Durata: 27 Mag 2019 - 04 Giu 2019
Luogo: Romania
Prezzo: A partire da: € 1560
Programma di viaggio: scarica il PDF

Tour in ROMANIA:

Le chiese in legno del Maramures, monasteri della Bucovina, citta medioevali e castelli della Transilvania

Con accompagnatore dall’Italia

DURATA:  11 giorni/10 notti

PUNTI FORTI:

  • Il Maramures

  • I monasteri dipinti della Bucovina

  • Castello di Bran noto anche come il Castello di Dracula

  • Castello Peles, residenza estiva della famiglia reale

  • Una natura strepitosa

 

GIORNO 1 27 Maggio
Italia – CLUJ NAPOCA
Arrivo all’aeroporto di Cluj Napoca (alle 19:55) ed incontro con la guida che resterà a vostra disposizione per tutto il periodo in Romania. Trasferimento in albergo. Cena e pernottamento presso l’albergo GRAND HOTEL NAPOCA 4* a Cluj Napoca.

GIORNO 2 28 Maggio
CLUJ NAPOCA – MARAMURES – BISTRITA
Dopo la colazione in hotel breve visita guidata di Cluj Napoca, l’antica Klausenburg dei coloni sassoni e la Kolozsvar degli ungheresi, principale citta della Transilvania, grande centro culturale e d’arte. Le vicende storiche della città, dacica e poi romana (Napoca), magiara (Clus), sassone e romena, si sentono ancora nel nome della città stessa. I primi documenti che provano l’esistenza della città risalgono al 106 d.c. come insediamento romano, al ritiro dei romani, la stessa città scompare sotto le orde barbariche e le successive testimonianze risalgono al 1173. Sotto il predominio ungherese diviene finalmente libera a seguito della concessione di Carlo I D’Angiò (1316), Re di Ungheria. E’ il vescovo della città di Cluj che spinge alla conquista dei diritti della regione della Transilvania Romena. Cluj in seguito diviene capitale del principato austriaco della Transilvania. Cluj dette i natali al futuro re di Ungheria Mattia Corvino (1443), la cui statua equestre (Mathias Rex) può essere ammirata recandosi presso la Piazza Libertatii. Si ammireranno la casa natale del Re Mattia Corvino (esterno) e la più importante chiesa gotica del paese, Sfintu Mihail, edificata tra il XIV e XV secolo. Partenza per la zona di Maramures. Chiuso tra le montagne, il Maramures e una galassia di piccoli villaggi, tutti in legno, la cui la popolazione porta costume di una bellezza superba. La storica regione romena Maramureş è il simbolo dell’autenticità conservata lungo i secoli. Il Maramureş e l’anima del villaggio romeno tipico, con case, porte e chiese in legno e dove il tempo scorre secondo i ritmi di un’epoca passata. La regione si rivela inoltre come il luogo dove ritrovare se stessi, la traquillità della vita semplice e genuina, le tradizioni ancestrali e l’artigianato del legno. Visita della chiesa di Surdesti, costruita dopo la metà del Settecento. La chiesa presenta ricchi dipinti sull’iconostasi e nel naos. La sua torre offre una vista incomparabile sulle campagne della regione. Essa e la piu grande struttura in legno d’Europa e fa parte del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. Pranzo libero. Proseguimentto con le visite del monastero Barsana e della chiesa Bogdan Voda, del 1718 e Barsana, eccezionali esempi di architettura vernacolare frutto di contaminazioni tra le tradizioni religiose ortodosse e le influenze gotiche. Arrivo a Bistrita, cena e pernottamento presso l’albergo COROANA DE AUR 4* o similare a Bistrita.

GIORNO 3 29 Maggio
BISTRITA – MONASTERI DELLA BUCOVINA – PIATRA NEAMT
Colazione in hotel. Partenza per la Bucovina, la regione della Moldavia il cui nome, risalente al 1774 e significa “paese coperto da foreste di faggi”. Famosa per i suoi bellissimi paesaggi, la Bucovina e ancor più conosciuta per i suoi monasteri affrescati costruiti nei sec XV – XVI sotto i principi moldavi Stefano il Grande e suo figlio Petru Rares. Visita del monastero Moldovita, del 1532, circondato da fortificazioni ed affrescato esternamente. Gli affreschi esterni esaltano l’impronta moldava per ottenere il massimo realismo nelle scene di vita quotidiana, umanizzando i personaggi. Pranzo libero. Visita del monastero Voronet del 1488, nominata la Capella Sistina dell’Est Europa e considerato il gioiello della Bucovina per il famoso ciclo di affreschi esterni che decorano la chiesa, il più famoso dei quali è ”il Giudizio Universale”. Alla fine delle visite continuazione per Piatra neamt. Cena e pernottamento presso l’albergo CENTRAL PLAZA 4* a Piatra Neamt.

GIORNO 4 30 Maggio
PIATRA NEAMT – LE GOLE DI BICAZ – TARGU MURES – ALBA IULIA – SIBIU
Colazione in hotel. Partenza per Sibiu, Capitale Europeea della Cultura nel 2007. Passaggio della catena dei Carpati, attraverssando le Gole di Bicaz, il piu famoso canon del Paese, lungo di 10 km, formato da rocce calcaree mesozoiche alte di 300-400 m, passando accanto il Lago Rosso, lago originato dallo sbarramento naturale per lo scoscendimento di un monte, nel 1837; dall’acqua emergono i tronchi dei pini. Breve visita panoramica della citta Targu Mures, rinomata per le sue piazze circondate da edifici dell’epoca della Secessione, tra cui i piu imponenti: la Prefettura e il Palazzo della Cultura. Pranzo libero. Continuazione per Alba Iulia. Visita della cittadella fortificata ed edificata dall’imperatore Carlo IV su progetto di Morando Visconti nel 1714; visita della catedrale romano catolica della citta, uno dei piu importanti edifici sacri della Romania. La città fu fondata dai Romani nel II secolo d.C. sotto Marco Aurelio e distrutta dai Tartari nel 1241. Alba Iulia fu la residenza dei principi di Transilvania e di un vescovo cattolico romano. Continuazione per Sibiu. Cena tipica dai contadini, a Sibiel, con menu tradizionale e bevande incluse. Pernottamento presso l’albergo RAMADA 4* o similare a Sibiu.

GIORNO 5 31 Maggio
SIBIU – BIERTAN – SIGHISOARA – BRASOV
Colazione in hotel. Partenza per Sighisoara. Sosta a Biertan, villaggio fondato da coloni sassoni nel sec XII e che fu per tutto il secolo XVI un importante mercato e sede vescovile luterana fino al secolo scorso. Visita della chiesa fortificata di Biertan, costruita nel punto piu alto del villaggio, nel secolo XIV, come una basilica a sala in stile gotico, circondandola poco dopo di una cina muraria. Oggi la chiesa fa parte del Patrimonio Unesco. Arrivo a Sighisoara, citta nattia del Principe Vlad Dracul. Pranzo libero. Visita guidata della piu bella e meglio conservata cittadella medioevale della Romania; la citta fa parte del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. Risale in gran parte al sec XIV, quando fu ampliata e rafforzata la costruzione affrettatamente eretta dopo le distruzioni tatare del 1241. Si conservano nove delle quattordici torri originarie: torre dei fabbri, torre dei calzolai, torre dei macellai, torre dei sarti, torre dei pellai, torre dei ramai, ecc. Il piu bello e conosciuto monumento della citta e la Torre dell’Orologgio che venne costruita nei secoli XIII-XIV e fino al 1556 fu sede del Consiglio della citta. Arrivo a Brasov. Cena e pernottamento presso l’albergo BELVEDERE 4* o similare a Brasov.

GIORNO 6 1 Giugno
BRASOV – BRAN – RASNOV – BRASOV
Colazione in hotel. Partenza per Bran e visita del Castello Bran, conosciuto con il nome di Castello di Dracula, uno dei più pittoreschi della Romania, edificato nel XIII secolo dal cavaliere teutonico Dietrich e restaurato in epoche successive. A partire dal 1920, il castello di Bran divenne residenza dei sovrani del Regno di Romania. Vi soggiornarono a lungo la regina Maria di Sassonia-Coburgo-Gotha, che ristrutturò massicciamente gli interni secondo l’allora gusto art and craft rumeno, e sua figlia, la principessa Ileana di Romania. Nel 1948, quando la famiglia reale rumena venne scacciata dalle forze d’occupazione comuniste, il castello venne occupato. Continuazione per Rasnov. Il nome della città deriva dalla parola slava žrŭnovy, che significa villaggio (o valle) del mulino. A Râșnov si trova un’imponente cittadella fortificata costruita dai Cavalieri Teutonici attorno al 1215, citata per la prima volta in un documento del 1331. La cittadella è famosa sia per il fatto che essa venne espugnata una sola volta nella sua storia (attorno al 1600 da Gabriel Báthory) sia per la presenza all’interno di essa di un pozzo profondo 143 metri al quale è legata una leggenda. Si racconta infatti che la mancanza d’acqua durante un lungo assedio fece sì che due prigionieri turchi venissero posti a scavare un pozzo, con la promessa della libertà a conclusione dell’opera; nonostante l’opera venisse completata dopo 32 anni di lavoro, la promessa non venne mantenuta ed i prigionieri furono uccisi. Pranzo libero. Rientro a Brasov e visita di una delle piu affascinanti località medioevali della Romania, nel corso della quale si potranno ammirare il Quartiere di Schei con la chiesa Sfantul Nicolae e la prima scuola romena (XV sec). Visita della Biserica Neagrã (Chiesa Nera), la chiesa più grande della Romania in stile gotico. La Chiesa Nera può vantare di un numero di record che difficilmente possono essere superati, e cioè, è il più grande luogo di culto tra Vienna ed Istanbul, mentre all’interno si trova il più grande organo dal continente europeo e la più grande collezione di tappeti vecchi provenienti dall’Asia Minore. La costruzione della chiesa iniziò nel 1383 a Braşov, e decine di lavoratori hanno lavorato alla sua costruzione per circa 100 anni. Inizialmente, il luogo di culto fu chiamato la Chiesa di Santa Maria, ma dal 1686 è stata nominata la Chiesa Nera in seguito ad un incendio che ha colpito l’intera città e l’ha trasformato in un rudere. Il luogo di culto è stato chiamato la “Chiesa Nera”, a causa del fumo che ha annerito le sue pareti. Dopo l’incendio, la costruzione della chiesa è stata riavviata. Cena e pernottamento presso l’albergo BELVEDERE 4* o similare a Brasov.

GIORNO 7 2 Giugno
BRASOV – SINAIA – BUCAREST
Colazione in hotel. Bucarest. Sosta a Sinaia, denominata “la Perla dei Carpati”, la più nota località montana della Romania. Visita del Castello Peles, uno dei piu belli castelli d’Europa, antica residenza reale, costruito alla fine del XIX secolo nello stile neogotico tipico dei castelli bavaresi. L’interno del castello Peles comprende 160 stanze, sistemate ed arredate in tutte le fogge possibili, con netto predominio dell’intaglio in legno. Arrivo a Bucarest. Pranzo libero. Visita guidata della capitale romena, Bucarest, denominata “La Parigi dell’Est”, ammirando i suoi larghi viali, i gloriosi edifici “Bell’ Epoque”, l’Arco di Trionfo, l’Ateneo Romeno, la Piazza della Rivoluzione, la Piazza dell’Università. Visita della Casa della famiglia Ceausescu – Palazzo Primaverii che si trova in uno dei piu belli quartieri della citta, dove, al interno si puo vedere come viveva la famiglia del ditattore romeno. La residenza è stata costruita dopo l’avvento al potere nel 1965 di Nicolae Ceausescu. Poi dopo la destituzione e il tragico finale, con i due coniugi che vennero uccisi a colpi di fucile il 25 dicembre del 1989, l’abitazione fu chiusa. Cena in ristorante e pernottamento presso l’albergo PARLIAMENT 4* o similare, a Bucarest.

GIORNO 8 3 Giugno
BUCAREST – SNAGOV – BUCAREST
Colazione in hotel. Partenza per Snagov. Visita del monastero Snagov con la la sua misteriosa storia. Una leggenda popolare vuole che Vlad Tepes, l’Impalatore, noto con il nome di Dracula sia stato sepolto nel monastero che sorge sull’isola del Lago di Snagov, da alcuni monaci secondo la volonta del defunto. I contadini romeni hanno bruciato il ponte in legno che univa l’ isola alla riva e non e mai stato ricostruito. Trasformato in una prigione e poi saccheggiato, il monastero nasconde molti misteri come il lago che lo circonda. Qui si trova la pietra sepolcrale che copre la tomba del principe, ma quando questa e stata aperta all’interno era vuota. Successivamente in una cripta vicina sono state trovate le reliquie che si suppone siano quelle del principe. Esse sono state trasportate a Bucarest e misteriosamente sparite lungo la strada. Pranzo libero. Continuazione della visita citta a Bucarest con la “Patriarchia” (centro spirituale della chiesa ortodossa romena) e la parte vecchia, ammirando la chiesa Stavropoleos, considerata un capolavoro dell’architettura romena. Costruita nel 1724, ha pianta trilobata, torre sul naos e bel portico marmoreo a cinque arcate polilobate, con balaustra finemente scolpita a motivi floreali e figure; la parte superiore e ornata da medaglioni dipinti con la tecnica dell’affresco. Cena in ristorante con programma folcloristica e bevande incluse. Pernottamento presso l’hotel PARLIAMENT 4* o similare, a Bucarest.

GIORNO 9 4 Giugno
BUCAREST – Partenza
Colazione in hotel. Giornata dedicata alla continuazione della visita citta, a Bucarest. Visita del Museo Nazionale Cotroceni. Il palazzo occupa il sito di un monastero fatto costruire nel 1679 da Şerban Cantacuzino, un greco fanariota di nobili origini, incaricato dal sultano di amministrare il paese e soprattutto di riscuotere le tasse. Nel 1893 vi fu costruito un palazzo su progetto dell’architetto francese Paul Gottereau e su commissione del re Carlo I di Romania. Successivamente l’architetto Grigore Cerkez provvedeva ad aggiungervi ornamenti nello stile tradizionale romeno. Ceausescu lo adibì a residenza degli ospiti in visita ufficiale. Otto anni più tardi la chiesa del XVII secolo fu demolita. Oggi il palazzo e metta museo e metta sede della Presidenza dello Stato. Pranzo libero. Visita del Museo del Villaggio, situato nel rigoglioso Parco Herastrau, uno dei parchi all’aperto più grandi d’Europa. Case di campagna restaurate, grandi fienili e mulini ad acqua funzionanti riempiono gli stretti viottoli. Il museo illustra come fosse la Romania qualche centinaio di anni fa. Trasferimento in aeroporto per il rientro in Italia col volo in partenza alle 20:10. Fine dei nostri servizi.