Durata: 19 Lug 2019 - 27 Lug 2019
Luogo: KYRGYZYSTAN
Prezzo: Da € 1560
Programma di viaggio: scarica il PDF

PARTENZA DI GRUPPO: 19 LUGLIO 2019

Venite con noi alla scoperta di uno dei paesi più autentici e incontaminati dell’Asia Centrale, il magnifico Kyrgyzystan! Rimarrete stupiti dai paesaggi incredibili, cordialità e semplicità del popolo kyrgyzo, buonissima cucina tradizionale, miti e storie della Grande Via della Seta.

DURATA:
9 giorni/ 8 notti

PUNTI FORTI:
– Uno dei paesi più autentici della Grande Via della Seta;
– Piccoli villaggi e pastori nomadi;
– Piccole yurte decorate con tappeti di feltro;
– Incredibile cordialità e semplicità del popolo kyrgyzo

PROGRAMMA:
GIORNO 1 – Venerdì 19 luglio
Italia – Volo
Arrivo in aeroporto in tempo utile e partenza per il Kyrgyzystan.

GIORNO 2 – Sabato 20 luglio
Volo – Bishkek
Arrivo in aeroporto internazionale di Manas di prima mattina, incontro con il nostro personale locale e trasferimento in hotel. Prima colazione e trasferimento al Parco Nazionale di Ala Archa, con i suoi 20 ghiacciai il parco è molto popolare per escursioni, tempo libero e arrampicate. Dopo pranzo rientriamo a Bishkek per la visita della capitale kyrgyza: il Monumento all’eroe nazionale Manas, il cambio delle guardie d’onore, il monumento Kurmanjan Datka, la Piazza della Vittoria e grande Centro Commerciale di Bishkek – lo ZUM, dove potrete acquistare dei souvenir tipici. Cena in ristorante locale e pernottamento in hotel Asian Mountains, Green City o similare. Pensione completa.

GIORNO 3 – Domenica 21 luglio
Bishkek –  Kochkor –  Lago Son Kul (360 km / 6 ore circa)
Prima colazione in hotel e partenza verso il meraviglioso lago di Son Kul, passando attraverso la gola del Boom; il Tokoi Reservoir e il drammatico passo Kalmak Ashuu (3445 m). Pranzo durante il percorso in una famiglia locale nel villaggio di Kochkor. Il lago alpino Son Kul si trova sulla catena montuosa del Tien Shan all’altitudine di 3016 m e durante i mesi estivi si riempie di yurte, bestiame e pastori che provengono dalle regioni circostanti di Kochkor, Naryn e Jumgal. Qui potrete sentirvi dei veri nomadi e apprendere pienamente la cultura kirghiza, dormendo nelle dimore tradizionali – yurte, costruite da una base di legno e diversi strati di feltro, pratiche e coloratissime all’interno. Cena e pernottamento nelle yurte (3-4 persone per yurta). Pensione completa.

GIORNO 4 – Lunedì 22 luglio
Lago Son Kul – Naryn – Tash-Rabat (280 km/5 ore circa)
Prima colazione nel campo delle yurte e in seguito partenza verso il caravanserraglio di Tash Rabat attraverso il pittoresco passo Kalmak Ashuu (3665 m) che vi porterà nello splendido scenario delle montagne Tien Shan. Sosta per pranzo nella cittadina di Naryn, situata sulle sponde del omonimo fiume, chiamato anche Syr Darya, famoso per essere uno dei più grandi fiumi del Kirghizistan e dell’Asia centrale. Naryn è l’unica città del Kirghizistan, dove il 90% della popolazione è kirghisa. Arrivo a Kara Koyun, nei pressi del Caravanserraglio Tash Rabat e tempo libero a disposizione. Cena e pernottamento nelle yurte (4-6 persone per yurta). Pensione completa.

GIORNO 5 – Martedì 23 luglio
Tash Rabat – Naryn – Kochkor (230 km/ 4 ore circa)
Prima colazione nel campo delle yurte e vista del caravanserraglio di Tash Rabat, che si trova all’altitudine di 3200 m. non lontano dal confine cinese Torugart. La sua origine è un mistero completo, tuttavia esiste l’ipotesi che sia stato costruito nel X secolo. I ricercatori ritengono che sia un monastero nestoriano, altri suppongono che si tratti di una casa di accoglienza per le carovane commerciali e altri ancora insistono sulla sua funzione difensiva. È chiaro che durante le varie epoche il caravanserraglio di Tash Rabat aveva diverse funzioni. Partenza verso il villaggio di Kochkor con sosta per pranzo nella cittadina di Naryn e successivamente visita della Moschea Blu Centrale e del Museo storico-etnografico. Dopo aver superato il passo del Dolon (3000 m), arrivo a Kochkor. Visita di una cooperativa di donne locali che producono Shyrdak, tappeti tradizionali di feltro, usati dai nomadi per coprire il pavimento. Cena e pernottamento in una famiglia locale. Pensione completa.

GIORNO 6 – Mercoledì 24 luglio
Kochkor – Gola Jeti-Oguz – Karakol (270 km/ 5 ore circa)
Colazione in famiglia e partenza verso la riva meridionale del lago Issyk Kul, in direzione della città di Karakol, piccola ma molto interessante con architettura tradizionale russa. Il lago Issyk Kul, di origine tettonica, è il secondo lago alpino più grande del mondo dopo il Titicaca situato in Sud America. Sosta per una breve passeggiata al Canyon Skazka (favola) e in seguito al villaggio Tamga per pranzo in una famiglia locale. Trasferimento nella suggestiva gola Jeti-Oguz (sette buoi) per vedere la famosa roccia “Il Cuore Spezzato”. Arrivo a Karakol e cena presso una famiglia locale dei Uighur/Dungan. Pernottamento in hotel Green Yard GH o similare. Pensione completa.

GIORNO 7 – Giovedì 25 luglio
Karakol – Cholpon Ata (150 km/ 3 ore circa)
Colazione in hotel e visita della Moschea Dungan, un’unica costruzione, fatta nello stile cinese; della Cattedrale della Santa Trinità, fatta in legno senza nessun chiodo; famosa per l’icona tikhviniana della Divina Madre, dipinta nel 1897. Successivamente partenza verso il Museo Memoriale di N.M. Przhevalsky, un grande esploratore e ricercatore russo del continente asiatico. Proseguimento verso Cholpon Ata, pranzo in un ristorante locale e visita del Museo di Petroglifi, un duomo all’aria aperta lasciato dagli Sciti ed Unni datato dai IX e VIII secoli a.C. ai III e IV secoli d.C. Cena e pernottamento in hotel Karven IK o similare. Pensione completa.

GIORNO 8 – Venerdì 26 luglio
Cholpon Ata – Burana – Tokmok – Bishkek (280 km/ 5 ore circa)
Colazione in hotel e partenza verso Bishkek. Sosta lungo il percorso per la visita della Torre di Burana vicino alla città di Tokmok. Questo antico minareto è stato costruito nella città di Balasagun; una delle capitali dello Stato di Karakhanid, esistente nei X-XII secoli d.C., un punto strategico lungo la Via della Seta. Pranzo in una famiglia kazaka locale a Tokmok. Arrivo a Bishkek e visita del mercato tradizionale di Osh (chiuso di lunedì). Cena di addio con spettacolo folcloristico in un ristorante locale. Pernottamento in hotel Asian Mountains, Green City o similare. Pensione completa.

GIORNO 9 – Sabato 27 luglio
Bishkek – Volo – Italia
Colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto in tempo utile per il volo. Arrivo in Italia e fine dei nostri servizi.