Durata: 08 Set 2020 - 20 Set 2020
Luogo: PAPUA NUOVA GUINEA
Prezzo: Da €4450
Programma di viaggio: scarica il PDF

PARTENZA UNICA DI GRUPPO: 8 Settembre 2020

Un’esperienza straordinaria da fare almeno una volta nella vita. Le tribù di questo splendido angolo di Mondo si riuniscono a Goroka per esibirsi nei loro canti e nelle danze tipiche in un coloratissimo scambio culturale. Tra queste Koroba, Huli, Midima, Waimara, Puipui, Mudmen, Mindima e molte altre. Consigliato a chi ama i viaggi etnografici e la fotografia.

PUNTI FORTI:
• Singapore, la città del futuro
• Il Festival Culturale di Goroka
• I villaggi e i mercati
• Le popolazioni
• La crociera nel porto di Madang

GIORNO 1       8 SETTEMBRE
ITALIA – VOLO
Partenza dall’Italia con volo di linea. Notte in volo.

GIORNO 2       9 SETTEMBRE
VOLO – SINGAPORE – VOLO – PORT MORESBY
Arrivo al Changi international Airport di Singapore. Attesa e in serata volo per Port Moresby. Volo notturno.

GIORNO 3       10 SETTEMBRE
PORT MORESBY – VOLO – MOUNT HAGEN
Arrivo e imbarco sul volo interno per Monte Hagen (HGU). Arrivo a Monte Hagen e trasferimento in hotel. Dopo pranzo inizio della visita al Monte Hagen inclusi i villaggi circostanti e i mercati. Pernottamento al Kuri Lodge. Pensione completa.

GIORNO 4       11 SETTEMBRE
PAIAKONA MINI SHOW – GOROKA
Dopo colazione, di mattina presto, trasferimento al villaggio di Paiakona per assistere al Paia Mini Cultural Show. Dopo lo spettacolo partenza per Goroka. Lungo la strada per Goroka, che attraversa la regione di Simbu, ci fermeremo al villaggio di Mindima per assistere alla danza degli uomini scheletro e subito dopo continueremo in direzione degli Altopiani Orientali dove ci fermeremo a Daulo per una vista mozzafiato sul paesaggio circostante. Il pranzo sarà al sacco. Pernottamento al Lodge. Pensione completa.

QUALCHE INFORMAZIONE SULLE ORIGINI DI QUELLO CHE VEDREMO:
Le popolazioni delle “Highlands” hanno vissuto isolate per millenni, suddivise in una marea di piccoli gruppi etnici in duro contrasto tra loro a causa della competizione per le scarse risorse alimentari in un territorio troppo aspro. All’inizio degli anni ’50 le autorità coloniali australiane cominciarono a organizzare i cosiddetti “sing-sing”, spettacoli etnici con l’intento di ricondurre le rivalità tra i clan su un piano di spettacolo, di gioco. L’iniziativa ebbe successo ed è grazie a questi “giochi” tra tribù che noi possiamo assistere ad uno spettacolo incredibile.

GIORNO 5       12 SETTEMBRE
GOROKA CULTURAL SHOW
Dopo colazione, ci recheremo di mattina presto sul luogo dove si svolge il Goroka Cultural Show per poter assistere alla preparazione dei performers (trucco, abbigliamento, etc.) prima dell’inizio dell’evento vero e proprio. A cadenza annuale, il Goroka Cultural Show è uno dei migliori spettacoli di Papua Nuova Guinea che permette di assistere a una lunga serie di danze tradizionali eseguite dai circa 60 differenti gruppi tribali che abitano la zona. A fine spettacolo, pernottamento al Goroka Lodge. Pensione completa.

GIORNI 6       13 SETTEMBRE
GOROKA CULTURAL SHOW
Dopo colazione trasferimento sul luogo dell’evento per assistere alla danze dei gruppi non esibitesi il giorno precedente e per la cerimonia di chiusura. Nel primo pomeriggio visita dei villaggi e dei mercati circostanti. A fine giornata rientro al Lodge per il pernottamento. Pensione completa.

GIORNO 7       14 SETTEMBRE
GOROKA
Dopo colazione partiremo per i villaggi di Komiunive e Asaro dove incontreremo i famosi “mud-men” che tradizionalmente si ricoprono di fango prima di assaltare i villaggi vicini. La leggenda dei “mud-men” afferma che essi, tempo fa, siano stati attaccati e quindi costretti a gettarsi nel fiume Asaro per nascondersi dai nemici: quando emersero dal fiume al crepuscolo, ricoperti di fango, le tribù nemiche li presero per spiriti e abbandonarono subito la zona. Al villaggo di Asaro potremo assistere a una performance realizzata dai “mud-men” oppure alla produzione di una maschera di fango. Torneremo poi a Goroka per il tour comprensivo di visita al JK McCarthy Museum, al Bird of Paradise per l’acquisto di oggetti di artigianato, al Goroka Coffee Roaster, al Raun Raun Theatre e all’università di Goroka. Nel pomeriggio torneremo al Lodge per il pernottamento. Pensione completa.

GIORNO 8       15 SETTEMBRE
GOROKA – KAINANTU
Colazione di mattina presto e successiva partenza per Kainantu nella zona costiera degli Altipiani di Papua Nuova Guinea. Arrivo al Kainantu Lodge. Dopo il check in pranzeremo e subito dopo ci recheremo ad Aiuyura per visitare una piantagione di caffè, il Summer Institute of Linguistics e la Fisheries. Visiteremo poi il villaggio di Agarabi e assisteremo alla danza del villaggio. Dopo la performance, ritorno a Kainantu per visitare la città e il mercato. Pernottamento al Kainantu Lodge. Pensione completa.

GIORNO 9       16 SETTEMBRE
KAINANTU – MADANG
Dopo colazione partenza per la regione di Madang nota per i rilievi con i picchi più alti di tutta la regione e per il ricco mosaico etnico. Madang è stata definita “la città più bella nel Pacifico del Sud” per le sue spiagge bordate di palme, le isole al largo e i suoi parchi incantevoli incorniciati da uno sfondo di aspre montagne. Sarà una giornata di viaggio caratterizzata da soste nei luoghi più belli e significativi incontrati durante il percorso tra i quali lo Yonki Hydro Dam, un centro di arte e artigianato, una piantagione di zucchero dove pranzeremo, il Balek Wildlife Sanctuary (grotta di zolfo che emerge da una formazione calcarea punteggiata da alberi e piante tropicali, lambita da sorgenti termali e da un torrente pieno di tartarughe, anguille e pesci le cui acque sono considerate terapeutiche dalla popolazione locale), la Madang Haus Tumbuna, la Kalibobo light house e il mercato. Continueremo poi in direzione del Jais Aben Resort dove saremo liberi di passare la serata in spiaggia. Pernottamento al Jais Aben Resort. Pensione completa.

GIORNO 10       17 SETTEMBRE
MADANG – CROCIERA
Dopo colazione partiamo dal Resort per una crociera nel porto e un tour delle vicine Isole Panadow dove assisteremo alla danza del serpente e chiacchiereremo con la gente del posto. Dopo la danza torneremo indietro per fare snorkeling ed infine torneremo al Jais Aben Resort per il pernottamento. Pensione completa.

GIORNO 11       18 SETTEMBRE
MADANG – VOLO – PORT MORESBY
Dopo la colazione ci trasferiremo all’aeroporto per il nostro volo di partenza mattutino diretto a Port Moresby. Volo. Arrivo e sistemazione in hotel. Inizieremo il tour della città di Port Moresby: il Museo Nazionale, il Parco Naturale, il Palazzo del Parlamento, Boroko per vedere il mercato dell’arte, il Villaggio Hanuabada (uno dei due unici villaggi su palafitte rimasti nell’area, popolato dai Motuan che sono i nativi originali di Port Moresby). Pernottamento al Laguna Hotel. Pensione completa.

GIORNO 12       19 SETTEMBRE
PORT MORESBY – VOLO – MANILA – VOLO
Colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto in tempo utile per il volo per Manila. Arrivo a Manila. In serata (o il giorno successivo) volo di rientro in Italia.

GIORNO 13       20 SETTEMBRE
VOLO – ITALIA
Arrivo in Italia e fine dei nostri servizi.

N.B.
Nelle località più isolate della Papua Nuova Guinea le uniche strutture in cui è possibile pernottare sono basiche, molto semplici e difficili da classificare secondo gli standard a cui siamo abituati. Sono costruite solitamente in stile tradizionale e gestite dalle comunità locali, quasi sempre con un grado di pulizia accettabile. Sono richieste a ciascun partecipante l’elasticità e la capacità di adattamento che ogni buon Viaggiatore deve far proprie. Per ogni evenienza si consiglia di portare sacco lenzuolo e federa propri. Le toilette consistono talvolta in bagni all’occidentale con sciacquone e talvolta in fosse biologiche con la seduta. Le docce esterne sono generalmente dotate di acqua corrente e in mancanza vi sarà un fusto d’acqua con catino. La linea elettrica potrebbe essere soggetta a blackout o malfunzionamenti laddove esista, alternativamente viene erogata da piccoli generatori solo alla sera. La cucina è tradizionale, a base di prodotti tipici, e preparata dalla comunità locale.