Durata: 7 Notti
Luogo: Faroer
Prezzo: A partire da: 1500 euro
Programma di viaggio: scarica il PDF

Incontaminate, inesplorate, incredibili: le Isole Faroe sono una destinazione tutta da scoprire. Un arcipelago formato da 18 isole, immerse nell’oceano Atlantico settentrionale, e territorio autonomo danese situato più a nord. Le Isole Faroe, con i suoi 50,000 abitanti, sono un paradiso naturalistico straordinario che rivela paesaggi mozzafiato, pittoreschi villaggi di pescatori, innumerevoli specie di uccelli e greggi di pecore.

DURATA:
8 GIORNI / 7 notti

Punti forti:
Gjógv, villaggio più settentrionale dell’isola di Eysturoy
Mykines, l isola degli uccelli
Vestmanna Bird cliffs
The Northern Islands
La famosa cascata di Múlafossur
Tórshavn

GIORNO 1
Italia – Volo – Tórshavn

Saksun

Saksun

GIORNO 2
Tórshavn Escursione “Northern Streymoy ed Eysturoy con visita ai villaggi di Saksun e Gjógv”
Gjovg, piccolo villaggio sulla costa nord di Eysturoy, la seconda isola più grande delle Faroe è il villaggio più settentrionale dell’isola. Qui l’Atlantico entra nella gola dove combatte contro le pareti rocciose e torna mare, un flusso continuo che ha dato forma al porto naturale e nome a questo piccolo villaggio. Di questo villaggio, nominato per il premio Natura e ambiente nel 2014 dal Consiglio nordico, si ha menzione già dal 1584, anche se sembra esistesse prima e questo bellissimo villaggio tranquillo e ben conservato si trova in una posizione idilliaca, chiuso dalle montagne su tutti i lati con le sue piccole case colorate, molte col tetto in erba, e la chiesa bianca.
Saksun è un pittoresco villaggio al centro di quella che un tempo era un’insenatura circondata da ripide montagne. L’ingresso formava un porto naturale profondo e tranquillo. Intorno al 1600, una forte tempesta bloccò la foce del fiordo con la sabbia, così che oggi c’è una laguna all’interno della baia ai piedi dell’insediamento. Il vecchio porto naturale divenne una laguna di acqua di mare, accessibile solo da piccole imbarcazioni con l’alta marea. C’è una vecchia fattoria Dúvugarðar, che precede il 17 ° secolo e offre uno scorcio di come vivevano i Faroesi ai vecchi tempi. Quando gli abitanti di Saksun volevano frequentare la chiesa, dovevano camminare fino a Tjørnuvík, una lunga attraverso le alte montagne a nord. Nell’anno 1858 la chiesa fu smontata, trasportata sopra le montagne e rimontata a Saksun. La chiesa prese il nuovo nome Saksunar Kirkja (Chiesa di Saksun). Non mancheremo di visitarla!

GIORNO 3
Mykines, l’ isola degli uccelli
Mykines è l’isola più occidentale delle Isole Faroe. Vi è un unico paese presente sull’isola avente lo stesso nome, Mykines. Nel villaggio vivono stabilmente solo una quindicina di persone. Cii sono una quarantina di case, ma solo sei sono abitate tutto l’anno. Tuttavia, questo non è motivo per cui è meglio conosciuta. Qui incontreremo un vero paradiso degli uccelli con migliaia di specie. Tra questi uccelli si incontra spesso la pulcinella di mare .L’sola è molto popolare anche per gli escursionisti. Soprattutto l’escursione a Mykineshólmur. A Ovest di Mykines si trova l’isolotto denominato Mykines Holmur. Un ponte di 40 metri collega Mykines a questo isolotto. Su Mykines Holmur è presente un faro, costruito nel 1909. La parte settentrionale di Mykines si caratterizza per la valle Korkadalur, in cui si possono trovare grandi colonne di basalto, denominate Bosco-di-pietra. Mykines è famosa per la sua natura ricca di specie animale, soprattutto uccelli. Il mare si staglia attorno al capo dell’isola in cui vi è il faro, creando atmosfere di rara bellezza.

Vestmanna

Vestmanna

GIORNO 4
Vestmanna Bird cliffs
Una delle attrazioni turistiche più popolari nelle Isole Fær Øer è il tour in barca verso le Vestmanna Birdcliffs e le sue grotte, attraverso canali stretti e vicino alle scogliere verticali alte quasi 2000 metri, dove ogni estate nidificano uccelli come puffini, guillemot, fulmari e kittewake.La ricca avifauna, i lati delle scogliere e le grotte sono alcune delle cose che rendono le scogliere di uccelli Vestmanna tra le attrazioni più popolari delle Isole Faroe.

GIORNO 5
The Northern Islands
Le sei isole più settentrionali delle Isole Fær Øer sono chiamate Isole del Nord e per alcuni sono come un piccolo paese a parte. I 6000 abitanti vivono in piccole città che sono ampiamente distribuite tra le magnifiche isole e nella città di Klaksvík, conosciuta come la capitale della pesca delle Isole Faroe. Visiteremo diversi villaggi più piccoli per godere della loro splendida bellezza. Il tour ci condurrà anche attraverso uno dei due tunnel sottomarini nelle Isole Faroe, che include un’installazione artistica realizzata dal famoso artista Tróndur Patursson.

Mulafossur Falls

Mulafossur Falls

GIORNO 6
Vágar Island
Vieni con noi nella bellissima isola di Vágar! Percorriamo la vecchia strada di montagna fino a Norðadalsskarð, dove la vista dell’isola di Koltur è indescrivibilmente bella. Il tour prosegue verso i villaggi di Bøur e Gásadalur, da cui si gode una magnifica vista di Holmen Tindhólmur con l’isola di Mykines sullo sfondo. A Gásadalur vediamo la famosa cascata di Múlafossur, una meravigliosa cascata che si getta direttamente nelle acque dell’oceano. Scenario spettacolare e unico.

GIORNO 7
Tórshavn
Giornata libera a Tórshavn. Il nome Tórshavn significa “porto di Thor”. Fondata nel X secolo, può essere considerata la capitale più vecchia dell’Europa settentrionale. I primi coloni vichinghi vennero a Tórshavn per incontri annuali, in cui si trattavano questioni commerciali. La città divenne il centro del monopolio commerciale dell’isola che significava che era il solo posto, per gli isolani, dove acquistare e vendere beni fino al 1856, quando è stato abolito il monopolio del commercio delle isole, lasciandola aperta al libero commercio. Potete iniziare dal Tinganes, la parte vecchia della città, è ancora costituita da piccole case di legno. La più antica risale a 500 anni fa. Altri punti di interesse: Duomo di Tórshavn, la seconda chiesa più antica del paese, Porto di Tórshavn, Skansin e le sue fortificazioni, Listasavn Føroya, museo d’arte faroese, La chiesa, Vesturkirkjan, con, al di fuori, opere d’arte di Hans Pauli Olsen, La casa nordica delle Isole Fær Øer, la più importante istituzione culturale nelle isole, Il museo storico a Hoyvík, con tutti i suoi tesori, Il Museo di Storia Naturale, con un piccolo giardino botanico con 150 piante Faeroesi. Non puo mancare Kirkjubøur, il più importante paese storico in quanto sino al XVI secolo ospitò la sede episcopale delle Fær Øer, Ne villaggio vi sono molti punti di interesse che richiamano la sua storia come le rovine della Cattedrale di San Magnus, proposte come Patrimonio Mondiale dell’Umanità, del XIV secolo, la più antica chiesa operante nelle Fær Øer, la Chiesa di Sant’Olav, del XIII secolo e la più antica casa ancora abitata del mondo, la Kirkjubøargarður, dell’XI secolo.

GIORNO 8
Tórshavn-volo -Italia
Trasferimento in aeroporto in tempo utile per prendere il volo per l’Italia.