitando  lungo il percorso il grande mercato di Bati, luogo di incontro delle genti Wollo, Afar e Oromo che qui scambiano verdure, spezie, sale e burro: un’esplosione di colori e odori. Proseguimento per Semera dove otterremo i permessi per la Dancalia. Pranzo lungo la strada. Arrivo a Semera e sistemazione. Cena e pernottamento in hotel.

 

GIORNO 5                                 15 gennaio   
Semera – Asayta – Semera
Colazione in hotel. Proseguimento per Asayta, l’antica capitale del sultanato Afar di Aussa, punto di partenza delle esplorazioni nella Dancalia con la Piana del Sale, una delle più profonde depressioni terrestri che rivela, nei suoi inconsueti aspetti geologici, la storia della tumultuosa attività vulcanica e dei movimenti tellurici che forgiarono queste terre milioni di anni fa. Visitiamo la città, il fiume Awash ed il colorato mercato degli Afar. Faremo poi un’escursione in barca sul lago di Gemeri, con viste bellissime ed una grande varietà di uccelli. Pranzo al sacco. Rientro a Semera per cena e pernottamento.

 

GIORNO 6                                 16 gennaio    
Semera – Alalobed – Semera
Colazione in hotel. Partenza verso Alalobed, siti termali famosissimi per i geysers e i paesaggi splendidi. Visiteremo anche i villaggi Afar. Pranzo al sacco. Rientro a Semera per cena e pernottamento.

 

GIORNO 7                                 17 gennaio     
Semera– Lago Afrera – Ertale
Colazione in hotel. Partenza per il lago Afrera, situato a 112 metri sotto il livello del mare nel cuore della depressione dancala. Giungere in Dancalia è come approdare su un altro pianeta: cambiano le prospettive, le dimensioni dello spazio e del tempo. Il fascino di questa terra piatta e spoglia, arsa e senza ombra, solcata da miriadi di crepe aperte dal calore del sole, caratterizzata da straordinarie concrezioni saline che si colorano talvolta di mille striature, sta proprio qui, nella sua rigorosa simmetria, nella sua uniformità e desolazione. Il lago Afdera è famoso perche gli Afar effettuano lì l’estrazione del sale dalle sue acque. Subito dopo ci organizzeremo e prenderemo le scorte necessarie per procedere in Dankalia. Proseguimento lungo una pista che si snoda tra sabbia e lava, attraversando alcuni villaggi Afar in direzione del vulcano Erta Ale – il “Monte che fuma” -, ultimo di una catena di vulcani nella parte centrale della depressione dancala. Posta su una dorsale parallela al Mar Rosso, tutta la zona è interessata da fenomeni di vulcanesimo. Pranzo lungo la strada. Cena e pernottamento in tenda alla base del vulcano.

Lago Afdera

 

 

 

 

 

GIORNO 8                                 18 gennaio    
Ertale
Giornata dedicata alla visita del vulcano. Partenza molto presto per raggiungere a piedi la sommità del vulcano (4-5 ore). Giornata intera per godersi lo spettacolare paesaggio del vulcano e della caldera. Pasti sul vulcano. Pernotteremo in capanne o all’area aperta. con i materassini, sotto le stelle (le capanne sono da 4 persone).

 

Ertale 

 

GIORNO 9                                19 gennaio    
Ertale – Ahmed Ela
Dopo un’eventuale ulteriore esplorazione della zona, iniziamo la discesa in direzione del campo base dove faremo colazione. Dopo il pranzo partenza per la Piana del Sale. La pista, una volta lasciata l’immensa distesa di lava, passa per una pianura alluvionale dove spicca una catena di vulcani, che nella stagione delle piogge si allaga lasciando spazio a pascoli verdi. Proseguimento per il villaggio di Vaideddu e la Piana del Sale che, quasi all’estremità nord della depressione dancala, si estende fino al confine dell’Eritrea. Qui le carovane di dromedari e muli arrivano ogni giorno dall’altopiano etiopico per tornare la sera con il loro carico di sale. Visita dei villaggi locali Afar. Pranzo al sacco. Arrivo a Ahmed Ela nel tardo pomeriggio. Sistemazione in camping dove dormiremo all’aperto.

 

GIORNO 10                              20 gennaio                 
Ahmed Ela – Dallol – Ahmed Ela
Al mattino presto, partiamo per Dallol, attraversando quel che una volta era il fondo di un mare ed ora è una pianura infinita di sale. A Dallol la terra ribolle, i geyser sono in attività, le formazioni di cristalli hanno geometrie bizzarre. Sorgenti sulfuree e coni di sale creano un paesaggio quanto mai suggestivo con colori sorprendenti: rosso, verde, giallo, alternati senza logica apparente. Ritorno ad Ahmed Ela e nel pomeriggio esplorazione della zona della cava del sale, dove gli Afar scavano solchi rettangolari sino a raggiungere lo strato più profondo dal quale, aiutandosi con bastoni usati come leva, sollevano i blocchi di sale e li riducono di dimensioni tali da poter essere trasportati sui dromedari. Pranzo al sacco. Cena e pernottamento al campo ad  Ahmed Ela.

Dallol

 

 

 

 

GIORNO 11                               21 gennaio     
Ahmed Ela – Highlands – Makallè – volo – Addis Abeba – volo
Partenza per le Highlands e visita di una chiesa, come ad esempio la bellissima Wikro Cherkos. Trasferimento a Makelle e imbarco sul volo per Addis Abeba. Arrivo e cena tipica in un ristorante locale. Dopo cena trasferimento in aeroporto per il volo di rientro in Italia. Volo.

 

GIORNO 12                               22 gennaio    
Addis Abeba – Italia
Arrivo in Italia