Tel: (+39) 055.4627448
Azalai
Durata: 11 giorni
Luogo: Kenya
Prezzo: da € 1450
Programma di viaggio: scarica il PDF

GIORNO 1
Italia – Volo
Partenza in serata con volo, notte a bordo.

GIORNO 2
Volo – Nairobi
Arrivo a Nairobi e trasferimento in Hotel . Pasti liberi

GIORNO 3
Nairobi – Maralal
Partenza al mattino presto verso Maralal Nyahururu. Pranzo lungo la strada, Arriviamo al campeggio nel tardo pomeriggio posa delle tende per la notte. (. Maralal è la capitale non ufficiale del Samburu e ha un’atmosfera di frontiera distintamente su di esso. E ‘anche sede del Maralal Internazionale Camel Derby che avviene una volta l’anno tra luglio e ottobre e attira fantini e spettatori da tutto il mondo. Pensione completa.

GIORNO 4
Maralal – Lago Turkana
Dopo colazione, iniziamo il lungo viaggio che ci porta tramite Baragoi e South Horr per arrivare alla nostro semi – campeggio permanente dove ci aspetta la nostra abitazione tradizionale Turkana che useremo per le notti (se ancora disponibili, alternativa tenda in un campeggio), che lo rendono un perfetto luogo di relax, al riparo dal sole e dal calore bruciante caratteristico del clima di questa zona remota. Il Lago Turkana è il più grande lago deserto del mondo e si estende per 288 chilometri fino al confine con l’Etiopia circondata da rocce vulcaniche e deserto.. Pensione completa.

GIORNO 5
Lago Turkana
Colazione e giornata intera per la visita dell’area. Il Lago Turkana, ex Lago Rodolfo prende il nome da una delle tribù che vivono sulle sue coste, ed è in questo settore che Richard Leakey ha scoperto dei fossili vecchi di tre milioni di anni fossili vecchi di ‘Homo erectus.’ Questo sito è conosciuto come il “culla dell’umanità”. Il lago è anche noto come il “Mare di Giada”, a causa del colore Blu verde delle sue acque. Questo è il risultato dello sviluppo di alghe, che si spostano con i cambiamenti del vento e della diffrazione della luce, in modo che la superficie dell’acqua si colora dal blu al grigio giada. Il lago ospita la più grande popolazione di coccodrilli del Nilo nel mondo. Giornata libera per scegliere le prorie attività ( non comprese nel costo del viaggio. Si può nuotare o noleggiare una barca per visitare l’area circostante (ad un costo extra) oppure si può visitare Loiyangalani e la comunità vi si stabilì, mentre la sera visitando una delle comunità Turkana per le danze tradizionali. Pensione completa.

GIORNO 6
Lago Turkana – Kalacha
Dopo colazione attraversiamo il deserto Chalbi (se a secco) via North Horr verso Kalacha. Se ha piovuto, useremo un’altra strada evitando il deserto. Kalacha è un piccolo insediamento sul bordo del deserto Chalbi abitata dal popolo Gabra (pastori particolarmente attaccati ai loro cammelli). Posa del campeggio al tramonto alla sera o assistere ad uno spettacolo Gabbra di notte (costo opzionale). . I Gabbra sono un popolo orientale etiope simili ai Rendille nelle loro origini storiche negli altopiani meridionali dell’Etiopia attorno all’anno 1000. Gli uomini si vestano in calzoncini tradizionali e una coperta-mantello e le donne portano un avvolgente e un panno testa. Di fatto sono affini ai Borana dell’Etiopia. Come per i Nord-Rendille vivono allevando mandrie di Cammelli. Notte Campo . Pensione Completa.

GIORNO 7
Kalacha – Marsabit
Colazione e smontiamo il campo nel primo mattino, ci dirigiamo a sud verso Marsabit (che significa luogo del freddo); un’oasi sorprendentemente fresca, verde e collinare domina il calore secco delle circostanti terre desertiche. Lungo il tragitto ci fermiamo a godere di una vista del cratere massiccio Gof Redo e del paesaggio del deserto. L’area ospita i Rendille e Samburu . Il Rendille sono membri della famiglia etnica cuscitica sono strettamente imparentati con i Samburu e hanno spesso adottato gran parte del loro linguaggio. Molti anni di siccità hanno reso la vita difficile se non impossibile, per le abitudini tradizionali Rendille, il che significa molti di loro hanno dovuto lasciare i loro modelli di nomadi e risiedere in modo più oo meno permanente in diverse città. La loro area di origine era più a nord, in Etiopia e Somalia. È probabile che sia la tribù Rendille e la tribù somale hanno antenati comuni. ( Oromo ) . A differenza di alcune altre tribù pastorali, i Rendille tendono ad allevare i cammelli per le loro mandrie, piuttosto che altri capi di bestiame. Probabilmente perché le loro terre sono molto più aride e il cammello è semplicemente più adatto per l’ambiente. Sono munti come mucche, che forniscono la base della dieta Rendille… Dopo aver impostato il campo, visitiamo il lodge all’interno del parco nazionale e fintanto che le strade sono asciutte guidiamo fino al lago Paradiso e Little Lake (stagionale). Qui, una foresta indigena e un deserto si uniscono per creare il paesaggio più convincente sulla terra. Elefanti e kudu maggiore abbondano. La fitta foresta nel parco è anche sede di una varietà di uccelli. Cena e pernottamento. Pensione Completa.

GIORNO 8
Marsabit – Samburu
Dopo colazione partenza la mattina presto lungo l’autostrada trans-africana verso Samburu. Pranzo lungo la strada e arriviamo alla riserva nazionale Samburu, in tempo per un safari nel pomeriggio. La sistemazione in campo tendato semi-permanente, ben impostato sotto un baldacchino di alberi o si può piantare le tende sul bordo del Uaso Nyiro fiume (che significa Brown in Samburu. Docce sono disponibili, che sono incredibilmente rinfrescante nel clima caldo e polveroso. Pensione completa.

GIORNO 9
Samburu
Passiamo la giornata per un safari nel parco.. Samburu National park è parte di una pianura di lava che include un paesaggio di una macchia spinosa, terra rossa, letti di fiumi secchi, roccia vulcanica, ripide colline, e affioramenti rocciosi. La regione ospita la zebra di Grevy non comune, antilope gerenuk, struzzi somali, leoni e Oryx. Elefante, coccodrillo e numerosi uccelli rendono eccellente ogni avvistamento. Pensione completa.

GIORNO 10
Samburu – Nairobi – Volo
Dopo colazione, partenza per il sud verso il Monte Kenya. Il paesaggio cambia nuovamente e diviene ubertoso. Arrivo a Nairobi in tempo per imbarcarsi per il volo . Notte in volo.

GIORNO 11
Volo – Italia
Cambio di aeromobile. Arrivo in Italia.