Durata: 11 giorni
Luogo: Tanzania
Prezzo: da € 2650
Programma di viaggio: scarica il PDF

PARTENZE 2016
22 APRILE / 27 MAGGIO / 24 GIUGNO / 22 LUGLIO / 5 & 19 AGOSTO / 2 & 23 SETTEMBRE / 28 OTTOBRE / 11 NOVEMBRE / 23 DICEMBRE

GIORNO 1
Italia – Volo
Partenza per Dar Es Salaam con cambio aeromobile ì. Notte in volo.

GIORNO 2
Volo – Dar Es Salaam
Arrivo a Dar Es Salaam, disbrigo delle formalità doganali, incontro con la guida e trasferimento all’albergo. Visita della città e cena in uno dei ristoranti tipici della capitale.

GIORNO 3
Dar Es Salaam – Kigoma
Arrivo in mattinata a Kigoma, trasferimento a Jakobsen Beach and Guesthouse sulle rive del lago Tanganyika. Il resto della giornata si passerà in relax sulla spiaggia o potremo approfittare dell’occasione per visitare Kigoma e i suoi dintorni. La spiaggia si presta a numerose attività come l’immersione per avvistare decine di pesci dai colori più disparati alle camminate lungo la riva o nella natura circorstante. A Kigoma si potranno visitare il mercato locale, il centro città oppure prendere un bus per arrivare a Ujiji cittadina storica.
Serata sul Tanganyika

GIORNI 4 & 5
Kigoma – Parco nazionale Gombe
Dopo essere stato designato come riserva di caccia nel 1943, il Gombe
Stream è diventato parco nazionale nel 1968. Ricopre un’area di 56 km2 , oltre a una striscia larga 100 m di acqua costiera, estendendosi per 13 km da nord a sud. Gombe è tra i più piccoli parchi nazionali della Tanzania, caratterizzato dalla pura emozione dell’incontro con i suoi famosi abitanti. Sulla ripida parete del Rift e le sue frange la presenza di erbivori e carnivori è una vera rarità e ciò rende il Gombe il regno ideale per gli amanti dei safari a piedi. Attraversando i boschi fitti di vegetazione (nel parco le aree aperte sono rarissime) non mancheranno alcuni incontri davvero speciali: gli scimpanzé hanno un carattere schietto e amano esprimersi attraverso grida e gesti selvaggi. Gli scimpanzé non sono gli unici animali del parco: basta guardare attentamente verso l’alto alla ricerca di cercopitechi dalla coda rossa, di cercopitechi dal diadema, di colobi, rimanendo in allerta per avvistare i babbuini verdi. Da non perdere inoltre è la ricchezza del cielo: oltre 200 specie di uccelli, tra cui l’aquila coronata africana, rapace predatore di scimmie, l’aquila pescatrice, tre tipi di Martin pescatore e lo splendente amaranto fiammante. Un altro notevole personaggio del luogo è l’avvoltoio delle palme; una specie quasi vegetariana presente nel lago Tanganica che preferisce la frutta alle carcasse. Pernottamento al Gombe Bandas una notte e l’ultima a Kigoma al Coast View Resort o similare

GIORNO 6
Uvinza – Mpanda – Parco del Katavi
Partenza al mattino in direzione sud -ovest. Dopo un primo tratto su strada asfaltata, da Uvinza in poi si procede su una lunga pista in terra battuta che attraversa boschi e pianure; la presenza dell’uomo comincia a farsi più rara!
Pranzo al sacco durante il tragitto. Nel primo pomeriggio si raggiungerà la cittadina di Mpanda, ultimo centro abitato prima dell’ingresso del parco del Katavi. A circa mezz’ora di strada si trova il quartier generale del parco a Sitalike; sistemazione nelle BANDAS, piccole casette (camera, saloncino e toilette) all’interno del Katavi, gestite dai rangers del parco. Si entra già nell’atmosfera safari: poco distante c’è un fiume pieno di ippopotami e tutt’intorno al lodge si possono vedere gazzelle, scimmiette e a volte anche iene e giraffe.. Pensione completa. Pernottamento Katavi BANDAS

GIORNI 7 e 8
Parco del Katavi
Raramente visitato, il Katavi è realmente una regione selvaggia che offre a quei pochi visitatori che hanno il coraggio di arrivare fin qui il gusto emozionante dell’Africa come deve essere stata un secolo fa! E’ il più remoto dei parchi tanzaniani, ha una superficie di 4.471 Kmq ed è il terzo parco della Tanzania per estensione. Si trova nel sud-ovest del paese, all’interno di un braccio della Rift Valley che termina nel poco profondo lago Rukwa. Durante la stagione delle piogge, nei pressi del Katuma River e dei laghi Chada e Katavi si può trovare la più densa popolazione di ippopotami e coccodrilli di tutta l’Africa. Durante la stagione secca il Katuma River si riduce ad un rigagnolo fangoso e costituisce l’unica fonte di acqua per chilometri. Innumerevoli mandrie di elefanti, bufali, giraffe, zebre e impala diventano facili prede per i numerosi branchi di leoni, per i leopardi e i clan di iene maculate che convergono sulle pianure alluvionali. Ma il più singolare spettacolo del Katavi è fornito dai suoi ippopotami. Verso la fine della stagione secca, fino a 200 esemplari possono galleggiare insieme nella stessa pozza. scatenando sanguinose lotte territoriali fra maschi. Pernottamento al Katavi Bandas o similare

GIORNO 9
Parco del Katavi – Kigoma
Viaggio di ritorno: si percorrerà la stessa strada con sosta per il pranzo lungo il percorso. Arrivo a Kigoma nel pomeriggio; poi si continuerà per Jakobsen Beach and Guesthouse sulle rive del lago Tanganyika. Sulla spiaggia del Tanganyika si passerà tutto il pomeriggio fino al tramonto in completo relax. La sera il lago Tanganyika è generalmente calmo e bastano maschera e pinne per osservare le innumerevoli specie di pesci che transitano a pochi metri dalla riva.
Cena e pernottamento

GIORNO 10
Kigoma – Dar Es Salaam e volo di rientro
Colazione sulle rive del lago: è il momento per ripercorrere le tappe del viaggio scrutando l’orizzonte dalla terrazza dell’hotel.
Poi si prende la via del ritorno con il volo interno fino a Dar Es Salaam.
Infine il volo di rientro in Italia

GIORNO 11
Volo – Italia
Cambio di aeromobile e proseguimento per l’Italia