fbpx
Tel: (+39) 055.4627448 — Cell (solo emergenze): (+39) 370.3357615
Chat Whatsapp
Durata: 16 Mar 2024 - 25 Mar 2024
Luogo: India
Prezzo: A partire da € 1575 (voli esclusi da richiedere al booking).
Programma di viaggio: scarica il PDF

Immergiti nella magia vibrante dell’Holi Festival in India, dove un arcobaleno di colori si fonde con la gioia pura della celebrazione. Questo non è solo un viaggio, è un’immersione in un mondo dove ogni sfumatura racconta una storia, ogni sorriso apre un cuore. Unitevi a noi in questo viaggio straordinario per scoprire la vera essenza dell’allegria, tra danze esuberanti e colori brillanti che dipingono il cielo. L’Holi non è semplicemente un festival, è un’esperienza che trasforma, un momento di condivisione universale che lascia un’impronta indelebile sull’anima.

 Date del viaggio
dal 16 marzo al 25 marzo

GIORNO 1 – 16 marzo
ITALIA – VOLO
Arrivo in aeroporto in tempo utile per le formalità di imbarco, partenza con volo di linea verso Delhi.

GIORNO 2 – 17 marzo
VOLO – DELHI
Disbrigo delle formalità di ingresso e doganali e incontro con l’assistente locale. Trasferimento all’hotel. Nel pomeriggio incontro con la guida locale ed inizio del programma di visite della capitale dell’India: sosta al Qutb Minar, una delle più alte torri in pietra dell’India, iniziata nel 1199 da Qutab ud-din e portata a termine dai suoi successori; sosta fotografica alla Porta dell’India, arco eretto in memoria della prima guerra mondiale; si visiteranno dall’esterno il Palazzo del Parlamento, i palazzi governativi siti nella città nuova. Se c’è tempo sarà possibile visitare un tempio Sikh prima del ritorno in hotel per la cena e il pernottamento.
(—–/—- /Cena)

GIORNO 3 – 18 marzo
DELHI – VRINDAVAN (HOLI A BARSANA)
Prima colazione in hotel. Partenza in pullman per Vrindavan (Km. 162, circa 4 ore), città sacra situata nello stato dello Uttar Pradesh e meta di pellegrinaggio. La città infatti è legata alla divinità hindu Krishna, che qui avrebbe trascorso la sua infanzia; numerosi gli eventi che qui si sono verificati come la danza divina con le Gopis. Vrindavan è anche nota come la “città delle vedove”: secondo la tradizione hindu, le vedove non possono risposarsi e molto spesso vengono abbandonate a loro stesse; numerosissime sono quelle che si trasferiscono qui dove trovano delle associazioni che le supportano fornendo loro pasti caldi e un ricovero. Secondo una stima in città si contano circa 20.000 vedove, alcune delle quali hanno trascorso qui più di trent’anni della loro vita. All’arrivo sistemazione presso l’hotel. Nel pomeriggio visita della città e di alcuni dei suoi numerosi templi ed escursione a Barsana per assistere ai festeggiamenti di Holi: questa piccola città si dice abbia dato ai natali a Radha, l’amata moglie di Khrishna. In questo giorno gli uomini di Nandgaon, città natale di Krishna, si recano a Barsana per festeggiare Holi con le donne del luogo, che li accolgono a
suon di “bastonate” con dei bastoncini chiama “lathths”, cosicché questa celebrazione è notoriamente conosciuta come “Laththmaar Holi”. Rientro in hotel per la cena e il pernottamento.
(Colazione/—- /Cena)

GIORNO 4 – 19 marzo
VRINDAVAN – MATHURA (NANDGAON E MATHURA)
Prima colazione in hotel. Intera giornata dedicata ai festeggiamenti per Holi in questa regione dell’Uttar Pradesh. Oggi le donne (ma molto spesso si tratta di uomini e transgender vestiti da donne) di Barsana si recheranno a Nandgaon per celebrare Holi con gli uomini del villaggio. Saranno accolte con acqua e colori ovunque: l’evento principale, che segna il clou delle celebrazioni, si svolge nel tempio di Nandgaon, dove nel cortile principale si radunano le persone per festeggiare, conversare, danzare e cantare, in un incontro collettivo chiamato “samaaj”. Durante la giornata si visiterà anche Mathura (km 15 da Vrindavan), altra città sacra legata alla vita di Khrishna (alcuni indicano questa come la città natale della divinità) e meta di pellegrinaggio, che conta numerosi templi e si dice ben 159 kund, le sacre piscine circondate da gradini in cui i pellegrini fanno le abluzioni. Al termine delle visite, rientro a Vrindavan. Cena e pernottamento in hotel. (Colazione/—- /Cena)

GIORNO 5 – 20 marzo
MATHURA – VRINDAVAN (L’HOLI DEI FIORI AL TEMPIO BANKE BIHARI)
Dopo colazione andiamo al Tempio Banke-Bihari, uno dei templi più famosi di tutta l’India, dedicato a Banke Bihari che si crede sia la forma combinata di Krishna e Radha. Il tempio ospita celebrazioni della durata di una settimana in occasione dell’Holi e durante le festività, Bihari è vestito con abiti bianchi. La festa cui partecipiamo oggi, è chiamata Phoolon Ki Holi, l’Holi dei fiori, ed è davvero unica. È celebrata prevalentemente durante l’Ekadashi, che cade qualche giorno prima dell’Holi principale. Invece dei colori, i sacerdoti e gli abitanti del luogo usano esclusivamente fiori e petali di calendula, gelsomino, rosa e crisantemi per scherzare tra di loro, buttandoli l’uno sull’altro. Uomini vestiti come Krishna e la sua consorte Radha sono coperta di petali di rosa. Una tradizione a lungo dimenticata è stata riportata in vita a Keshi Ghat. L’intera festa è resa ancora più vivace in sottofondo da un particolare tipo di canto devozionale della tradizione induista, chiamato Bhajan, e dalla gente che balla al ritmo delle note. Cena e pernottamento in hotel. (Colazione/—- /Cena)

GIORNO 6 – 21 marzo
MATHURA – AGRA – VARANASI (TRENO)
Dopo colazione trasferimento ad Agra e Visita del mausoleo Taj Mahal (chiuso il venerdì) eretto per amore dall’imperatore Shah Jahan in ricordo della seconda moglie Mumtaz Mahal morta di parto. La visita ad Agra includerà
l’Agra Fort sulle sponde del fiume Yamuna, Per pranzo visita al cafè “sheroes hangout” un luogo gestito da donne che
hanno subito attacchi con l’acido. Trasferimento in tempo utile alla stazione dei treni di Agra per treno notturno verso Varanasi.
(Colazione/—- /—- )

GIORNO 7 – 22 marzo
TRENO – VARANASI
Trasferimento in hotel con auto privata , vi prenderete un po’ di tempo per riposarvi , dopodiché inizieremo il nostro giro visitando uno tra i templi più importanti ed energetici di Varanasi, il Vishwanath Temple, conosciuto anche come tempio d’oro, che custodisce uno dei 12 jyorlinga di Lord Shiva. Visiteremo la parte più a nord di Varanasi, compreso il famosissimo Ghat di cremazione Manikarnika, Ratneshwar Temple, uno dei templi più fotografati di Varanasi, Nepali temple e altri templi più nascosti con viste mozzafiato sul Gange. Sosta al mercato dei Fiori. Cena e pernottamento in hotel.
(—- /—- /Cena)

GIORNO 8 – 23 MARZO
VARANASI
Se c’è una cosa che lascia senza fiato questa e l’alba di Varanasi, il sole che si rispecchia nel Gange e illumina i Ghat è uno spettacolo unico. Ci sveglieremo prima dell’alba e percorreremo tutti i Ghat in barca, ammirando il sole che nasce e la città che si sveglia tra rituali, abluzioni, preghiere e mantra. Rientreremo in hotel per la colazione dopodiché inizieremo il nostro giro visitando la parte sud di Varanasi. Cominceremo da Tulsi Ghat, un Ghat molto importante perché dedicato a Tulsi Das lo scrittore di una rivisitazione del grande poema epico Ramayana. Da qua raggiungeremo a piedi la parte centrale di Varanasi, durante la camminata visiteremo, tra le altre cose, Lolark Kund, forse il più antico luogo di culto ancora esistente della città, il crematorio di Harishchandra Ghat dove potremo fermarci ed assistere a tutti rituali del funerale indiano, il famoso Kedareshwar Mandir, luogo di pellegrinaggio. A seguire il tempio Shav Shiva Kali, che ha una caratteristica unica, Kali bari, un gioiello in disfacimento che si apre in un piccolo vicolo, il quartiere musulmano, famoso per la lavorazione di saree. Al tramonto andremo ad assistere alla cerimonia del Ganga Aar, che tutte le sere si tiene al Ghat principale di Dashashwamedh in onore di Maa Ganga.
(Colazione/—- /Cena)

GIORNO 9 – 24 MARZO
VARANASI – VOLO – DELHI – VOLO
Dopo colazione trasferimento all’aeroporto di Varanasi volo per Delhi/Italia.
(Colazione/—- /—-)

GIORNO 10 – 25 MARZO
VOLO – ITALIA
Cambio di aereomobile e arrivo in italia. Fine del tour. Vi ringraziamo per aver viaggiato con noi!
(—–/—- /—–)