Tel: (+39) 055.4627448 — Cell (solo emergenze): (+39) 370.3357615
Chat Whatsapp
Durata: 03 Lug 2022 - 14 Lug 2022
Luogo: INDIA LADAKH
Prezzo: Da €1800
Programma di viaggio: scarica il PDF

Viaggio unico in occasione del Festival Hemis in Ladakh, dedicato al Guru Rimpoche. Il festival cade una volta all’anno – il decimo giorno del quinto mese del calendario tibetano. Si ritiene che l’osservanza dei rituali sacri dia forza spirituale e buona salute. Durante la celebrazione i monaci indossano tradizionali abiti lunghi, elaborate maschere e un copricapo. Scoprite con
noi i silenzi del magico Ladakh che sovrastano il rumore, la vastità degli orizzonti che consente alla natura di fondersi fino ad essere una cosa sola.

DURATA:
12 giorni / 9 notti

PUNTI FORTI:
– Ladakh per il Festival di Hemis
– Leh, il bellissimo Palazzo Reale e variopinti bazar
– Preghiera mattutina nel monastero di Thiksey
– Antica capitale del Ladakh: Tingmosgang
– Gli imponenti Monasteri di Ridzong e Lamayuru
– La Valle di Nubra e panorami da togliere il fiato

GIORNO 1 – 3 LUGLIO
ITALIA – VOLO
Arrivo in aeroporto in tempo utile per l’imbarco sul volo verso l’India. Disbrigo delle formalità doganali e partenza
con volo di linea. Notte in volo.

GIORNO 2 – 4 LUGLIO
VOLO – DELHI – VOLO – LEH
Arrivo a Nuova Delhi, cambio dell’aeromobile e proseguimento alla volta di Leh, la capitale del Ladakh, posta a
3500 metri d’altezza e divenuta famosa in tutto il mondo per il suo bellissimo Palazzo Reale (che sembra una
versione in miniatura del potala di Lhasa), per la sua splendida moschea lignea e perchè ogni tanto ci viene in
visita il Dalai Lama. La giornata di oggi sarà dedicata all’ acclimatamento a questa altitudine. Si farà una prima
passeggiata in città con la visita del bazar, del centro storico situato ai piedi della collina, e tra i quartieri periferici
dalle case circondate da giardini e campi verdi. Pernottamento in hotel Royal Ladakh, Kang La Chen o similare.
Pensione completa.

GIORNO 3 – 5 LUGLIO
LEH – THIKSEY – SHEY – SANKAR – LEH
Prima colazione in hotel. Ci svegliamo presto e iniziamo il nostro bellissimo giro per i monasteri più importanti
della città. Di primo mattino raggiungiamo il monastero di Thiksey (circa 17 km da Leh), dove possiamo assistere
alla suggestiva preghiera mattutina dei monaci. Il gompa di Thiksey è uno dei meglio conservati della regione e
rappresenta senza dubbio uno degli esempi più belli della tipica architettura Ladakhi, un complesso di stupa e
statue, thangka e pitture senza eguali.
Successivamente si prosegue per Shey, Matho (il migliore) e il palazzo di Stok, con piccolo museo dei gioielli dei
principi di Leh che qui vi soggiornavano. Nel pomeriggio facciamo una passeggiata per raggiungere il monastero
di Sankar, uno dei pochi monasteri costituiti dal solo piano terra. Si tratta di una costruzione relativamente nuova
che accoglie circa 30 monaci. Ritorno a Leh e visita del variopinto bazar. Pernottamento in hotel Royal Ladakh,
Kang La Chen o similare. Pensione completa.

GIORNO 4 – 6 LUGLIO
LEH – BASGO – LIKIR – ALCHI – ULEYTOKPO
Prima colazione in hotel. Lasciata Leh, seguiamo il corso del fiume Indo fino ad arrivare al villaggio di Basgo, una
volta conosciuto come centro politico e culturale del Ladakh. Oggi, è possibile ammirare solo le rovine del
castello, ma il tempio, che è stato costruito nel XVI secolo, è ben conservato. Dopo aver visitato Basgo, ci
dirigiamo in direzione del monastero di Likir, conosciuto anche come “Klu-Kkjil” (“spiriti delle acque”) e costruito
nel XV secolo da Lama Lhawang Lhotos, un allievo di Je Tsonkhapa. Questo gompa mostra i caratteri tipici dei
monasteri buddhisti tibetani: le finestre con i loro riquadri dipinti, le strutture lignee e le porte dipinte, gli intonaci
a calce. E’ stato restaurato nel XVIII secolo e ridedicato all’ordine gelukpa, i famosi Berretti Gialli, una scuola di
Buddhismo tibetano fondata dal lama tibetano Tsongkhapa. Oggi è abitato da circa 150 di questi monaci che
accolgono i visitatori offrendogli una tazza di té. La statua di Matreya, alta 25 metri, è una delle più alte in Ladakh.
Da qui, proseguimento in direzione Alchi per visitare un monastero del XI secolo, istituito da Lodan Sherab e
Tsultrim Od. Nel tardo pomeriggio arriviamo a Uleytokpo, un luogo misterioso e inaccessibile. Pernottamento in
campo tendato (bungalow deluxe) Ule Ethnic Resort o similare. Pensione completa.

GIORNO 5 – 7 LUGLIO
ULEYTOKPO – LAMAYURU – RIDZONG – TINGMOSGANG – ULEYTOKPO
Prima colazione e giornata dedicata alla visita del monastero di Lamayuru con il tempio più antico del Ladakh,
situato in una valle circondata dalle montagne. Secondo la leggenda, anticamente qui si trovava un lago, la cui
misteriosa scomparsa è attribuita alle arti magiche del Maestro Naropa. Il monastero, costruito nel X secolo,
segue il lignaggio tibetano buddista Kagyu. Tutt’ora è sede della setta dei berretti rossi ed abitato da monaci di
tutte le età, inclusi i bambini, che fanno regolari cerimonie giornaliere.
Proseguimento per Rizong, situato nelle profondità della valle e conosciuto anche con il nome di Yuma
Changchubling. Si tratta di un monastero recente, fondato circa 140 anni fa dal grande Lama Tsultim Nima
Gompa, dell’ordine dei Gelupa. Si trova in una posizione impressionante, costruito nella roccia proprio in fondo
ad una gola, ed è famoso per la ferrea disciplina dei suoi monaci.
Partenza alla volta del villaggio Tingmosgang e visita del forte di Tingmosgang, uno dei villaggi più grandi del
Ladakh, nonché capitale nel XV sec. durante il regno del Re Gyalpo Tagspa Bom. Rientro a Uleytokpo e
pernottamento in campo tendato (bungalow deluxe) Ule Ethnic Resort o similare. Pensione completa.

GIORNO 6 – 8 LUGLIO
ULEYTOKPO – PHYANG – SPUTUK – LEH
Prima colazione e partenza verso Leh. Lungo il percorso visiteremo il monastero di Phyang gestito da un
discepolo di Stakna Rinpoche. Precedentemente su un terreno pianeggiante, il monastero fu costruito più tardi
sulla cima di una collina assicurando una bella vista dei paesi sottostanti con boschetti di pioppo lungo la strada
per accedere al monastero. Il Dukhang (sala principale delle preghiere) di questo Gompa possiede raffinati
murales e include immagini del fondatore Kunga Drakspa e del precedente capo lama Damchos Gyurmed. Dopo
aver visitato Phyang, procediamo verso il monastero di Sputuk. Arrivo a Leh in serata e pernottamento in hotel
Royal Ladakh, Kang La Chen o similare. Pensione completa.

GIORNO 7 – 9 LUGLIO                                      FESTIVAL DI HEMIS
LEH
Prima colazione e partenza per assistere alle celebrazioni del Festival di Hemis, che ricorda la nascita di Guru
Padmasambhava, colui che ha portato Buddhismo Vajrayana in Bhutan e Tibet, venerato in tutta l’area Himalayana
e considerato il secondo Buddha. Il monastero di Hemis è il più grande e il più ricco monastero di tutto il Ladakh.
Alle ore 9 le feste di compleanno del Guru Padmasambhava iniziano nel cortile, pieno di Ladakhis locali e
pellegrini buddisti. Una piattaforma rialzata con un sedile riccamente imbottito e un tavolino tibetano finemente
dipinto è posto con gli oggetti cerimoniali – tazze piene di acqua santa, riso crudo, Tormas di pasta e burro e
bastoncini d’incenso. Numerosi musicisti eseguono brani di musica tradizionale con vari cimbali, tamburi, piccole
trombe e altri grandi strumenti a fiato. Il momento più importante del festival, è il raduno dei lama attorno al
pennone centrale che eseguono le danze mistiche e le rappresentazioni sacre (Chams), adornati con maschere di
cartapesta riccamente decorate. Nel pomeriggio ritorno a Leh per godere di un tour guidato della città, il cui
orizzonte è dominato dal Palazzo Reale. Costruito nel XVII secolo, questo imponente palazzo in pietra di nove
piani, è una delle più affascinanti rovine architettoniche della regione. Pernottamento in hotel Royal Ladakh, Kang
La Chen o similare. Pensione completa.

GIORNO 8 – 10 LUGLIO
LEH – KHARDUNGLA – VALLE DI NUBRA (150 km. 5 ore circa)
Prima colazione e partenza per la valle di Nubra, che si trova nel nord di Leh ed è accessibile attraverso il passo
Khardungla (5600 metri), considerata una delle più alte strade in tutto il mondo. La valle si trova sulla rotta
commerciale da Leh a Khangar via Samsar e Karakorum Lungo la strada vedremo vari Gompas buddisti come
Diskit Gompa, fondato 350 anni fa e situato nel punto più alto, nei pressi del villaggio in cui ci sono circa 120
monaci buddisti. Nel vicino villaggio di Hundar il tempo sembra essersi fermato: sopra il paese completamente
deserto svetta il suo monastero, ormai in rovina. Il panorama dall’alto è irreale e magnifico. Pernottamento nel
campo tendato (deluxe bungalow) Earth Home o similare. Pensione completa.

GIORNO 9 – 11 LUGLIO
VALLE DI NUBRA
Prima colazione. La giornata di oggi sarà alla scoperta della meravigliosa Nubra Valley, dei suoi villaggi e dei suoi
monasteri. Visitiamo Panamik, l’ultimo villaggio della valle prima del ghiacciaio Siachen, un luogo incredibile dove
l’uomo lotta e collabora con la natura, per esempio con il rudimentale ma perfetto sistema di irrigazione. E’ noto
anche per le sue sorgenti termali. Pranzo al sacco. Nel pomeriggio andiamo a visitare il villaggio di Sumur, dove è
situato il monastero di Samtaling, abbarbicato sulla roccia, della setta Gelukpa. Pernottamento nel campo tendato
(deluxe bungalow) Earth Home o similare. Pensione completa.

GIORNO 10 – 12 LUGLIO
VALLE DI NUBRA – LEH
Dopo colazione lasciamo il nostro campo e partiamo per Leh. Attorno a noi la catena himalayana con il Karakorum
sullo sfondo. Arrivati a Leh posiamo i bagagli in hotel e il resto del pomeriggio sarà libero. Pernottamento in hotel
Royal Ladakh, Kang La Chen o similare. Pensione completa.

GIORNO 11 – 13 LUGLIO
LEH – VOLO – DELHI – VOLO
Prima colazione. Trasferimento all’aeroporto di Leh in tempo utile per l’imbarco sul volo per Delhi. A seconda
dell’operativo volo internazionale per l’Italia, sarà possibile scegliere (con supplemento) la camera a Delhi in Day –
Use e le visite della capitale indiana.

GIORNO 12 – 14 LUGLIO
VOLO – ITALIA
Partenza con volo di linea per il rientro in Italia.