Durata: 17 Giu 2018 - 28 Giu 2018
Luogo: Perù
Prezzo: A partire da €3200
Programma di viaggio: scarica il PDF

Un Tour del Perù che prevede la partecipazione all’Inti Raymi, una cerimonia religiosa incaica in onore di Inti, il dio-sole, che si svolge ogni anno nella fortezza cerimoniale di Sacsayhuaman situata a pochi chilometri da Cuzco in una posizione dominante sulla collina di Carmenca. Il 24 giugno, giorno del solstizio d’inverno nell’emisfero sud, è il giorno in cui il sole si trova più distante dalla terra. Gli Incas, grandi astronomi e adoratori del sole, praticavano riti magici per farlo riavvicinare al nostro pianeta.

DURATA:

12 giorni /10 notti

 

ITINERARIO:

  • Lima
  • Arequipa
  • Colca
  • Puno
  • Lago Titicaca
  • Cusco
  • Machu Pichu

 

GIORNO 1                  17 GIUGNO
ITALIA-VOLO-LIMA
Partenza dall’Italia. Arrivo all’aeroporto internazionale Jorge Chavez, ricevimento da parte del nostro personale e trasferimento all’hotel. Lima è la capitale del Perú e con una popolazione di circa 10 milioni di abitanti è la quinta cittá piú grande del Sud America. La cittá fu fondata il 18 gennaio del 1535 dal conquistador Francisco Pizarro sotto il nome di “Cittá dei Re” ed è il cuore commerciale, finanziario, culturale e politico del paese. Qui si concentrano i 2/3 dell’industria nazionale e si trova l’aeroporto piú grande del paese. Il centro coloniale della città è stato dichiarato Patrimonio Mondiale dall’Unesco nel 1991. Pernottamento in hotel. Cena libera.

 

GIORNO 2                 18 GIUGNO    
LIMA –VOLO- AREQUIPA
Dopo la prima colazione trasferimento all’aeroporto per imbarcarsi sul volo diretto ad Arequipa. All’arrivo assistenza e trasferimento presso l’hotel prescelto. Pomeriggio dedicato alla visita della deliziosa “Città Bianca”, inclusi il Convento di Santa Catalina, la Plaza de Armas, ed il Chiostro della Compagnia. A seguire presso le zone di Yanahuara e Chilina è possibile godere del panorama offerto dal Vulcano Misti. Visita del Museo Santuarios Andinos, dove è esposta Juanita, una giovane Inca sacrificata agli dei più di 500 anni fa sul vulcano Ampato (6380 m). Cena libera e pernottamento.        

Arequipa

 

GIORNO 3                  19 GIUGNO     
AREQUIPA-COLCA
Dopo la prima colazione partenza in direzione della Valle del Colca, lungo un tragitto che attraversa la Pampa Cañahuas – nella Riserva Nazionale Aguada Blanca – in un habitat ricco di vigogne (un animale parente del lama che ha però una lana più fine). Durante il tragitto nella vallata, sarà possibile ammirare le bellissime terrazze, di origine pre-colombiana, che tuttora vengono coltivate dagli indigeni Collaguas. Pranzo in ristorante presso il pueblo di Chivay. Sistemazione presso l’Hotel prescelto, cena libera e pernottamento.

 

GIORNO 4                 20 GIUGNO
CANYON DEL COLCA-PUNO
Prima Colazione. Partenza in direzione di Puno, con sosta lungo il tragitto presso “La cruz del condor”, dove – con un po’ di fortuna – sarà possibile ammirare questo maestoso uccello librarsi in aria, e da dove si gode una vista spettacolare della Valle del Colca, il Canyon più profondo del pianeta (3000 m.). Proseguimento lungo questa nuova strada che offre panorami particolarmente suggestivi, pranzo box lunch, arrivo a Puno e sistemazione presso l’Hotel prescelto. Cena libera e pernottamento.

 

GIORNO 5                  21 GIUGNO
PUNO -LAGO TITICACA- PUNO
Prima colazione. Per l’intera giornata è prevista un’escursione in motoscafo sul lago Titicaca, con visita alle famose isole galleggianti degli Uros. Questa Tribù dell’Acqua, da molti secoli usa la canna di Totora per costruire i propri “villaggi” flottanti e per realizzare sia le case, sia le tipiche imbarcazioni locali. Si prosegue per l’isola di Taquile, abitata dagli indigeni Aymara, celebri in tutto il mondo per le loro capacità di tessitori. Pranzo in ristorante locale. Cena libera e pernottamento in hotel.

Lago Titicaca

 

GIORNO 6                 22 GIUGNO
PUNO-CUSCO
Dopo la prima colazione trasferimento (con mezzo privato) alla stazione dei pullman. Partenza in bus turistico verso Cusco attraverso la spettacolare Cordigliera delle Ande. Nel corso del viaggio si incontreranno piccoli villaggi, greggi di lama e di alpacas. Durante il viaggio è prevista la visita di Pucarà ed al Tempio di Raqchi, costruito in onore del Dio Wiracocha (ancora oggi adibito a santuario è un centro energetico di grande fama), oltre alla spettacolare chiesa di Andahuaylillas. Pranzo in ristorante locale. L’arrivo a Cusco è previsto nel tardo pomeriggio. All’arrivo accoglienza da parte di personale parlante italiano, trasferimento (con mezzo privato) presso l’Hotel prescelto, cena libera e pernottamento.             

 

GIORNO 7                  23 GIUGNO
CUSCO
Prima colazione. Al mattino visita a piedi della splendida città di Cusco – che fu capitale dell’Impero Inca (XV° secolo) – attraverso la Plaza Regocijo, la Plaza de Armas, la Cattedrale, il Monastero di Santo Domingo, il leggendario Tempio Korikancha e la città vecchia. A seguire si visiteranno i siti archeologici di Kenko, Puca Pucara e la straordinaria fortezza di Sacsayhaman, da dove si gode di una straordinaria vista della città di Cusco. Pomeriggio libero – Cena in ristorante con spettacolo folcloristico e pernottamento in  hotel.

 

GIORNO 8                  24 GIUGNO
CUSCO
Prima colazione. Giornata dedicata alla cerimonia dell’Inti Raymi (Festa del sole). Questa festa si svolge ogni 24 giugno, giorno del solstizio d’inverno nell’emisfero meridionale, quando il sole è nel punto più lontano dalla Terra. Gli Incas, grandi astronomi, praticavano grandi incantesimi affinché il sole si avvicinasse nuovamente al nostro pianeta. La cerimonia fu vietata durante l’occupazione spagnola perché considerata sacrilega, per i cusqueños pertanto ricopre un grande significato di riaffermazione culturale ed è un simbolo di indipendenza nei confronti del giogo spagnolo. L’Inti Raymi evoca lo splendore delle cerimonie religiose dell’impero Inca e si svolge sulla spianata del sito di Sacsayhuaman, poco fuori dal centro sotrico di Cusco. La celebrazione si svolge come una “processione” ed inizia nel Korikancha, il Tempio dedicato al Sole. Da qui, l’Inca (“capo” in quechua) viene condotto sul suo trono fino alla Plaza de Armas, dove inizia il suo discorso di fronte a migliaia di partecipanti  esortando le autoritá ad operare con saggezza. I partecipanti poi proseguono in direzione di Sacsayhuaman, dove si pratica il sacrificio di un lama bianco e uno nero. Le viscere ed il grasso sono donati a due sacerdoti i quali offrono l’intestino al Kallpa Rikuq perche possa dare il pronostico dell’anno e il grasso a Wupariruj con cui accenderá un fuoco e osservando il fumo darà il suo augurio. I presagi dei due sacerdoti, vengono interpretati da Willaq Uma, il sommo sacerdote, che poi li comunica all’Inca. I partecipanti sono vestiti con abiti tradizionali, adornati con piume e maschere, alcuni portano lance e durante la cerimonia suonano e intonano canti al dio Sole al ritmo di flauti e tamburi.Lo spettacolo è davvero unico al mondo e pieno di vibrante energia. Pranzo al sacco. Cena libera e pernottamento in hotel.

Inti Raymi

 

GIORNO 9                 25 GIUGNO
CUSCO – MARAS – VALLE SACRA – AGUAS CALIENTES
Partenza in pullman attraverso i magici paesaggi della Valle Sacra degli Inca, diretti alla cittadina di Ollantaytambo. Durante il tragitto si visiterà il coloratissimo mercato artigianale di Pisac dove sarà possibile fare degli ottimi acquisti. Visita delle saline di Maras, situate ai piedi di una montagna e divise in numerose pozze che ricevono acqua salata proveniente dal sottosuolo. Impressionante sito di estrazione di sale, utilizzato per estrarre sale e scambiarlo con altri prodotti con altre zone dell’impero. Continuazione per il villaggio di Ollantaytambo, tipico esempio della pianificazione urbana degli inca, ancora abitato come in passato. ‘E un grande sito archeologico che, benché sia denominato “fortezza”, fu un “tambo”, città di ristoro e alloggio per comitive che intraprendevano lunghi viaggi. Pranzo in ristorante. Dalla stazione ferroviaria di Ollantaytambo partenza in treno diretto ad Aguas Calientes. Si consiglia di portare solo il bagaglio a mano con quel che ritenete necessario per una notte. Il bagaglio principale potete lasciarlo in deposito in hotel a Cusco. Arrivo e trasferimento per proprio conto in hotel. Cena e pernottamento in albergo.

 

GIORNO 10               26 GIUGNO
MACCHU PICCHU-CUSCO
Partenza in direzione del Machu Picchu a bordo dei bus che collegano Aguas Calientes all’ingresso del sito archeologico. Visita guidata (con guida locale privata in italiano) della cittadella attraverso la Piazza principale, gli appartamenti Reali, il Tempio delle Tre Finestre, la Torre Circolare, il Sacro Orologio Solare ed il cimitero. Rientro ad Aguas Calientes e pranzo presso il ristorante Chullpi e nel pomeriggio rientro a Ollanta a bordo del treno. Arrivo a Ollanta e trasferimento con mezzo privato a Cusco presso l’hotel prescelto. Cena libera e pernottamento.

Machu Picchu

 

GIORNO 11               27 GIUGNO
CUSCO-VOLO-LIMA
Dopo la prima colazione trasferimento in aeroporto per imbarcarsi sul volo diretto a Lima. Arrivo, incontro con l’incaricato per la visita della città di Lima. Da Plaza Mayor, dove si fondò Lima, prima come “La città dei re” nel 1535 e poi come capitale della Repubblica del Perù, nel 1821, anno dell’indipendenza del paese. Visita al Palazzo Presidenziale, l’Arcivescovado e la Cattedrale di Lima. In seguito, la casa Aliaga, un’antica casa del vicereame consegnata da Francisco Pizarro a uno dei suoi capitani (Jerònimo de Aliaga), dopo la fondazione della città. Visita alla Chiesa San Francisco nella quale è conservata un’invidiabile collezione di libri antichi e possiede una serie di catacombe aperta al pubblico. Visita del distretto di Pueblo Libre, per visitare il Museo Larco, fondato da Rafael Larco Hoyle nel 1926 e si trova all’interno di una dimora del viceré costruita su una piramide precolombiana del secolo VII. Si può trovare la più completa collezione preispanica di reperti d’oro ed argento così come dell’oggettistica erotica. Al termine della visita trasferimento in aeroporto in tempo utile per il volo di rientro. Volo di rientro.

 

GIORNO 12               28 GIUGNO
ITALIA
Arrivo in Italia e fine dei nostri servizi