Durata: 14 giorni
Luogo: Mongolia
Prezzo: da € 2750
Programma di viaggio: scarica il PDF

Partenze 2017: 20 Maggio / 3 & 17 Giugno / 1 & 15 Luglio / 5 & 19 Agosto

GIORNO 1
Italia – Ulaanbaatar
Partenza per la Mongolia in volo, cena e pernottamento in volo.

GIORNO 2
Ulaanbaatar
Arrivo a Ulaanbaatar e dopo aver effettuato le operazioni di frontiera, incontrerete la nostra guida che vi accompagnerà in albergo. Nel pomeriggio visita del Museo di Storia Nazionale*, che ripercorre la storia della Mongolia dall’antichità fino alla rivoluzione democratica del 1990, incluso il periodo di Gengis Khan, e della piazza principale – Sukhebaatar – con i monumenti dedicati all’omonimo eroe e a Gengis Khan. Breve escursione alla collina Zaisan, che offre una vista panoramica di Ulaanbaatar e dintorni, e visita di una statua dedicata a Buddha. *In alternativa al Museo di Storia Nazionale, è possibile visitare il Museo dei dinosauri (a vostra scelta)

GIORNO 3
Ulaanbaatar – Hustain Nuruu
Partenza verso il Parco nazionale di Hustain Nuruu, che copre una superficie di 900 kmq. Qui, a partire dal 1993, sono stati reintrodotti i Takhi, chiamati anche cavalli di Prezewalski, ultimi esemplari di cavalli selvaggi esistenti al mondo. Sono cavalli di taglia piccola e corporatura robusta, con mantello color beige e crini neri. Sono geneticamente differenti dai cavalli domestici, per questo è importante che si riproducano tra loro. Attualmente il parco ospita un centinaio di esemplari.I momenti migliori per osservarli sono l’alba e il tramonto, quando si muovono in branco per abbeverarsi sulle rive del fiume Tuul. Visita del piccolo museo locale e visione di un filmato che illustra il progetto di reinserimento dei cavalli Takhi. Pernottamento in gher. Colazione, pranzo e cena

GIORNO 4
Kharakorum
Il viaggio prosegue in direzione di Kharakorum. Lungo il tragitto sosta al monastero di Shank Hiid, uno dei più antichi templi della Mongolia. Possibilità di trekking lungo il fiume Orkhon. Arrivo a Kharakorum e visita del nuovo museo, che è stato aperto recentemente per mostrare al pubblico i resti unici ritrovati a Kharakorum durante una campagna di scavi organizzata da Mongolia e Germania in collaborazione. Pernottamento in gher. Colazione, pranzo e cena

GIORNI 5 & 6
Tsetserleg, Khorgo Terkhiin
Il viaggio prosegue con la cittadina di Tsetserleg, centro amministrativo della provincia di Arkhangai. Il suo nome significa “giardino”. Noterete infatti che all’ingresso c’è un viale alberato, cosa molto rara in Mongolia! Qui potrete visitare il mercato locale e il monastero Zayan Gegeeni, posto ai piedi di una montagna, in posizione sopraelevata rispetto alla città. La costruzione originaria risale al 1586, e i lavori di ampliamento sono proseguiti fino al 1679, tanto che era arrivato ad ospitare 1000 monaci. L’architettura dei templi segue il tradizionale stile tibetano, e all’interno sono stati ora adibiti a musei, con una ricca raccolta di oggetti tipici della vita quotidiana nomade. Molto interessanti la sala dei “giochi di società” e quella degli strumenti musicali.
Pranzo presso un locale tipico e si riparte, verso il Khorgo Uul, un vulcano spento che si trova a est del lago Terkhiin Tsagaan Nuur (330 km). Il cratere è largo 200 metri e profondo 100. Il Terkhiin Tsagaan Nuur è un lago di sorprendente bellezza con acque limpide e cristalline. I torrenti di lava provenienti dal vulcano Khorgo hanno bloccato il fiume Terkh sia a nord sia a sud, formando così il lago Terkhiin Tsagaan Nuur a un’altitudine di 2.060 metri sul livello del mare. Il lago è largo 16 km, profondo da 4 a 10 metri e lungo più di 20 km.
Pernottamento in gher. Colazione, pranzo e cena

GIORNO 7
Moron
Trasferimento a Moron, centro della Mongolia settentrionale. Visita del museo locale e della piazza principale. Si riprende il viaggio e nel pomeriggio si arriva al lago Huvsgul. Pernottamento in albergo locale. Colazione, pranzo e cena

GIORNI 8 & 9
Lago Khubsugul
Giornata di completo relax sulle rive dell’ Huvsgul, un immenso e profondo lago che copre un’area di 2.612 kmq. Si estende per 134 km da nord a sud ed è largo 39 km. L’Huvsgul è il lago più profondo dell’Asia centrale, con una profondità massima di 262 metri. Le sue acque, limpide e cristalline, sono incorniciate da montagne innevate e fitte foreste. In maggio e in settembre è possibile incontrare il “popolo delle renne” che trascorre l’inverno lungo le rive del lago. Successivamente visita ad una famiglia locale di nomadi. Possibilità di escursioni a cavallo o in barca. Pernottamento in gher. Colazione, pranzo e cena

GIORNO 10
Hutag Undur
Si prosegue lungo la valle del fiume Selenge per giungere nella contea di Hutag-Undur, nella provincia di Bulgan. Lungo il tragitto sosta per pranzo pic-nic nella città di Bulgan, capoluogo della provincia
Pernottamento in albergo locale. Colazione, pranzo e cena

GIORNO 11
Amarbayasgalant
Il viaggio riprende con destinazione Amarbayasgalant Hiid, bellissimo monastero immerso in una vallata tranquilla e verde. È il tempio meglio conservato esistente in Mongolia. Fatto costruire tra il 1727 e il 1737 dall’imperatore manchu Kansu, secondo i canoni dello stile cinese, il tempio è dedicato a Zanabazar, grande discepolo buddista e scultore.
Pernottamento in gher. Colazione, pranzo e cena

GIORNO 12
Amarbayasgalant – Ulanbataar
Rientro a Ulaanbaatar (380 km), pranzo-picnic, trasferimento in albergo e possibilità di fare acquisti (fabbrica di cashmere, centri commerciali).
Pernottamento in albergo. Colazione, pranzo, cena

GIORNO 13
Ulanbataar
Visita del monastero buddista di Gandan, che è il più importante della Mongolia, con possibilità di assistere alla cerimonia delle preghiere del mattino. All’interno del complesso del Gandan vedrete il tempio Migjid Janraisag, in cui si trova un’imponente statua (alta 26 metri) dorata del Buddha Migjid Janraisag, e altri templi minori appartenenti a epoche e stili differenti. A seguire visiterete il Museo di Belle Arti di Zanabazar. Pranzo presso ristorante locale, visita del museo di Choijin Lama: l’antica residenza del più grande lama (Luvsan Haidav Choijin) ospita ora un museo con una ricca collezione di arte buddista. Prima di cena potrete assistere ad uno spettacolo folkloristico di musica e danza mongola. Pernottamento in albergo. Colazione, pranzo, cena

GIORNO 14
Ulaanbaatar – Italia
Trasferimento in aeroporto e imbarco sul volo di ritorno