Durata: 1-2-3 giorni
Luogo: Ucraina
Prezzo: Da €150
Programma di viaggio: scarica il PDF

PARTENZE INDIVIDUALI E DI GRUPPO 2018/2019: TUTTI I GIORNI DA RICHIEDERE AL NOSTRO BOOKING

Viaggio indietro nel tempo per conoscere in prima persona il terribile disastro di Chernobyl del 26 aprile 1986 e le sue drammatiche conseguenze. Visiterete diversi edifici sovietici (scuole, ristoranti, cinema, alberghi) in balia del tempo e vivrete un’esperienza veramente particolare e non per tutti, ovvia l’incontro con i Samosely, ovvia le persone che sono state evacuate durante l’esplosione, ma che in seguito sono tonate a vivere nei loro villaggi nativi, affrontando tutti i rischi e le difficoltà che ciò comporta.

DURATA:
1 giorno / 2 giorni / 3 giorni

PUNTI FORTI:
• Chernobyl e Pripyat;
• Foresta Rossa decontaminata;
• Cinema, ristoranti, parchi, scuole rimasti congelati nel tempo;
• Samosely, i sopravvissuti dopo il disastro nucleare di Chernobyl.

PROGRAMMA DI 1 GIORNO:

GIORNO 1
Kiev – Chernobyl – Kiev
Incontro con il nostro personale locale e trasferimento verso il territorio di Chernobyl. Visiteremo il campo della 25a brigata della protezione da radiazioni chimiche e batteriologiche; il punto di controllo della zona di “Dytyatki”; il villaggio abbandonato di Zalissja; il villaggio eliminato di Kopachi; la decontaminata Foresta Rossa, situata proprio sul luogo del primo rilascio della radiazione; la città abbandonata di Pripyat, che una volta aveva 50 mila abitanti; la centrale nucleare di Chernobyl; la base sovietica segreta Chernobyl-2 (radar “DUGA-1”). Proseguimento verso la città di Chernobyl e visita del monumento agli eroi di Chernobyl e della stazione dei vigili del fuoco che prestarono soccorso durante la notte dell’esplosione del 26 aprile 1986. Cena al bar degli operai di Chernobyl (facoltativa). Rientro a Kiev.

PROGRAMMA DI 2 GIORNI:

GIORNO 1
Kiev – Chernobyl
Incontro con il nostro personale locale e trasferimento verso il territorio di Chernobyl. Visiteremo il campo della 25a brigata della protezione da radiazioni chimiche e batteriologiche; il punto di controllo della zona di “Dytyatki”; il villaggio abbandonato di Zalissja; il villaggio eliminato di Kopachi; la decontaminata Foresta Rossa, situata proprio sul luogo del primo rilascio della radiazione; la città abbandonata di Pripyat, che una volta aveva 50 mila abitanti. Proseguimento verso la città di Chernobyl e visita del monumento agli eroi di Chernobyl e della stazione dei vigili del fuoco che prestarono soccorso durante la notte dell’esplosione del 26 aprile 1986; il primo quartier generale che ha accolto i cittadini ucraini dopo l’esplosione, l’hotel “Polissya” che serviva come punto di osservazione per l’atterraggio di elicotteri sopra le rovine del 4° reattore; l’ospedale che accoglieva i vigili del fuoco e gli operai subito dopo l’incidente. Cena a Chernobyl e pernottamento in hotel Desiatka, Pripyat o similare.

GIORNO 2
Chernobyl – Kiev
Prima colazione e seconda visita della città di Pripyat; le torri di raffreddamento della centrale nucleare di Chernobyl; l’abbandonata stazione sperimentale sugli animali soggetti alle radiazioni; la stazione ferroviaria di “Yanov”; la base sovietica segreta Chernobyl-2 (radar “DUGA-1”); la riva sinistra del fiume di Pripyat: Proseguimento del tour verso il villaggio di Paryshev e incontro con Samosely, ovvia le persone che sono state evacuate durante l’esplosione, ma che in seguito sono tonate a vivere nei loro villaggi nativi, affrontando tutti i rischi e le difficoltà che ciò comporta. Rientro a Kiev.

PROGRAMMA DI 3 GIORNI:

GIORNO 1
Kiev – Chernobyl
Incontro con il nostro personale locale e trasferimento verso il territorio di Chernobyl. Visiteremo la città di Ivankiv, il villaggio di Sukachi e in seguito il villaggio di Nuova-Ladyzhychi. Proseguimento del percorso verso la base ricreativa di “Ecopolis” sulla riva del fiume Teterev (su richiesta); il campo della 25a brigata della protezione da radiazioni chimiche e batteriologiche; il punto di controllo della zona di “Dytyatki”; il villaggio abbandonato di Lelev e il villaggio eliminato di Kopachi con l’ufficio postale, fattorie e l’antico alveare; la decontaminata Foresta Rossa, situata proprio sul luogo del primo rilascio della radiazione; la città abbandonata di Pripyat, che una volta aveva 50 mila abitanti. Proseguimento verso la città di Chernobyl e visita del monumento agli eroi di Chernobyl e della stazione dei vigili del fuoco che prestarono soccorso durante la notte dell’esplosione del 26 aprile 1986; il primo quartier generale che ha accolto i cittadini ucraini dopo l’esplosione, l’hotel “Polissya” che serviva come punto di osservazione per l’atterraggio di elicotteri sopra le rovine del 4° reattore; la chiesa ortodossa di San Ilya; la sinagoga e il cimitero ebraici. Cena a Chernobyl e pernottamento in hotel Desiatka, Pripyat o similare.

GIORNO 2
Chernobyl
Prima colazione e seconda visita della città di Pripyat con la sessione fotografica. Visiteremo le tombe delle guerriglie antifasciste della Seconda Guerra Mondiale, il ponte ferroviario, la stazione degli autobus di Pripyat, l’ospedale che accoglieva i vigili del fuoco e gli operai subito dopo l’incidente, le torri di raffreddamento della centrale nucleare di Chernobyl, l’abbandonata stazione sperimentale sugli animali soggetti alle radiazioni; la stazione ferroviaria di “Yanov”, il Palazzo della Cultura, un supermercato sovietico, il parco divertimenti con la ruota panoramica; lo stadio; la riva sinistra del fiume di Pripyat; il vecchio cinema “Prometeo”. Proseguimento verso il villaggio di Novoshepelichi per un’esperienza veramente particolare e non per tutti, ovvia l’incontro con i Samosely, ovvia le persone che sono state evacuate durante l’esplosione, ma che in seguito sono tonate a vivere nei loro villaggi nativi, affrontando tutti i rischi e le difficoltà che ciò comporta. Cena a Chernobyl e pernottamento in hotel Desiatka, Pripyat o similare.

GIORNO 3
Chernobyl – Kiev
Prima colazione e visita della base sovietica segreta Chernobyl-2 (radar “DUGA-1″), del settore occidentale della città di Pripyat con i suoi villaggi abbandonati e i Samosely. Proseguimento del percorso per i checkpoint “Dibrova”, “Ovruch” e “Polis’ke”. Cena a Cernobyl e rientro a Kiev.

*Gli itinerari di Chernobyl sono soggetti a revisione in base alle possibilità di vista e condizioni meteorologiche. E’ vietato l’accesso ai minori di 18 anni.