Durata: 8 GIORNI
Luogo: OMAN
Prezzo: DA €1600
Programma di viaggio: scarica il PDF
PARTENZE GARANTITE 2019: ogni sabato dall’Italia (Interruzione partenze da Maggio a settembre)

DURATA:
8  giorni / 6 notti

PUNTI FORTI:

  • La città costiera di Muscat;
  • Nizwa, l’antica capitale omanita;
  • Mercatini tipici, moschee e villaggi caratteristici;
  • Oasi e deserto
  • Notte sotto le stelle in campo tendato a Wahiba Sands

 

E’ un’Arabia diversa dagli altri Paesi del Golfo, quella che si scopre in Oman. Gente semplice e ospitale, niente grattacieli a specchio ma abitazioni basse e discrete, contrasti naturali che vanno dal deserto al verde lussureggiante. Nel complesso, uno stile di vita antico e moderno. Antico per le tradizioni che vengono mantenute nell’abbigliamento, nel credo ibadita – corrente moderata dell’Islam – e nei luoghi di aggregazione, primo fra tutti il souq. Moderno perché Qaboos bin Said Al Said, l’amatissimo sultano dell’Oman, ha reso lo Stato efficiente in termini di infrastrutture, edifici, teatri, istruzione, burocrazia e sanità, nonché neutrale in termini politico-religiosi, tanto da essere chiamato la Svizzera del Medio Oriente.

GIORNO 1 SABATO 
Italia – Volo
Arrivo in aeroporto. Disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con il volo di linea dall’Italia. Scalo e cambio di aeromobile.

GIORNO 2 DOMENICA
Volo – Muscat (5h, 100 km)
Arrivo all’Aeroporto Internazionale di Muscat alle prime ore dell’alba. Disbrigo delle formalità doganali e ritiro del vostro bagaglio, prima dell’incontro con la vostra guida/rappresentante nell’area arrivi per il trasferimento in hotel Pernottamento a Al Falaj Hotel di Muscat , Ramada o similare. Colazione. Partenza alle 8.30 dall’hotel.
Prima tappa alla Grand-Mosque. Si ha l’opportunità di visitare all’interno la più grande moschea del Sultanato. Questo luogo di culto presenta il secondo tappeto realizzato a mano più grande del mondo, come il secondo lampadario più grande. (Aperta tutti i giorni dalle 08.00 alle 11.0, eccetto il venerdì e durante le feste pubbliche. Abbigliamento: sia gli uomini che le donne devono coprirsi braccia e gambe. Le donne devono coprirsi con un foulard anche la testa. I bambini di età inferiore ai 10 ani non sono ammessi nella moschea)
Si prosegue per il Mercato del Pesce di Muttrah per vedere la gente locale nell’attività della compravendita del pescato del giorno. In seguito si giunge alla Corniche, con il porto da un lato e il Souq di Muttrah dall’altro. Tempo a disposizione per aggirarsi tra i negozi del souq e per rinfrescarvi con una bibita fresca in un piccolo caffè all’ingresso del mercato. L’ultima visita della giornata è dedicata al Museo di Bait al Zubair, nella parte vecchia della città. Sosta fotografica al Palazzo Governativo di Al Alam, con i forti di Mirani e Jalali sullo sfondo. Il pranzo (non incluso), può essere previsto dopo la visita del souq o alla fine di tutte le visite della giornata. Cena in un ristorante locale. Pernottamento a Al Falaj Hotel Muscat.

GIORNO 3 LUNEDI’
Muscat – BimahSinkhole – Wadi Tiwi – Sur –Sharqiya Sands (8 h, 350 km)
Partenza alle 8.00 dall’hotel. Dopo la prima colazione ed il check out ci si dirige verso Bimah Sinkhole. I geologi dicono che questo pozzo naturale, ampio 40 metri e profondo 20, si formò quando una caverna calcarea crollò. I locali pensano invece che un pezzo di luna cadde dal cielo e formò la cavità chiamata “Bait al Afreet” – “Casa de Demone”. Da qui il viaggio prosegue verso Sur, con bellissimi panorami sul Golfo dell’Oman. Sulla strada si ammira il paesaggio creato dalle montagne circostanti. Più tardi sosta a Wadi Tiwi con i suoi antichi villaggi tradizionali, circondati da lussureggianti piantagioni di datteri e banane e attraversati dal sistema di irrigazione tradizionale “aflaj”. Una volta giunti a Sur, visita della Fabbrica di Dhow per vedere come le imbarcazioni tradizionali prendono vita. Più tardi ci si addentra nel deserto. Dopo aver raggiunto il Campo con veicoli 4×4, tempo a disposizione per sistemare i bagagli nella vostra tenda. Per chi lo desidera, dopo cena, è possibile fare per proprio conto una passeggiata nel deserto per ammirare le stelle. Cena e pernottamento a Arabian Oryx Camp

GIORNO 4 MARTEDI’
SharqiyaSands – Wadi Bani Khalid – SharqiyaSands
Partenza alle 10.00 dal campo. Tempo a disposizione per ammirare l’alba e la bellezza del deserto prima del ritrovo per procede per Wadi Bani Khalid. Una volta giunti a Wadi Bani Khalid potrete fare un piacevole picnic (non incluso) e, per chi lo desidera, è possibile anche nuotare tra le acque del wadi (nel rispetto della popolazione locale, consigliamo alle donne di indossare una maglietta mentre fanno il bagno). Sosta per la visita di una casa di Beduini, per avere un’idea di come vivono e come sono le loro tende all’interno. Si rientra al campo, prima di riprendere le auto ed andare ad ammirare il tramonto dall’alto di una duna. Provate a scoprire le tracce di piccoli uccelli e di altre creature che popolano il deserto. Dopo il tramonto si rientra al Campo. Cena e pernottamento a Arabian Oryx Camp

GIORNO 5 MERCOLEDI’
Wahiba – Ibra – Jabrin/Bahla – Nizwa (8h, 300 km)
Partenza alle 9.00 dal campo. Dopo la prima colazione ed il check out, si parte per il Mercato delle Donne di Ibra. In precedenza le donne venivano in questa città per la presenza di un ospedale e per gli alti costi degli spostamenti iniziarono a scambiare le merci che realizzavano a casa. Col tempo prese forma il mercato delle donne di oggi. Si continua per la visita di Jabrin Castle, famoso per l’architettura omanita e i soffitti dipinti. Sosta al Forte di Bahla (visibile solo dall’esterno). Cena e pernottamento a Al Diyar Nizwa o similare

GIORNO 6 GIOVEDI’
Al Hamra – Misfah – Jabal Shams (8h, 200 km)
Partenza alle 9.00 dall’hotel. Dopo la prima colazione si prosegue per il villaggio di Al Hamra, con le sue antiche case di fango (se c’è il tempo è possibile vedere il museo di Bait al Safah, biglietto di ingresso escluso). Più tardi si giunge al villaggio di Misfah. Passeggiata tra le vecchie case di pietra e i giardini terrazzati, orlati dai canali di irrigazione. Si parte in direzione di Jabal Shams; sosta fotografica lungo la strada a Wadi Ghul. Dopo aver raggiunto la cima ci si ferma ad ammirare il Grand Canyon (2000m, da qui è possibile vedere la cima più alta del Paese). Rientro in hotel, cena e pernottamento a Al Diyar Nizwa o similare

GIORNO 7 VENERDI’
NizwaSouq & Forte –Birkat Al Mauz–Muscat – volo (8h, 200 km)
Partenza alle 7.30/8.00 dall’hotel. Dopo la prima colazione ed il check out, la prima visita è prevista al Mercato del bestiame di Nizwa, uno dei luoghi più interessanti da vedere. Ci si catapulta in un un’epoca passata, fotografando senza problemi la gente locale impegnata nella compravendita di capre, mucche e pecore. Più tardi visita al Souq di Nizwa. Qui i commercianti non sono aggressivi e oltre ai negozi di souvenir si trovano banconi che vendono spezie, pesce, carne,…Dal souq si giunge a piedi al Forte della Torre Circolare, costruito del XVII secolo da Imam Sultan bin Saif. Si riparte per Muscat e lungo la strada sosta al villaggio di Birkat al Mauz. Qui si vede uno dei 5 afalaj patrimonio UNESCO (Falaj al Khatmeen) e si passeggia tra le piantagioni di datteri. Arrivo a Muscat e trasferimento in aeroporto per il vostro volo di rientro.
Nota bene: il rientro a Muscat è previsto attorno alle 14-15.00. Trasferimento diretto in aeroporto. I clienti con i voli serali possono scegliere alcune attività che proponiamo a costo etxra nel pomeriggio del giorno 7 (vedi di seguito dettagli) o essere lasciati in città e andare più tardi in aeroporto.

GIORNO 8 SABATO
Volo – Italia
Arrivo in Italia e fine dei nostri servizi.

************************************

NOTA BENE:
– Al di fuori di Muscat non ci sono ristoranti con standard internazionali. Le soste per il pranzo sono previste in ristoranti locali molto semplici, con tovaglie e sedie di plastica, posizionati sul ciglio della strada. Viaggiatori locali e camionisti frequentano questi ristoranti. Cerchiamo sempre di dare la soluzione che si avvicini al gusto e alle esigenze degli occidentali, ma all’interno dell’Oman non esistono alternative.
– Le guide NON POSSONO entrare in aeroporto a Muscat. I clienti dovranno sbrigare da soli le formalità del check in. In ogni caso la guida rimane reperibile telefonicamente dovessero esserci dei problemi all’imbarco.
– Il viaggio si attiva da un minimo di 2 persone ed ogni partenza non supera le 16 persone.