Tel: (+39) 055.4627448 — Cell (solo emergenze): (+39) 370.3357615
Chat Whatsapp
Lemure
Programma di viaggio: scarica il PDF

GIORNO 1
ITALIA – PARIGI – ANTANANARIVO
Partenza dall’Italia con volo Air France (da Roma e Milano il volo è in coincidenza dagli altri aeroporti si
deve partire la sera precedente con una notte in hotel a Parigi non compresa nella quota). Arrivo in
serata nella capitale del Madagascar. Disbrigo delle pratiche aeroportuali, accoglienza e trasferimento
in hotel.
Pernottamento al LE COMBAVA HOTEL
(In caso di partenza con Turkish Airlines o Ethiopian, la partenza verrà effettuata il giorno prima).

GIORNO 2
ANTANANARIVO – ANTSIRABE, 170 Km – circa 3 ore di percorso (strada asfaltata)
Prima colazione e partenza per Antsirabe, con pranzo in ristorante lungo il percorso. Sosta ad una
fonderia d’alluminio, dove gruppi di artigiani realizzano il pentolame seguendo ancora vecchi metodi
tradizionali. Proseguimento fra campi coltivati e distese di risaie a terrazza fino ad Antsirabe, « La Città
dell’acqua » importante cittadina dell’altopiano, che alle tante risorse agricole, dell’allevamento e del
sottosuolo, unisce un discreto sviluppo industriale, seconda solo alla capitale Antananarivo.
Cena e pernottamento all’hotel COULEUR CAFE’ o FLOWER PALACE.

GIORNO 3
ANTSIRABE – MIANDRIVAZO – FIUME TSIRIBIHINA
In mattinata partenza per Miandrivazo, attraversando paesaggi e piccoli villaggi tradizionali della etnia
Merina, fatti di case in mattoni rossi. Merina sono il gruppo etnico più importante del Madagascar. La
loro lingua è la lingua ufficiale del Madagascar e viene quindi chiamata comunemente “malgascio”, di
Origine Malese e di pigmentazione Olivastra, tra il 18° e il 19° secolo il loro regno ebbe la supremazia
sulle altre etnie (in particolare i Sakalava, che erano precedentemente in posizione predominante). Il
Regno Merina fu riconosciuto dagli europei come Regno del Madagascar, e giunse a controllare quasi
tutta l’isola. La destituzione dei monarchi Merina da parte dei francesi portò il paese ad essere una
colonia. Proseguimento per Miandrivazo attraverso la pianura del Menabe « grand rouge » il cui aspetto
ricorda il paesaggio del Far West. Trasferimento all’imbarcadero di Masiakampy ed inizio della discesa
del fiume Tsiribihina in battello, contemplando le rocce basaltiche, gli uccelli acquatici attraverso la
pianura del Menabe. Entrata spettacolare nelle gole del Bemaraha, tagliate nel calcare alte circa 50 mt.
Posa del campo e pernottamento sul banco di sabbia del villaggio di Nosy Ampela. Pensione completa.
ANTSIRABE – MIANDRIVAZO: 220 km – circa 4 ore di percorso
MIANDRIVAZO – MASIAKAMPY (imbarcaderi) : 30 km – 1 ora di percorso
MASIAKAMPY – NOSY AMPELA : una mezza giornata

GIORNO 4
FIUME TSIRIBIHINA (circa 5 ore di percorso)
Al mattino proseguimento della discesa del fiume Tsiribihina con sosta alla cascata e alla piscina
naturale per una splendida nuotata. Proseguendo, visita di Begidro, un villaggio tipicamente Sakalava
con le sue piantagioni di tabacco, i Sakalava sono una popolazione malgascia originaria della regione di
Isaka (costa sudorientale del Madagascar). Insieme ai Bara ed ai Betsileo, sono fra le popolazioni
malgasce di origine più chiaramente africana. A causa del loro passato storico, che vide un largo
periodo di predominio sugli altri gruppi tribali malgasci, i Sakalava sono fra le etnie più diffuse del
Madagascar. Non solo le genti ma anche il paesaggio qui ricordano l’Africa continentale, si potranno
ammirare baobab, pachypodiums bicolori che costituiscono la flora tipica di questa area. La foresta è
popolata da diversi specie di lemuri come il lemure : «propithecus verauxi», e il «lemure fulvus rufus», e
dai pipistrelli giganti e dalle tartarughe blu (molto difficile da vedere). Posa del Campo, pensione
completa.

GIORNO 5
BEREVO – BELO SUR TSIRIBIHINA – BEKOPAKA
Al mattino presto, escursione al villaggio di Berevo con visita ad una grotta di origini carsiche. Fine
della visita verso mezzogiorno, con pranzo a bordo e trasferimento in fuoristrada 4×4 da Belo Tsiribihina
a Bekopaka, la strada è molto difficile con la presenza del Fesh Fesh. arrivo al villaggio rivierasco del
Manambolo. Bekopaka è la porta meridionale della riserva degli Tsingy del Bemaraha. Cena e
pernottamento al OLYMPE DU BEMARAHA o ORCHIDEE DE BEMARAHA.
BEREVO – BELO SUR TSIRIBIHINA : una mezza giornata
BELO SUR TSIRIBIHINA – BEKOPAKA: km 110 – 4 ore di percorso

GIORNO 6
BEKOPAKA: Tsingy di Bemaraha
Prima colazione e partenza per la visita dei fantastici Grandi Tsingy, alti pinnacoli appuntiti e taglienti,
disposti in forma geometrica gli uni accanto agli altri, creatisi nella parete di roccia calcarea in seguito
all’erosione dovuta agli agenti atmosferici in centinaia di milioni di anni. L’esplorazione dei labirinti degli
Tsingy di Bemaraha, che ci faranno camminare attraverso cattedrali di calcare, per raggiungere i piccoli
belvedere, che sormontano una foresta di guglie alte da 10 a 20m, e splendide grotte. La fauna è
costituita da 13 specie di lemuri, come le « Aye Aye», i celebri fosa « Vontsira » , un piccolo carnivoro
endemico della regione che ha caratteristiche molto antiche tanto da essere considerato un vero fossile
vivente, e dalla grande aquila pescatrice endemica del Madagascar. Il Suo ambiente è talmente
particolare da essere stato inserito dall’UNESCO nella lista dei patrimoni dell’Umanità. Pranzo picnic.
Cena e pernottamento al OLYMPE DU BEMARAHA o ORCHIDEE DE BEMARAHA.

GIORNO 7
BEKOPAKA – MORONDAVA , 210 Km – una giornata di percorso (pista sabbiosa e terra)
Di primo mattino partenza per Morondava visitiamo ancora le tombe Sakalava dalle caratteristiche
statuette erotiche, attraversiamo i territori degli « Andasonia grandidieri » (baobab) una delle principali
curiosità naturali dell’Ovest. Pranzo al ristorante “Karibo”. Qualche chilometro prima di entrare a
Morondava scopriamo, i « Baobab innamorati» così chiamati perchè per una curiosa ragione due
baobab sono cresciuti avvinghiati uno all’altro che sembra si abbraccino , ed il famoso viale dei Baobab
che rappresenta, assieme al Lemure Catta l’icona del paese. ….
…Arrivo a Morondava, la capitale del Regno Menabe sulle rive del canale di Mozambico circondata di
mangrovie e di lagune. Cena e pernottamento all’hotel PALISSANDRE COTE-OUEST RESORT

GIORNO 8
MORONDAVA – BELO SUR MER, 110 Km – circa 3/4 ore di percorso (pista sabbiosa e terra)
Prima colazione e partenza per Belo sur mer, un piccolo villaggio di pescatori dell’Etnia Vezo, Il territorio
abitato da questo popolo si estende da Toliara a Morombe, un’area delimitata da un’ampia barriera
corallina. Il carattere distintivo della cultura Vezo è senza dubbio dato dalla loro abilità di vivere sul
mare e di qui procurarsi il cibo. Belo sur mer è conosciuta per la costruzione dei famosi « boutre »,
imbarcazioni tipiche locali. Nel pomeriggio possibilità di visitare uno dei molteplici cantieri artigianali
cove tutto dalle assi che i chiodi e le corde vengono prodotti senza ausilio di altre fonti di energia se
non quella umana e il fuoco.
Pensione completa all’hotel ECOLODGE DU MENABELO o TSARA BELO (struttura estremamente
semplice, pulita ma unica nella zona che possa avere canoni di pulizia e di semplicità).

GIORNO 9
BELO SUR MER – MOROMBE, 280 Km – circa 10 ore di percorso (pista difficile sabbia, terra e rocce)
Prima colazione e partenza per Morombe via terra, percorrendo il magnifico paesaggio interno tra
savane e villaggi rurali. Pranzo al ristorante “Kanto”. Dopo un lungo trasferimento, arrivo e sistemazione
in hotel. Cena e pernottamento all’hotel CHEZ KATHIA o LE BAOBAB DE MOROMBE (struttura
estremamente semplice, pulita ma unica nella zona che possa avere canoni di pulizia e di semplicità).

GIORNO 10
MOROMBRE – SALARY, 120 Km – circa 4 ore di percorso (pista terra e sabbia)
Prima colazione e partenza per Salary, attraversando il litorale selvaggio disegnato da spiagge e baie
assolate e deserte. La costa malgascia che si sviluppa lungo il Canale di Mozambico è senza dubbio una
delle più belle non solo del paese ma forse di tutta l’Africa, fortunatamente l’isolamento geografico le
ha preservate dallo sfruttamento turistico intensivo e si presentano quasi intatte.
Soggiorno balneare in pensione completa all’hotel per un giorno di relax o per la scoperta di questo
luogo isolato e suggestivo. Il villaggio si trova sul bordo di una laguna protetta dal mare aperto dalla
barriera corallina grazie alle scogliere sommerse che sono il sostegno alla crescita del corallo, questo
ambiente fornisce una risorsa vitale per la base della tradizione locale e la pesca artigianale. Pensione
completa al SALARY BAY.

GIORNO 11
SALARY
Soggiorno balneare libero in pensione completa al SALARY BAY.

GIORNO 12
SALARY
Soggiorno balneare libero in pensione completa al SALARY BAY.

GIORNO 13
SALARY – TULEAR – RANOHIRA
In mattinata partenza per Tulear, una città che sorge sul Tropico del Capricorno. Visita della città e
pranzo al ristorante “LE JARDIN”. Nel pomeriggio, partenza per Isalo, attraversando Ilakaka, terra di
ricercatori di Zaffiri, percorrendo il paesaggio tipico del Sud malgascio : vegetazione arida, baobab, e
foresta spinosa. Le diverse forme d’Alo Alo, steli funerari in legno artisticamente scolpiti, abbelliscono
le sepolture Sakalava, Mahafaly, Antandroy ricoperte di pitture appariscenti.
Cena e pernottamento all’hotel ISALO ROCK LODGE.
SALARY – TULEAR : km 120 – circa 4 ore di percorso (pista sabbiosa)
TOLIARA – RANOHIRA: km 250 – circa 4 ore di percorso (strada asfaltata)

GIORNO 14
RANOHIRA (Parco Nazionale dell’ISALO)
Dopo la prima colazione, partenza alla visita del parco dell’Isalo attraverso il magnifico circuito
Namazaha, con sosta alla piscina naturale formata da un piccolo corso d’acqua che scorga dalle rocce,
circondata da piante acquatiche Pandanus e da palme lussureggianti. (5/6 ore di trekking); Flora e fauna
incantevole. La natura non poteva che scegliere meglio che l’Isalo per celebrare la maestosità e le
ricchezze del paesaggio del Madagascar. Plausibile testimone della deriva dei continenti. Questo
paesaggio di rocce è uno dei più bei paesaggi Malgasci, datato di giurassico con le gole scolpite da
generazioni dai profondi canyon, come il canyon dei Maki e il canyon dei Topi che formano strane
ambientazioni. Numerosi raduni nell’Isalo, battezzato dai Malgasci « Colorado Malgascio » sono
organizzati e possono essere pedestri o di facile interpretazione : la piscina naturale, le cascate delle
ninfee, ecc…. Isalo è classificato Parco Nazionale, con la convenzione dell’ UNESCO, nel 1962 e copre
una superficie di 80.000 ettari. Localizzato tra i 500 metri e i 1.200 metri di altitudine sopra il livello del
mare, e’ un massiccio granitico che offre in un colpo d’occhio un uniforme rilievo in mezzo ad una
prateria somigliante la savana Africana. Una totalità di flora endemica, particolarmente il
“Pachypodium” e l’ “Aloe” condividono il territorio dei lemuri : lemure Fulvus, Propitheque, ed il
Verreaux, piccoli rettili, camaleonti, gechi, e varietà di insetti. Il parco contiene anche numerosi luoghi
sacri degli abitanti locali, i Bara, che seppelliscono i loro morti nelle grotte dei canyon. Possibile
incontro con il Lemur Fulvus Rufus, osservazione dei Pachypodium rosolatum « Baobab nano » di 50 a
60 cm che nel periodo della fioritura si ricoprono di fiori straordinariamente gialli. Pranzo lunch box in
corso di escursione. Durante la visita, altra possibilità di ammirare i simpatici Lemuri Catta, dalla coda
anellata bianca e nera…. A fine pomeriggio, appuntamento con il tramonto del sole alla “finestra
dell’Isalo”, insolita formazione rocciosa dalla quale si potrà ammirare uno splendido tramonto. Rientro
all’ hotel ISALO ROCK LODGE per cena e pernottamento.

GIORNO 15
RANOHIRA – FIANARANTSOA, 285 Km – circa 6 ore di percorso (strada asfaltata)
Prima colazione e partenza per Fianarantsoa attraverso nobili vigneti e paesaggi rurali. Fermata alla
foresta di ANJA che vi darà l’occasione di conoscere un’ importante colonia di Lemuri Makis. Anja ci
permetterà di scoprire : camaleonti, e rettili del Madagascar. Proseguimento per Ambalavao famosa per
la fabbricazione artigianale della carta di ANTAIMORO, prodotta con la scorza AVOHA (papiro)
macerata, lavorata e decorata da fiori naturali. Ambalavao è conosciuta anche per il famoso « Mercato
degli Zebu » tenuto ogni Mercoledi; mercato di bestiame più importante del Madagascar..-
—Pranzo al ristorante e nel pomeriggio proseguimento per Fianarantsoa.
Cena e pernottamento all’hotel ZOMATEL ANNEXE o LA RIZIERE

GIORNO 16
FIANARANTSOA – AMBOSITRA, 160 Km – circa 4 ore di percorso (strada asfaltata)
Dopo la prima colazione, breve visita della città poi partenza per Ambositra (capitale della lavorazione
del legno artigianale) e a qualche atelier Zafimaniry. Proseguimento per Ambohimahasoa con sosta al
ristorante rurale Imanasoavahiny « fait du beau aux visiteurs ». Pranzo tradizionale di cucina malgascia.
Durante il pranzo canti e balli di musica locale Hira gasy, caratteristica delle etnie Merina e Betsileo. Nel
pomeriggio proseguimento verso Ambositra con cena e pernottamento all’hotel ARTISAN.

GIORNO 17
AMBOSITRA – ANTANANARIVO, 260 Km – circa 5 ore di percorso (strada asfaltata)
Dopo la prima colazione, visita della città di Ambositra e qualche atelier Zafimaniry. Poi continuazione
per Ambatolampy, attraversando paesaggi e piccoli villaggi tradizionali della etnia Merina, fatti di case
in mattoni rossi. Pranzo al ristorante “Zandina” durante il percorso, poi continuazione per Antananarivo.
Cena libera e trasferimento in aeroporto per prendere il volo di rientro per Parigi.

GIORNO 18
ANTANANARIVO – PARIGI – ITALIA
Partenza del volo AF.
Fine dei nostri servizi

 

 

Partenze 2023:
MAGGIO 06, 27/ GIUGNO 03, 17 / LUGLIO 08, 29 / AGOSTO 05, 19
SETTEMBRE 09, 30 / OTTOBRE 07, 20
QUOTA PER PERSONA, in camera doppia:
da 08 pax €2 550
06 pax €2 850
04 pax €2.950
02 pax €3.280
Supplemento Singola €790

LA QUOTA COMPRENDE:
● Pernottamento del Giorno 1
● Pensione completa dal Giorno 2 al pranzo del Giorno 17
● Trasferimenti privati, Aeroporto/Hotel – Hotel/Aeroporto
● Trasporto in auto 4WD dal Giorno 2 al Giorno 17 (3pax a macchina, 4 con la guida), con
autista e carburante
● Guida accompagnatrice italofono durante il tour e per tutti i servizi ad Antananarivo
● Navigazione sul fiume, barca con equipaggio, tende, materasse e copertine
● Traversate in chiatta
● Ingressi nei Parchi e Riserve come indicato nel programma
● Guide locali nei Parchi e Riserve come indicato nel programma
● Tasse comunali e passaggi nei diversi villaggi
● Tasse alberghiere
● Assistenza whatsapp, in italiano, 7/24

LA QUOTA NON COMPRENDE:
● Tutti i voli da/per l’Italia da richiedere nel nostro booking
● Visto d’ingresso (circa 35 euro, pagabile all’arrivo in aeroporto)
● Bibite e bevande
● Spese personali
● Mance
● Tutto quanto non espressamente menzionato nel programma e/o nei servizi inclus