Durata: 11 giorni
Luogo: NAMIBIA & SUDAFRICA
Prezzo: da € 1900
Programma di viaggio: scarica il PDF

DURATA:
11 giorni / 09 notti

Punti forti:
Kurman Eye
Fish River Canyon
Augrabies Falls
Luderizt
Dune del Namib
Swakopmund
Possibilità di estensione all’Etosha National Park

GIORNO 1
Italia – Volo
Partenza con volo di linea per la città di Johannesburg. Notte in volo.

GIORNO 2
Volo-Johannesburg-Kuruman 572 km
Arrivo In mattinata presto a Johannesburg e incontro con il nostro incaricato. Partiamo da Johannesburg direzione Kuruman attraversando I vari campi agricoli fino a giungere alla nostra destinazione. La città di Kuruman famosa per per I fatti della storia della prima colonizzazione missionaria e militare dei primi coloni. I segni di questo possono essere visti negli edifici storici. Kuruman Eye è un fenomeno naturale che si dice fornisca l’incredibile quantità di 20-30 milioni di litri di acqua di sorgente alla città ogni giorno e costituisce un’importante risorsa naturale. Dopo una breve pausa, continuiamo al Red Sands per il pernottamento al campo.

GIORNO 3
Kuruman- Augrabies Falls – 368 km
Colazione e partenza dal nostro lodge, il nostro percorso è relativamente breve mentre ci dirigiamo verso le cascate di Augrabies dove ci stabiliamo per la notte sulle rive del fiume Orange. Trascorremmo il pomeriggio alla vista delle cascate Augrabies oppure una pagaiata tranquilla (facoltativa) lungo il fiume Orange prima di una serata rilassante intorno al fuoco. Pernottamento al campo.

GIORNO 4
Augrabies Falls – Fish River Canyon – 370 km
Colazione presto la mattina, lasciamo il Sudafrica ed entriamo in Namibia. Dopo le formalità doganali proseguiremo il nostro percorso attraverso Karasburg fino al Fish River Canyon. Una breve sosta alle terme Ai-ais per un un momento di puro relax. Pernottamento in campo tendato.

GIORNO 5
Fish River Canyon – Aus – 340 km
Dopo una prima colazione, faremo un giro in auto attraverso i canyons e godremo del paesaggio mattutino prima del percorso per Aus. Il Fish River Canyon è considerato il secondo canyon più grande del mondo dopo il Grand Canyon. Le pareti rocciose e le profonde gole sono state formate dall’erosione dell’acqua e dal crollo della valle a causa dei movimenti nella crosta terrestre oltre 500 milioni di anni fa. Il canyon si estende per 160 km di lunghezza e fino a 27 km di larghezza e 500 m di dislivello. Tutto ciò offre una vista spettacolare e mozzafiato. Attraversando il confine del Kalahari e nella zona delle precipitazioni invernali che vanta spettacolare flora del deserto, arriviamo a Aus, a metà pomeriggio. Pernottamento in campo tendato.

GIORNO 6
Aus – Luderitz – Aus – 250 km
Colazione. Partenza presto e visita ai cavalli selvatici del Deserto lungo il viaggio per Luderitz. Si dice che i cavalli selvatici siano discendenti dei cavalli abbandonati dalla cavalleria tedesca durante la prima guerra mondiale o
provenissero dal maneggio del barone von Wolff nei primi anni di colonialismo, ma in ogni caso, i cavalli selvatici oggi si sono adattati in modo unico all’aspro ambiente del deserto. Sarà possibile fare un’escursione facoltativa in Catamarano a Halifax Island per vedere i pinguini Jackass, tempo permettendo. Kolmanskop è stato istituito nel 1920 durante la corsa di diamanti quando i diamanti alluvionali sono stati letteralmente sparsi in tutto il deserto ed era nota come la “zona proibita”. Purtroppo, la città si è ridotta ad una città fantasma, invasa dal deserto dopo che le miniere di diamanti più grandi chiusero. Dopo la visita a kolmanskop, un pranzo leggero in uno dei numerosi caffè in luderitz, prima di andare di nuovo a Aus, ma non prima di visitare Diaz Point, che è una replica di una croce piantata dal marinaio portoghese Bartholomew Diaz. Mezza pensione con pranzo.

GIORNO 7
Aus – Sossusvlei – 340 km
Il Namib vanta alcuni dei paesaggi desertici più spettacolari del mondo che vanno dalle massicce catene montuose e le dolci dune lineari e le stelle del deserto del Namib. Il pranzo sarà servito all’ombra del “Camelthorn trees” noto anche come “acacia della giraffa”, Probabilmente perchè le foglie della Camel-Thorn sono molto apprezzate dalle giraffe, che invero sono forse gli unici erbivori abbastanza alti da raggiungere la corona dell’albero. L’ampia distesa e il silenzio del deserto del Namib possono essere assordanti ed è qualcosa da sperimentare almeno una volta nella vita. Arriviamo al nostro campo a Sesriem dove possiamo sederci e goderci i suoni del deserto del sole al tramonto in particolare quello del “Barking geko”. Trattamento di mezza pensione con pranzo. 

GIORNO 8
Sossusvlei
Partiamo appena prima dell’alba e arriveremo nella cintura delle dune del Namib a Sossusvlei. Stamattina inizia presto perché è essenziale non perdere l’alba nel Namib. Gli ultimi 5 km a Sossusvlei li percorreremo a piedi in quanto è limitato al 4×4. In questa zona godremo la vista del deserto e ci fermeremo ad ammirare la Duna 45 al rientro prima che il caldo del deserto prenda il sopravvento. Un pranzo pomeridiano al campo prima di avventurarsi nel Canyon di Sesriem per una passeggiata nel Canyon stesso.

 GIORNO 9                                                                                                                          Sossusvlei – Swakopmund 320 km
Mattinata libera prima del breve viaggio alla città portuale di Walvis Bay. Esploriamo la piccola città industriale e le saline circostanti e laguna prima di continuare alla località costiera di Swakopmund. Il resto della giornata è speso esplorare questa città e pianificare le attività di avventura del giorno successivo. Queste attività saranno discusse con la vostra guida la notte prima e includono brevi voli panoramici, crociere in catamarano, dune-boarding, quad-bike e molto altro ancora. Notte in guesthouse.

GIORNO 10
Swakopmund
La giornata è trascorsa partecipando ad una qualsiasi delle attività disponibili e facoltative. Si consiglia di fare un tour in Catamarano a Walvis Bay. Pasti liberi. Attività opzionali (Si prega di concordare con la vostra guida). Notte in Guesthouse.

GIORNO 11
Swakopmund – Windhoek (B) 365 km
L’ultimo giorno del safari ci porta ai monti Spitzkoppe prima di continuare per Windhoek, la capitale della Namibia. trasferimento all’aeroporto di Windhoek per il volo di rientro. Volo.

GIORNO 12
volo- Italia
Arrivo in Italia e fine dei nostri servizi.

ESTENSIONE ETOSHA NATIONAL PARK

GIORNO 12
Windhoek- Etosha National Park (415 km)
il Pick-up dal vostro albergo è alle 8:00-08:30., ci aspetta un lungo trasferimento da effettuare fino al Parco Etosha ci fermeremo ad Otjiwarongo per fare il pieno di benzina e provviste. Durante il tragitto verrà servito un pranzo al sacco e nel pomeriggio il campo sarà allestito a Okaukuejo. Okaukuejo è famosa grazie alla sua ben nota pozza d’acqua, che attrae una vasta gamma di animali. Potrete esplorare i dintorni e godervi la piscina prima di un safari nel tardo pomeriggio. Dopo la cena seduti intorno al fuoco, andremo a visitare la pozza illuminata e ci sono buone probabilità di vedere animali notturni che si nascondono durante il giorno come leoni, iene, leopardi e rinoceronti.

GIORNO 13
Etosha National Park
Una prima colazione, la grande parte della giornata sarà dedicata al safari con veicolo aperto fino a raggiungere il Pan Etosha che è un’estesa depressione piatta di circa 5.000 km2. Il fatto che Etosha offra ai visitatori l’opportunità di vedere grandi mandrie essendo confortevolmente seduti sui veicoli aperti fa di Etosha un’esperienza unica in Africa. Ci fermeremo in un ristorante locale per pranzo prima di proseguire con il nostro safari a Namutoni. Avremo tempo per rilassarci in piscina a Namutoni o alla pozza d’acqua prima di un safari nel tardo pomeriggio. Il Safari è di solito eccellente, con una vista ravvicinata di springboks, zebre, impala, giraffe, orici e molti uccelli. Se siamo fortunati, potremmo anche avere incontri ravvicinati con elefanti e leoni. La sera ci godiamo un bicchiere di vino e viviamo un favoloso tramonto dalla torre del vecchio forte tedesco prima di cenare attorno al falò.

GIORNO 14
Etosha National Park – Windhoek – volo
Partendo dal nostro campo questa mattina dopo la colazione, torniamo a Windhoek, ma non prima di fermarci al Lago Otjokoto e visitare gli scultori di legno Okahandja. Il lago di Otjikoto è una voragine naturale con una storia molto interessante quando nel 1915, le forze tedesche gettarono i loro cannoni e munizioni nel lago piuttosto che cederli ai soldati dell’Unione sudafricana. I cannoni sono stati recuperati e possono essere visti nel Museo Tsumeb.
Arriviamo a Windhoek tardo pomeriggio, trasferimento all’aeroporto di Windhoek per il volo di rientro . Volo.

GIORNO 15
VOLO- ITALIA
Arrivo in Italia e fine dei nostri servizi.