Durata: 13 giorni/10 notti
Luogo: Namibia
Prezzo: A partire da: € 1580 bambino/€ 2.650 adulto

I panorami della Namibia sono unici al mondo. Luogo d’icone naturalistiche famose, rispecchia nella realtà l’idea comune di essere il non plus ultra dell’esperienza fotografica. Con la nostra formula di camping potrete godere a pieno delle meraviglie della Natura, ad un prezzo ragionevole e con i comfort necessari. 

DURATA:

13 giorni/ 10 notti

PUNTI FORTI:

  • Escursione all’alba sulle dune del Namib

  • La tribù degli Himba

  • Fotosafari nell’Etosha

  • Grootberg area

 

GIORNO 1
Italia-Volo
Partenza in tarda serata dall’Italia, cambio di aeromobile per la Namibia notte in volo.

GIORNO 2
Volo – Windhoek
Arrivo a Windhoek, sistemazione in hotel e serata libera .Pasti liberi.

Agama River Camp

Agama River Camp

GIORNO 3
Windhoek – Agama / Namib Desert Camp, al di fuori del Namib Naukluft Park (350km)
Incontro con il resto del gruppo e partenza da Windhoek verso il deserto. Una volta passata la catena delle montagne di Khomas Hochland vi dirigerete in direzione sud ovest verso i Monti Naukluft.
Pranzo sul percorso e poi oltrepassando le pianure si raggiunge la prossima tappa, la piccola città di Solitaire. Sosta per fare il carburante e per un rinfresco prima di proseguire verso il campo per la notte.
Il nostro obiettivo è di farvi arrivare al campo nel tardo pomeriggio e quindi ci dovrebbe essere tempo per un tuffo in piscina e per vedere il tramonto sulle montagne Naukluft. Si prega di notare che non si accampa all’interno del territorio del Parco, ma a circa 48 km di distanza. La cena viene cucinata sul fuoco all’aperto.
Pernottamento: Agama River Camp. Pranzo e cena inclusi.

Sossusvlei

Sossusvlei

GIORNO 4
Agama/Namib Desert Camp – Sossusvlei – Namib Desert Camp, (250 km)
Sveglia prima dell’ alba per arrivare in tempo per catturare la morbida luce del sorgere del sole sul deserto. Dopo aver attraversato Sesriem la macchina inizia a percorre il letto del fiume secco e si iniziano ad intravedere le dune su entrambi i lati. Vi fermerete per le foto lungo il percorso e avrete modo di vedere il forte contrasto di colori dovuto al sole che colpisce i lati delle dune.
Sosta per la prima colazione e per una piacevole passeggiata nel fresco della mattina, con la luce morbida del sole che gioca sulle dune creando un netto contrasto di ombre e luci su tutto il deserto.
Resterete tutta la mattina a Sossusvlei, dove si trovano le dune di sabbia rossa, icona del deserto di Namib. Salirete sulla Dune 45 che viene chiamata cosi per la sua posizione a 45 chilometri oltre la città di Sesriem e si distingue per la sua elegante forma che insieme con alla sua posizione vicino alla strada l`hanno fato guadagnare la nomina della duna più fotografata al mondo. Poi imboccando il sentiero per Deat vlei si arriva nella valle della morte, anche se non e proprio una definizione adatta, in quanto è tutt’altro che cupa e con richiami funebri! La passeggiata sulle dune è di circa 40-50 minuti fra andata e ritorno e tempo libero per entrare nella valle e perdersi in uno dei luoghi più spettacolari al mondo. A parte la Dune 45 e la Dead Vlei, altre attrazioni della zona sono la Hidden Vlei, il Big Daddy, il Sesriem Canyon e il Naukluft, il Parco Nazionale del Namib.
Si ritorna a Sesriem per il pranzo e per sfuggire al caldo del pomeriggio. Nel tardo pomeriggio una breve escursione al Sesriem Canyon.
Più tardi nel pomeriggio si torna al campeggio per fare un rinfrescante bagno in piscina.
Pensione completa.

 Skeleton Coast

Skeleton Coast

GIORNO 5
Agama/Namib Desert Camp – Swakopmund, Skeleton Coast (300 km)
Sveglia presto e partenza verso nord-ovest fino alla città costiera di Swakopmund situata sulla Skeleton Coast. Si lascia dietro il deserto di dune di sabbia per addentrarsi nel deserto roccioso. Attraversando il tropico del Capricorno si torna a Solitaire e poi si passano le montagne attraverso i due passi Gaub e il Kuiseb. Proseguendo il vostro viaggio verso nord arriverete a Walvis Bay, sulla costa, dove farete un picnic per pranzo e da dove potete ammirare i numerosi fenicotteri. La laguna naturale di Walvis Bay brulica di uccelli marini, tra cui stormi vivaci di fenicotteri, pellicani e cormorani nero lucido. Si prosegue poi verso la città di Swakopmund . Il pomeriggio e` libero e lo potete dedicare alla visita della citta`, caratterizzata da un’atmosfera coloniale prettamente tedesca. Swakopmund è una piacevole città di mare con un sacco di negozi, una bella spiaggia e un mercato aperto. Molto bello anche il Namibia National Marine Aquarium. Sono disponibili anche diversi tipi di escursioni (a proprie spese) tra cui: il “sandboarding” (surfing sulla sabbia), “quad biking” (moto a quattro ruote), skydiving (paracadutismo), kayak, o voli panoramici sopra il vasto deserto del Namib. La vostra guida vi informerà circa le possibili attività da fare prima di raggiungere Swakopmund e vi offrirà la possibilità di effettuare prenotazioni in anticipo. (N.B. Tutte le attività extra e le escursioni a Swakopmund sono soggetti a disponibilità e sono fatti a proprio rischio e spese dei clienti).
La vostra guida si offrirà anche di organizzare una cena di gruppo in un ristorante locale. La partecipazione è consigliata, ma in nessun modo richiesta.Pernottamento in Prost Hotel Swakopmund.
Servizio di solo colazione.

Walvis Bay

Walvis Bay

GIORNO 6
Swakopmund
Colazione e partenza per una piacevole crociera a Walvis Bay. La vostra guida vi porterà ad incontrare il vostro skipper. Una volta a bordo , il viaggio inizia dal Walvis Bay Waterfront e continua nella splendida Bay Area , che detiene più bellezza di quanto l’occhio possa catturare. Si potrà osservare il relitto di una nave arenata per un naufragio, il faro, diverse specie di uccelli , foche e molti altri animali marini. Lungo questo percorso, la vostra guida vi darà molte informazioni sulla coltivazione delle ostriche coltivate a Walvis Bay . Incluso nel tour c’è la degustazione di queste prelibatezze .Si procede poi verso il Pelican Point per dare un uno sguardo più da vicino al Faro di Walvis Bay. Lungo la crociera si possono vedere diverse specie di delfini come i Delfini Heavyside – tra i più comuni, in quanto endemici della costa della Namibia, I delfini Dusky e i delfini Bottlenose. In certi periodi si può vedere la balena franca australe e le megattere e con un poco di fortuna le potenti orche . (Avvistamenti di Mola Mola ( Sunfish ) e le tartarughe liuto. Tutto questo può essere visto comodamente mentre ci si distende nel salone, dai trampolini o sul ponte , mentre sorseggiate un drink.
Nel pomeriggio tempo libero per fare altre attività o semplicemente relax sulla spiaggia. Servizio di solo colazione.

GIORNO 7
Swakopmund – Twyfelfontein (350 km)
Dopo colazione si prosegue lungo la costa verso nord per visitare la colonia di foche di Cape Cross dove è possibile vedere sia nell’acqua sia sulle rocce e sulle spiagge circostanti migliaia di esemplari.
Da qui si riparte verso la cittadina di Uis, una vecchia città mineraria, situata un po’ in mezzo al niente. Uis è uno dei posti migliori per comprare pietre semi-preziose per le quali la Namibia è famosa. Qui l’ametista grezza, la tormalina e altro si possono trovare a prezzi stracciati.
Da Uis si passa la montagna più alta della Namibia, il Brandberg, (2573 m) e si prosegue in una delle più belle regioni di deserto, il Damaraland.
Il nostro accampamento nel Madisa Campsite sotto le stelle dell’emisfero australe, creerà un’atmosfera indimenticabile. Pensione completa.

 Otjikandera

Otjikandera

GIORNO 8
Twyfelfontein – Etosha, Okaukuejo. (350 km)
Partenza presto per godere del fresco della mattina e per fare una deviazione verso ovest per visitare le antiche incisioni rupestri dei boscimani a Twyfelfontein. Breve visita guidata.
Lasciando le incisioni si va verso la cittadina di Kamanjab, dove si fa una breve sosta prima di proseguire per Otjikandera per incontrare i membri di una comunità Himba. Questo è l’unico villaggio tradizionale abitato da una comunità Himba fuori della regione Kaokoland nel nord della Namibia. Queste tribù di persone sono migrate in questo posto mantenendo lo stesso stile di vita con abitudini intatte. Una guida specializzata vi spiegherà il loro stile di vita ed imparerete molte cose sugli usi e costumi di questa comunità.
Si prosegue verso Outjo dove dopo una piccola sosta rinfrescante si prosegue verso il primo campo di Etosha, Okaukuejo. Questo parco è una delle più importanti riserve e rifugi faunistici dell’Africa con migliaia di animali selvaggi come gli “gnu blu”, i cerbiatti, le zebre, i “kudu”, le giraffe, i ghepardi, i leopardi, I leoni e gli elefanti che hanno trovato in questo parco il loro habitat. Le pozze d’acqua illuminate presso l accampamento di Okakeujo attraggono una grande quantità di animali durante la notte, permettendo cosi` di vedere incredibili scene di vita naturale. Si effettueranno fotosafari nelle prime ore del mattino e nelle tarde ore del pomeriggio per osservare gli animali. Pernottamento presso Okaukeujo Campsite. Pensione completa.

Etosha National Park

Etosha National Park

GIORNO 9
Okaukuejo Campsite, Etosha National Park
Giornata intera dedicata ai fotosafari.
Il Parco nazionale di Etosha, il più esteso parco faunistico dell’Africa australe, prende il nome dalla vasta depressione salina centrale, l’Etosha Pan, nome che, secondo i più, significa “grande luogo bianco dell’acqua asciutta”; un vasto deserto salino di oltre 5.000 km2 formatosi una dozzina di milioni di anni or sono da un vasto lago poco profondo, via via prosciugatosi. Il clima secco e l’ambiente sostanzialmente arido, pur se non tanto da privar gli animali del loro sostentamento, ma tale da non consentire una vegetazione troppo rigogliosa, creano l’ambiente ideale per l’avvistamento della fauna, che si raccoglie attorno alle pozze per abbeverarsi.
La flora arborea è prevalentemente costituita dal “Mopane”, dalla caratteristica foglia bilobata a forma di farfalla, mentre in una ristretta area a ovest di Okaukuejo si può vedere la rara “Moringa ovalifolia”, uno strano albero con qualche somiglianza con il “Baobab” e che sembra piantato in terra alla rovescia. Questo suo strano aspetto ha fatto nascere una leggenda del popolo San, originario abitatore di queste terre, secondo la quale il Creatore, terminata la sua opera, si avvide di aver dimenticato di collocare sulla terra un ultimo arbusto e, stizzito, lo lanciò a caso così che esso cadde con le radici in alto e… così rimase. Pensione completa.

GIORNO 10
Etosha, Okaukuejo – Est Etosha, Namutoni.
Intera giornata dedicata al game drive. Si lascia presto il campo e si va verso il campo Halali , situato nel mezzo del parco. Lungo il percorso si passa vicino a diverse pozze d’acqua. In questa zona si avvistano diverse specie di animali che normalmente non sono visibili sul lato Okaukuejo del parco. Sosta pranzo nel campo Halali dove si fa in tempo a vedere la pozza d’acqua Halali e di fare un salto nella piscina e godere delle altre strutture prima di continuare il nostro game drive verso Namutoni, dove arriveremo prima del tramonto. Anche qui c’è una pozza d’acqua illuminata dove la sera si possono osservare gli animali . Pensione completa.

Cheetah Conservation Fund

Cheetah Conservation Fund

GIORNO 11
Namutoni, Etosha – Waterberg Resort (350 km)
Di buon mattino si lascia il Parco Nazionale Etosha dirigendosi verso sud attraverso una zona di campi agricoli.
Sul percorso si visita un centro di conservazione dei ghepardi, il Cheetah Conservation Fund. La visita include un tour a piedi nella struttura, la visita nel centro educativo, visita al museo del ghepardo e nella clinica veterinaria. Una guida farà una presentazione sulla vita dei ghepardi, dei cani e degli altri animali che vivono in questo centro. Si può assistere anche ai pasti dei ghepardi che avviene alle 14:00 nei giorni feriali e alle 12:00 nei fine settimana.
Dopo pranzo si prosegue verso il Waterberg Plateau che sorge circa 200m sopra la savana. Il Waterberg Plateau con le sue sgargianti formazioni di arenaria color rosso mattone e insieme alla sua lussureggiante vegetazione, rappresenta un’isola di colori vivaci. Il parco si estende per 405.5Km², e si trova 60 chilometri a est di Otjiwarongo e 300 km a nord est di Windhoek. E ‘stato originariamente creato come una riserva per le specie rare e minacciate che si trovavano nelle regioni Kavango e Caprivi, come roano e le antilopi nere, ecc. Oggi il parco ospita tantissime specie di animali e più di 200 specie di uccelli. La vegetazione cambia notevolmente da acacia da savana ai piedi dell’altopiano ai verdi boschi lussureggianti con alberi ad alto fusto. Pensione completa.

GIORNO 12
Waterberg Resort – Windhoek (330 km)
Partenza di buon mattino verso la città di Okahandja dove si trova il più grande mercato di intaglio nel legno della Namibia. Le bancarelle offrono una vasta gamma di souvenir..
Trasferimento verso l aeroporto per il vostro volo. Mezza pensione con pranzo.

GIORNO 13
Volo – Italia
Cambio di aeromobile e proseguimento per l’Italia. Arrivo in giornata.